Felice Pulici: “Lavezzi-Zarate, che duello”

1
22

L’ex portiere della Lazio, Felice Pulici, è intervenuto a “Radio Goal del Sabato”, sulle frequenze di Kiss Kiss Napoli, rilasciando alcune dichiarazioni: “I portieri argentini? Navarro è un giovane che si sta riproponendo da noi, così come gli altri due argentini, Bizzarri e Carrizo. Nella Lazio, l’allenatore ha ritenuto opportuno dare un periodo di riposo a Carrizo, facendo giocare Muslera, e non va dimenticato che lo stesso Muslera ha avuto difficoltà nei primi mesi di esperienza italiana. Ma dopo un anno di lavoro di ambientamento al nostro campionato si sta rivelando all’altezza del club nel quale milita. Carrizo farebbe bene ad andare a giocare altrove, anche all’Atletico Madrid, qualora non riuscisse a trovar più spazio nella Lazio. Non può sempre restare in una posizione di aspettativa. Se a fine campionato le cose non si saranno modificate per lui, giusto che cerchi spazio da qualche altra parte. Un portiere, a quel livello, non può star fermo un anno. Chi avrei temuto di più tra Lavezzi, Zarate e Pandev? Difficile rispondere. Tutti e tre sono attaccanti sullo stesso livello, in quanto parliamo di calciatori imprevedibili e nel calcio vince chi riesce a portar in attacco maggior sorpresa. La difficoltà per un portiere deriva proprio dal non riuscire a leggere le intenzioni ed il comportamento dell’attaccante che ti trovi di fronte. Per me Lavezzi, Zarate e Pandev sono tutti grandi attaccanti che occupano lo stesso livello di pericolosità. Per Lazio e Napoli non è ancora sfumata la possibilità di centrare l’Europa. Ci sono ancora molte partite da qui alla fine, anche se al momento ritengo che la squadra maggiormente in difficoltà sia il Napoli perché ha qualche punto in meno. Ma le difficoltà le ha incontrate anche la Lazio, che ultimamente sembra esserne venuta fuori. Sarà una sfida particolare, nella quale il Napoli potrà mettere in difficoltà la Lazio anche grazie al sostegno dei propri sostenitori, che al San Paolo risulta essere sempre determinante”.
Redazione NapoliSoccer.NET

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO