Il Napoli è alla deriva, urge una decisione.

40
21

Le pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Lazio 0-2
Doveva essere la partita della riscossa partenopea, invece la squadra continua il suo cammino a fari spenti nel buio tunnel di una crisi senza uscita. E’ difficile giudicare i singoli dopo prestazioni deludenti e tristi come quella odierna, visti anche gli scarsi contenuti tecnico-tattici di una formazione mal messa in campo.

Navarro: due tiri due gol, in entrambe le occasioni non sembra esente da colpe. 5
Santacroce
: attento nelle marcature e preciso negli interventi è sicuramente il migliore del Napoli… ma non deve impegnarsi più di tanto vista la prestazione degli altri. 6
Cannavaro
: poco fumo e niente arrosto… gioca l’ennesima atavica partita caratterizzata anche dalla mancanza di intesa (?!?) con Contini, che, oltre che strano è fin troppo sintomatico dell’anarchia che ormai sembra regnare. 4,5
Contini
: chi doveva mantenere la posizione tra lui e Cannavaro in occasione del primo gol subito? Di certo soffre la velocità degli attaccanti avversari e troppo spesso, anche grossolanamente e rischiando tanto, ricorre alle manieri forti per fermarli. Per il resto vale lo stesso discorso fatto per Cannavaro. 4,5
Aronica
: anche lui si improvvisa goleador lasciando sguarnita la difesa. Sul secondo gol poi è in ritardo nella marcatura e troppo distante dal suo avversario. Prende qualche piccola iniziativa scendendo sulla fascia ed è uno dei pochi che tira in porta, il che è tutto un direma il buio è assoluto anche per lui che di mestiere fa il difensore! 4,5
Pazienza
: nel suo ruolo ha dimostrato di non essere granchè… figuriamoci fuori ruolo! Gara assolutamente negativa, tanti errori in fase di appoggio, inconsistente nella fase di copertura dimostra, senza appello, che la scelta di Reja di schirarlo titolare è inadeguata ed inappropriata. 4,5
Blasi
: limitatamente al contrastare gli avversari gioca una gara abbastanza attenta, ma non avendo le caratteristiche per fare il regista, dalla sua poche idee e lentezza nell’applicarle, rende la manovra macchinosa e poco incisiva, ed ancora più lenta del solito. Questo permette alla Lazio di farsi trovare sempre ben posizionata. 5,5
Bogliacino
: dovrebbe creare gioco ma gira sempre su se stesso senza mai riuscire a superare l’avversario. Inoltre contribuisce a far evolvere l’azione del Napoli solo e soltanto per le vie centrali, anche perchè i due terzini scendono poco e male, facendo terminare ogni azione nel più classico degli imbuti… non da manuale del calcio, come direbbe qualcuno. 5
Hamsik
: nella sottospecie di rombo di centrocampo (mal)ideato da Reja, lo slovacco doveva essere il grimaldello per far saltare l’assetto difensivo avversario. Alla luce dei fatti diventa l’ennesimo giocatore che si ficca nell’imbuto! 5,5
Lavezzi
: ormai gira tristemente in campo e si muove solo quando ha il pallone tra i piedi. Ha perso smalto, velocità e forza fisica. Del Pocho tanto ammirato in passato sono rimasti solo i tatuaggi. All’attivo un tiro in porta ad inizio gara e qualche azionuccia di poco conto e scarsa utilità! 5
Zalayeta
: al suo attivo due colpi di testa non pericolosi ma almeno fa sentire agli avversari che c’è, ma il vistoso calo (è vittima di una condizione fisica approssimativa) rende anche la sua prestazione mediocre. Purtroppo per il Napoli, poi, non è bomber di razza in quanto è comunque un giocatore che staziona poco in area di rigore prediligendo (lui o Reja?) l’azione manovrata. Pertanto gioca sempre roppo lontano dalla porta limitandosi a spizzare quelle poche palle che arrivano sulla sua testa. 5

Sostituzioni
Maggio: tenuto in panchina anche oggi, pare precauzionalmente, viene messo dentro a frittata fatta e come in un brutto sogno si infortunia ed anche seriamente (pare). 5
Denis
: mostrasse la grinta in partita invece che in allenamento. Entra ma non vede nè la palla nè la porta. SV
Russotto
: che tristezza, è l’unico ad affannarsi nell’apatia generale. Chissà – viste le caratterstiche tecniche – forse sarebbe l’ora di dargli qualche opportunità più sostanziale? Di certo oggi ha dimostrato al suo allenatore di essere animato da tanta volontà e oltre che saper cosa fare col pallone. 6

Allenatore, Reja: aveva poche alternative visti gli infortuni ed è difficile contestargli la scelta degli uomini(tranne Pazienza), però dovendo dare una svolta al periodo nero e giocando in casa sarebbe stato utile – quantomeno un segnale – provare a giocare con uomini dalle caratteristiche più offensive (Russotto non è proprio indicato visto anche il pseudo cambio modulo?), visto che ormai è chiaro che nè Lavezzi nè Zalayeta assicurano peso specifico in area di rigore. Nella mediocrità generale di una squadra sfiduciata negli uomini e nei mezzi appare ancor più deleteria la sua scelta di tenere in panchina Russotto. Inoltre la sua decisione di variare comunque il modulo, pur non avendo uomini utili alla sua applicazione, appare unicamente dettata dalla volontà di dimostrare qualcosa a qualcuno (chi è il destinatario del messaggio?). Inoltre, quando la manovra della squadra, invece che attuarsi sulle corsia laterali, si "costringe" sempre e comunque verso il centro imbucandosi ottusamente contro la difesa avversaria, non è possibile esimere il tecnico dalle responsabilità. Diverso il discorso sugli erroracci in occasione dei due gol; il primo poi è da "paperissima". Però la domanda sorge spontanea: chi ha il compito di richiamare alla disciplina tattica i giocatori in campo? E’ difficile da digerire un gol come quello preso dal Napoli. E poi fa rabbia vedere che, con maggior cipiglio e l’ingresso di Russotto, il Napoli si è reso più pericoloso nei minuti finali che per tutta l’intera gara (ci si mette pure Muslera a fare il fenomeno), segno che la Lazio non è squadra di un altro pianeta ma che i demeriti di questo Napoli sono tanti!
Purtroppo l’ora è giunta ma tecnico e società pare si stiano palleggiando la responsabilità del primo passo! Serve una scossa e gli allenatori vengono esonerati per molto meno. La percezione è che Reja non pare in grado di risolvere la crisi ed insicurezza e confusione traspaiono dalle sue scelte; quindi la fiducia e la riconscenza verso il tecnico, che tanto ha fatto finora, non devono e non possono chiudere gli occhi di chi deve pensare in primis al bene della squadra. Lasciare alla deriva mister Reja poi, è una mancanza di rispetto verso di lui e verso quanto finora ha fatto. 4


Gianni Doriano – Redazione Napolisoccer.NET

 

Condividi
Articolo precedenteReja: “Siamo in un vortice dal quale non riusciamo a venirne fuori”
Prossimo articoloInfortunio a Maggio, domani gli esami
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

40 Commenti

  1. il napoli è alla dervia già da un pezzo, solo i dirigenti non sè nè accorgono.
    non basta dare fiducia al tecnico per ribaltare la situazione, ormai reja ha fatto il suo tempo. due promozioni ed una qualificazione all’intertoto, la società, a suo tempo, doveva dare una nuova direzione tecnica alla squadra. i progetto del presidente, a livello di allenatori, doveva prevedere due dstinte fasi, quella di reja è chiusa, adesso bisogna riprogettare il futuro.
    il dg marino sembra ********, tutti sbagliano nessuno è perfetto, quindi con unpò d’umiltà, pierpaolo, dai una sterzta alla nave è ripartiamo con il prossimo mercato, alla grande. sempre forza napoli. ciao e grazie per lo sfogo.

  2. I tiri in porta erano stati diversi. Fino al primo goal io ho visto1buon napoli, quindi per più di 1 tempo.

    su Russotto .. è arrivato quando la squadra era spompata..

    per il resto: Reja cambia modulo e sbaglia. non cambia modulo e sbaglia, sceglie Zala doveva mettere Denis, sceglie Denis doveva mettere Zala… e che noia :-p

  3. La nostra TRAGEDIA è che non abbiamo gioco, anzi non habbiamo mai avuto un gioco. E adesso che è calata pesantemente la condizione atletica, siamo alla mercè di una qualsiasi squadra. Anche la Reggina, prossima avversaria, FA PAURA.
    La Società è colpevole di non aver allestito un organico all’altezza, ma Reja ha la colpa, grandissima, di non aver mai dato un’organizzazione di gioco alla squadra.
    Adesso serve un’azione forte che squota la squadra e non potendo cambiare i giocatori diventa NECESSARIO cambiare allenatore.
    Forza Reja, se leggi questo Forum, FATTI DA PARTE
    DIMOSTRATI SIGNORE, quale sei sempre stato, e lascia la Dirigenza LIBERA ed insieme OBBLIGATA ad agire.
    Ma facciamo presto o dovremo lottare per la retrocessione.
    FORZA NAPOLI SEMPRE

  4. Anche un commento risulta difficile per chi come me da anni e’ legato da irrazionali emozioni d’amore verso una maglia mortificata da troppo tempo.
    La politica di” Manteniamo Eddy reja” sinceramente non la sposo, per 4 motivi :

    1) DEPREZZARE TALENTI
    2) INNERVORSIRE LA TIFOSERIA
    3) RASSEGNARSI AD UN CAMPIONATO MEDIOCRE
    4) AMMETTERE DI AVER COMPRATO DEI GIOCATORI SCADENTI
    Esistono anche altri motivi , potrei elencarne 100 o piu’.
    La verita’ e che alcune scelte nessun riesce a capirle.
    per esempio:
    Parliamo di cannavaro, spiegatemi perche’ deve giocare.
    perche aronica deve fare l’ala sinistra ?
    perche Russotto viene impegato per recuperare partite , se’ e cosi forte da poter recuperare un 2 a zero in 20 minuti perche non lo si impiega dall’ inizio?
    perche gargano non impara a fare dei passaggi precisi, e’ una tortura per me vederlo giocare , perdere continuamente palla e recuperarla per tutta la partita.
    perche il napoli non riesce a tirare in porta?
    perche ?
    Perche’ ostinarsi a mantenere eddy reya?
    In ogni situazione il capro espiatorio esiste.

  5. Io salvo solo Santacroce, Zalayeta e Blasi.. secondo me sono stati gli unici che hanno lottato e si sono mossi bene… Attenzione che Santacroce prima o poi rischiamo di perderlo, perchè ci sono tante sirene (juve e milan) che lo perseguitano e se il Napoli continua così, lui deciderà di cambiare aria.. perchè ha talento e in altre squadre potrebbe vincere di più… Fabiano sei un grande, sei l’unico difensore buono che abbiamo… Zala si è mosso bene ed è sicuramente cento volte meglio di Denis.. se non altro non ha i ferri da stiro ai piedi… Blasi è l’unico in mezzo al campo che ci mette l’anima….
    Beh poi salvo anche Russotto, ma ha giocato troppo troppo poco e lui si che meriterebbe davvero più spazio… altro che pazienza, aronica, contini…
    Sono deluso, amareggiato, non ce la faccio più a sopportare questa crisi nera… e purtroppo a vedere il Pocho, la nostra grande stella, vagare nel vuoto, continuo ad essere sempre più pessimista…..

  6. l’acquisto di denis non mi ha mai convinto, un giocatore che non fa bene a cesena è tutto dire; bisognava poi concentrarsi su un buon portiere, se non altro per sostituire iezzo… invece si è preso navarro; i due gol di rocchi non sono un caso, quelli della lazio lo avevano studiato: rasoterra non c’acchiappa niente.

  7. BASTA non se ne può più.Mi aspettavo le dimissioni di Reya (anche se le colpe non sono solo le sue,non è così Marino?) “PRESIDE’ intervenga!

  8. al posto di denis, avrei preso granoche della triestina, tra l’altro il paesano-tifoso de falco ce lo avrebbe dato subito. Ho sentito dire che la campagna acquisti è costata 32 mln, se è vero si potevano spendere meglio, magari scovando giocatori nelle serie minori e non fidandosi della cassette che qualche pseudo-osservatore manda dall’argentina: il padreterno dopo il 30/10/1960 buttò via lo stampo. Il campionato argentino, come quello brasiliano ormai è al livello della nostra serie b con tutti i migliori all’estero. Un’ultima cosa, quando vedo giocare i vari Cannavaro, aronica, contini, pazienza… guardo mio figlio e gli dico: ma perchè non hai continuato a giocare a calcio…invece di fare il lancio sul divano?

  9. Forse Reja non si è reso conto che i sogni d’inizio campionato sono finiti e non lottiamo più per:
    -lo scudetto
    -un posto in Campion
    -un posto in Uefa
    perciò cerchiamo almeno di cambiare gioco per raccogliere qualche altro punto per poterci salvare.
    Grazie.

  10. Uagliù,
    Reja ha fatto tanti errori ma non ha lui la maggior parte delle colpe.
    Contro la Juve (sia in coppa Italia che in campionato) e contro la Lazio oggi il Napoli c’era. Ha tirato in porta, costruito diverse palle goal. Fateci caso, perdiamo le partite sempre grazie alle disattenzioni difensive. Vedi contro il Bologna, Genoa, Lazio.
    Io salverei solo Santacroce, per il resto la difesa va eliminata tutta. Per me le responsabilità di questa crisi si dividono così:

    Squadra (Difesa soprattutto): 50 % di colpe (devono dare di più! correre, fare pressing alto, essere più precisi nei passaggi…)
    Marino: 30 % (non ha comprato nessuno! La nostra panchina è ridicola!)
    Reja: 20% (ha fatto diverse cazzate, ma con infortuni, senza ricambi e con una squadra spomapata che può fare?)
    Voi siete d’accordo?

  11. …………….la cosa + preoccupante ora e che i giocatori si stanno infortunando uno dopo l’altro per eccessivo stress, PER IL nervoso E PER LA FATICA, questi sono i risultati di una campagna trasferimenti scriteriata votata al risparmio con la pretesa di fare anche l’intertoto. cOMPLIMENTI mARINO A STO GIRO NON NE HAI IMBROCCATA UNA. cOMPLIMENTI A rEJA HAI PERSO DI MANO DA TEMPO LA SQUADRA

  12. per tutti quelli che pensano che reja poverino con la squadra che ha non puo` fare molto di piu` ho un solo messaggio continuate ha tenervi le patate sugli occhi e negare l’evidenza.IL CAGLIARI NON HA UN ORGANICO MIGLIORE DEI NOSTRI E TANTO MENO IL GENOA PERO` HANNO UN ALLENATORE. Era la nostra ultima possibilita esonerare Reja. Senza di lui un chiunque riesce a capirlo che Hamsik non e` trequartista che se un difensore va sostituito non deve essere Santacroce che se Maggio si e` rotto non cambia niente visto che comunque gli ha preferito montervino e Pazienza e che Lavezzi e stanco di correre e prendere botte non e` mai stato sostituito una volta. Abbiamo sempre giocato col 3-5-2 e variato nel 3-4-3 negli ultimi 5 –10minuti perche` non partire una volta con il 3-4-3 non sarebbe un assetto tattico rivoluzionario. Ci sono ancora 33 punti in palio se non ne facciamo almeno 25 possiamo dire addio ad hamsik e Lavezzi e probabilmente Santacroce. ma la nota piu` triste e che sento solo parlare di salvezza in questo girone di ritorno siamo ultimi in classifica.

  13. A doriano vorrei dire che non gli ho mai visto dare un voto piu` alto di 5,5 a gargano e tutto d’un tratto adesso senza di lui non si puo` giocare.

  14. mi sembra un po dura la critica a Navarro contro la Juve ha fatto parate incredibili oggi il rasoterra a sinistra si e` disteso e l’ha mancato d’un soffio ma penso che neanche buffon la prendeva.
    la squadra c’e` e la difesa non’e` neanche cosi male soltanto che quando s’incomincia ad andare in ansia di far gol e li davanti invece di esserci Russoto con i piedi buoni c’e` Pazienza….be allora ci vuol proprio tanta ma tanta pazienza…..

  15. voi tutti dite che reja ha bruciato grandi giocatori…
    dalla bona: rendimento scarso in serie b nel napoli e quindi un giocatore inutile.
    bucchi: inutile nel napoli,inguardabile altrove.
    calaiò: ottimo attaccante di serie b,scarso in serie A..siena conferma!
    de zerbi: giocatore mediocre,potrebbe giocare solo in qualche provincia tipo siena e rendere bene in qualche partita perchè è discontinuo.
    la colpa di questa disastrosa annata del napoli è in una piccolissima parte di reja e dei giocatori ma soprattutto di marino e de laurentiis che con una mentalità di perdente il primo e di tirchio il secondo non hanno permesso alla squadra di avere una maggiore qualità e quantità di uomini…al napoli servirebbero:
    2 difensori centrali
    1 esterno sinistro
    1 regista
    2 attaccanti
    e almeno altre 3 riserve buone.
    questa è la verità…il grave errore di reja è stato quello di essere troppo aziendalista e adesso anche lui paga piu’ del dovuto…
    detto questo non dimentichiamoci il valore di ottimi giocatori come lavezzi,hamsik,santacroce,gargano,blasi,maggio…da loro (forse solo loro)bisogna ripartire.

  16. Stessa partita col Genoa.Dopo un 1. tempo opaco per il Napoli, Delio Rossi che sa leggere la partita e che va in campo per vincere, idem Gasperini, effettua i cambi giusti. Reja no, perchè Reja non sa vincere, anzi non gli interessa nemmeno. La differenza ancora una volta l’ha fatta l’allenatore. Lo avevo segnalato anche col Genoa. Non mi venite a dire che il Napoli ha fatto un buon primo tempo, perchè da una squadra che deve uscire dalla crisi ci si aspetta molto molto di più. Non puoi giocare con 4 difensori, perchè temi la forza del loro attacco (intervista di Reja su Sky). E tu Reja non li puoi mettere 3 attaccanti, forse così come hai fatto hai raccolto di più? Va bene che oggi come oggi, prendersela troppo con Reja è come sparare sulla croce rossa. La società prenda in mano la situazione e compri un altro tecnico fino a maggio, perchè da giugno qualche accordo penso che già c’è. Avete preso Bucci, per non essere scoperti come ruolo, adesso urge un tecnico perchè non possiamo essere presi più in giro. BASTA CON REJA !!!!!!!!!

  17. E’ STRANO CHE LA SOCETA’ NON PRENDA NESSUN PROVVEDIMENTO…FORSE DE LAURENTIS NON VUOLE SPENDERE SOLDI PER UN ALTRO ALLENATORE..ORMAI REJA E’ ARRIVATO AL CAPOLINEA MA GIA’ DA TANTO…NON E’ MAI STATO UN ALLENATORE DA GRANDI PALCOSCENICI..E’ UNA VITA CHE ALLENA MA NON LO RICORDO VINCENTE! SIGNORI MIEI CON UNA SQUADRA FORTISSIMA QUALSIASI ALLENATORE SAREBBE SALITO DALLA SERIE C ALLA A! MA VOI VI RICORDATE MAI CHE QUESTO ALLENATORE ABBIA DATO QUALCHE IMPRONTA ALLA SQUADRA….IO MAI! SPERO CHE MARINO SI FACCIA UN ESAME DI COSCENZA E PER IL BENE DEL NAPOLI AGISCA DANDO UNA SCOSSA CHE SOLO COL CAMBIO ALLENATRORE POTRA’ DARE! FORZA NAPOLI SPERIAMO CHE CI SALVIAMO!

  18. per chi dice che il genoa non ha l’organico che ha il Napoli è un folleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!io sono tifosissimo del napoli ma dove andiamo con montervino pazienza contini aronica cannavaro navarro denis pia vitale rinaudo bogliacino questa è una squadra a pari col siena, forse abbiamo qualke giocatore tecnicamente più forte!!!!!il genoa ti ricordo che gioca con tre attaccanti e ke pure quando perde i tifosi si divertono!!!Quando la domenica vedo il Napoli la sera vado in Ospedale perchè ho la pressione a 300 (quando vince) figuriamoci quando perde…..e per dirla tutta io domnica a reggio giocherei con russotto al posto di lavezzi(non può giocarte sempre non è MARADONA anzi non è nemmeno la “wuallera” di Diego perciò turn over anke per lui!!!!!!!!!!!!!!!!!!dato ke nelle ultime 8-9 partite non ha fatto un kazzo come i vari denis pià zalayeta..

  19. non condivido i giudizi di Blasi, Bogliacino e Zalayeta..al contrario che credo che Blasi abbia ritrovato la cattiveria di un tempo e che più dell’incontrista non gli si possa chiedere (magari affiancandogli un metrono a centrocampo) Bogliacino ha apportato sicuramente più qualità al centrocampo ma credo che con la difesa a 4 lo si abbia regalato agli avversari..stessa cosa per Zalayeta, che nonostante gli acciacchi è più presente nella manovra offensiva a differenza di Denis che spesso sembra esserne totalmente avulso..anche io credo che sia il caso di far riposare Lavezzi ormai privo di motivazioni e di voglia..la sana concorrenza di Russotto gli gioverà tanto..
    Saluti Gennaro

  20. la fortuna o sfortuna degli allenatori dipende da alcuni fattori, li scrivo in ordine di importanza.
    1 -la forza dei componenti della squadra.
    2 -se gli stessi componenti vanno d’accordo con esso.
    3 -se c’e’il giusto feeling tra giocatori e la societa’ ovvero se tutti gli accordi economici sono rispettati…..
    4 -se la rosa messa a loro disposizione e’ abbastanza numerosa da affrontare un campionato con gli infortuni dietro l’angolo.
    5- se non si creano spaccature all’interno dello spogliatoio.

    giudicate voi se e’ colpa di reja o no, io non credo che tecnicamente sia un fenomeno reja, e forse nemmeno un mediatore con carattere deciso ma adesso non vale la pena di cambiare non potendo intervenire piu’ sul mercato a meno che non ci siano rivolte nello spogliatoio verso l’allenatore, in quel caso sarebbe opportuno cambiare ma solo per il bene della squadra e societa’.
    Forse l’errore di noi tifosi e’ stato quello di credere troppo in una dirigenza che in serie B ha fatto faville ma che doveva organizzarsi meglio e piu’ in fretta per affrontare la serie A e coppa uefa. Forse e’ per questo che stiamo mancando tutti gli obbiettivi della stagione…secondo me coppa italia, coppa uefa, e qualificazione europea erano nelle gambe della squadra ma la societa’ e l’allenatore hanno giocato male le proprie carte,speriamo abbiano altre carte,,,,,E’ arrivato il momento che de laurentis si dedichi un po di piu’ all’organigramma societario senza tralasciare Marino che, a mio parere, ha attirato un po di superbia ed egocentrismo dalla sua parte, non si puo’ fare tutto da soli caro Marino….
    Ora non commettiamo, noi tifosi, l’errore di credere che i giocatori sono stanchi (ho fatto atletica leggera per anni e vi assicuro che erano allenamenti da svenimento eppure non mi sentivo stanco a 23 anni) oppure credere che un Russotto possa salvarci la stagione. Io aspetto pazientemente che la stagione finisca , che ci salviamo, e mi aspetto dei cambiamenti e ampliamenti in societa’ tanto da dire che siamo una societa’ da serie A e non da B.
    ciao

  21. MA QUANDO TORNA IEZZO?????
    A PARTE IL BRUTTO MOMENTO , UN PO DI SFORTUNA , CALO FISICO ETC , E ALTRO . SONO CONVINTO CHE CON IEZZO A PORTA QUALCHE PUNTICINO IN PIU…LO AVEVAMO DI SICURO.
    A QUESTO PUNTO SE HANNO COMPRATO BUCCI , PERCHE’ NON BUTTARLO SUBITO IN CAMPO?
    E’ CHIARO CHE COSI NON ANDIAMO DA NESSUNA PARTE, E RISCHIAMO LA SERIE B : REIA , NAVARRO, PAZIENZA, CANNAVARO, E’ ORA DI FARSI DA PARTE

  22. …uagliu’ ieri e’ stato il mio ultimo intossicamiento,m’ero ripromesso che con una prestazione convincente sarei andato allo stadio con mia moglie a vedere l’odiato MILAN,ma sapete che vi dico?..da domenica tutti al mare,tutti al maree basta rosicare!tanto ormai non ci sono piu’ obbiettivi se non quello di cercar di non farsi raggiungere dalla quart’ultima e magari sperando che almeno in queste ultime partite ci sia un po di spazio x quel RUSSOTTO,che negli ultimi suoi ingressi sempre al 35″del secondo tempo e sempre con il NAPOLI in svantaggio,c’ha messo volonta’,corsa,dribbling e imprevedibilita,’visto che le difese avversarie ne noi tifosi non sappiamo come giochi!

  23. la colpa non è di reja….è della società che non gli ha messo a disposioni giocatori di qualità per il suo modulo che lui avrebbe voluto per gennaio…è normale che se gli porti datolo lui nn sa dove piazzarlo…..se gli avessero dato pazzini al posto di denis il pompa,un regista con piedi buoni,parleremmo di un altro napoli

  24. credo che adesso basta , Russotto deve giocare lo sta dimostrando che ha fame di fare bene.Reja non farci sffrire ancora apri gli occhi e fai entrare in campo chi merita nomi uguale.sempre forza Napoli

  25. reia non si e’ reso conto che anche ieri e come purtroppo da un po’ di tempo al napoli manca un regista alla liverani uno che sappi dettare i tempi per le ripartenze!!!!!!! prova almeno bogliacino in quel ruolo!!!!! ma con giocatori di livello inferiore come aronica cannavaro pazienza vitale grava montervino non possiamo giocare neanche in serie B!!!!!!!!!

  26. …e poi con i milioni spesi x DATOLO che non trovera’ mai posto xke’ e’ un doppione non si poteva prendere un Attaccante,ma un Attaccante che va verso la porta non che torna sempre indietro o fa le sponde che sostituisse qull’ECTOPLASMA di DENIS?????..ma se il pocho e zalayeta tornano indietro a prendersi la palla o ad impostare,chi deve SEGNARE…ARONICA che ieri e’ l’unico che s’e’ trovato la palla un paio di volte x tirare??? mi dispiace x REJA xke’ci ha dato tantissimo,pero’ penso che questo Napoli ha bisogno di RIVULUZIONARE il suo gioco e prendere un altro allenatore

  27. Avete visto la serieta’ della societa’??? Se non andremo in Uefa, la colpa non e ‘ di Reja o del Napoli, ma e di Marino e De Laurentiis, perche dovevan prendere provvedimenti gia’ da qualche tempo, e non dopo 8 risultati negativi, e’ la cosa che ancora mi fa arrabiare, e che ancora non hanno esonerato Reja, ma che aspettano che il Napoli perda anche domenica??? Un vero presidente e solo Zamparini, gia’ aveva preso provvedimenti, e non queste buffonate come fanno Marino e De Laurentiis!!!!!!!!

  28. in queste ore si sta parlando insistentemente di donadoni, serio e preparato professionista, ma, con tutto il rispetto non vedo una inversione di tendenza rispetto a reja; comunque viene dalla scuola “prima non prenderle”. Per svegliare gli animi di noi tifosi ci vuole ben altro e soprattutto qualcuno che faccia un bel calcio. Detto questo, la materia prima è fondamentale (leggi calciatori), i quali, oltre ad essere ottimi atleti sotto tutti i punti di vista, devono capire che vestono una maglia importante; e su questo dò ragione al presidente quando diceva che voleva giocatori prima di tutto tifosi del napoli. Prima di fare una scelta affrettata punterei fino alla fine su reja, perchè credo che il cambio allenatore non porterebbe benefici, considerato anche che la salvezza è a pochi punti (fino a due mesi fa non avremmo pensato a questa possibilità). ci sono tantissimi e fondamentali giocatori infortunati, quindi rimboccarsi le maniche e andare avanti. Infine, sono d’accordo con gennaro81, far riposare Lavezzi perchè è l’ombra di se stesso. Sempre forza magico napoli

  29. da quello che leggo sembra che il napoli sia gia retrocesso animo gente il ciuccio è ferito non morto,ogniuno si prenda le sue responsabilita’ e avanti tutta. (ps) mister scusa l’ignoranza ma non credi sia il caso di far giocare russotto? è il piu fresco. FORZA NAPOLI.

  30. L’allenatore conta poco in certi momenti a meno che la squadra non gli sia contro e poi la storia ci insegna che nella maggior parte dei casi dopo il cambio allenatore la squadra continua a perdere vdi salernitana che e’ dovuta andare a richiamare lallenatore esonerato.
    E poi quale grande allenatore verrebbe al Napoli in queste condizioni di testa rischiando la reputazione a poche giornate dalla fine? Aspetteranno tutti la fine del campionato per vedere le mosse della societa’ sul mercato…mica son scemi…..se poi dobbiamo prendere una vecchia cartuccia allora tanto vale tenersi una persona esperta e seria come Reja….l’ansia ci uccide state calmi.
    sergio

  31. Grazie mister x averli sopportati x + di 4 anni. Non meritava questo trattamento, la società poteva accettare le dimissioni dopo il genoa, sarebbe stato meglio. Ma così no, anche perchè ormai il camionato è compromesso e la salvezza è a pochi punti. A giugno sarebbe andato via e tanti saluti e signorilità; invece sempre alle solite anche stavolta lo stile non appartiene ai vertici. Ripeto, potevo capirlo se la squadra era sull’orlo del baratro (leggi serie B) ma non a questo punto del campionato. Grazie ancora mister Reja, adesso vada a disintossicarsi sulle rive dell’Isonzo o comunque nella sua Bisiacheria… buona fortuna e… in bocca al lupo a Donadoni.

LASCIA UN COMMENTO