Il Posillipo a Recco trova tanti ex. Silipo:”Non saremo vittime annunciate”

0
57

Missione impossibile? Forse, ma l’importante è credere e crescere. La filosofia del Posillipo non cambia e anzi oggi si rafforza in occasione di quella che, senza ombra di dubbio, può essere considerata la partita più difficile. Analisi semplice: i rossoverdi saranno impegnati a Sori con la Pro Recco di Pino Porzio. L’Invincibile Armata – almeno in Italia – la squadra che polverizza record e tritura gli avversari. Impressionante il carnet in A1: 18 partite, 18 vittorie e 54 punti in classifica. Lo scudetto è già in tasca, a maggior ragione dopo il reintegro di Kasas al posto di Jokic nella rosa del campionato. L’ungherese, ex rossoverde come Bencivenga, Di Costanzo, Felugo, Udovicic e Porzio stesso, ha cominciato la stagione come straniero di coppa e poi ha scambiato il ruolo con il collega montenegrino: «Un cambio in corsa che ha dato maggiore spessore al Recco, qualora ce ne fosse stato bisogno – dice il tecnico di Mergellina Carlo Silipo -: non ci facciamo illusioni, giochiamo contro una corazzata, ma ciò non significa che andremo a fare le vittime sacrificali». Di Costanzo annuisce dal quartiere generale ligure: «Conosco bene lo spirito dei miei ex compagni: so che lotteranno con grande impegno senza il minimo timore reverenziale». Palla a due alle 16, arbitrano Bianchi e Carannante.

Redazione NapoliSoccer.NET – (fonte: il mattino)

Condividi
Articolo precedenteFacebook è il nuovo problema del Napoli.
Prossimo articoloDatolo a rischio, in crisi i piani di Reja
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here