Maradona: “E’ da molti anni che non vivevo così felice”

3
23

Diego Armando Maradona, ct della nazionale Argentina, "dopo molti anni" si sente felice e si sveglia "tutti i giorni con una nuova voglia" per la sua nuova vita e per l’entusiasmo che gli provoca essere il commissario tecnico dell’albiceleste. "Sto vivendo un momento eccezionale, e’ da molti anni che non vivevo cosi’ felice", ha raccontato alla trasmissione ‘Gol de Medianoche’, il programma della televisione argentina TyC Sports.
"Mi sono dovuto reinventare, tornare a lottare, alzarmi tutte le mattine. Ero praticamente morto. Poi ho iniziato a fare il presentatore di un programma tv, ho tenuto delle conferenze per spiegare che si puo’ uscire dal tunnel della droga", ha aggiunto Maradona. "A volte mi alzo alle quattro del mattino e mi metto a ragionare sulla mia nazionale, sulla formazione". La sua compagna Veronica Ojeda "non riesce a crederlo". "Sto vivendo un momento eccezionale. Erano molti anni che non mi sentivo cosi’ felice e voglioso, con un progetto vero. Ed i giocatori mi fanno andare per avanti. Ho chiamato Fernando Gago, Javier Mascherano, Juan Pablo Carrizo e tutti sono eccitati per le prossime partite con Venezuela e Bolivia, valide per la qualificazione ai Mondiali 2010". Dopo gli incontri amichevoli che l’Argentina ha vinto contro la Scozia (0-1) e la Francia (0-2), il ct argentino ha sottolineato che "i giocatori della selezione sono grandi professionisti e questo mi rende molto tranquillo".
Maradona ha come obbiettivo qualificarsi per i prossimi Mondiali, giocando all’attacco per "riconquistare il pubblico argentino". Non poteva mancare un affondo al suo ex compagno di nazionale Jorge Valdano. "Io vedo tutto, ascolto tutto. Lui ha detto che sarebbe stato molto rischioso affidarmi la guida della Seleccion. Quindi sono arrabbiato con lui perche’ si e’ opposto alla mia designazione. Lo credevo fosse una persona buona e invece mi ha deluso totalmente. C’e’ gente che parla quando non deve parlare".
Fonte: Adnkronos

3 Commenti

  1. Sono contento innanzi tutto per il fatto che sei uscito dalla Droga e che sei soddisfatto della vita….il resto e’ solo un in bocca al lupo perche’ il bello deve ancora venire. Una cosa NON buona l’hai cominque lasciata a Napoli e cioe’ l’abitudine alle magie e alle giocate da fuoriclasse quale eri e ancora in moltissimi , purtroppo, fanno i paragoni con quel Napoli e quello che vediamo negli ultimi anni, io comincerei a mettere da parte quel ricordo ed accettare il fatto che di Maradona ne nasce uno ogni 200 anni ( se nasce) pretendiamo solo un po di impegno in piu’ dai nostri che sono giovani e in quanto tali , sensibilissimi agli umori esterni.
    sergio

LASCIA UN COMMENTO