Napoli gran cuore, ma ancora non basta

17
59

Il Commento di Juventus – Napoli.
Un Napoli dai due volti chiude in crescita una partita che nella boxe per intensità forse avrebbe vinto ai punti, ma staremmo a parlare qui di un altro sport. Invece parliamo di una partita che il Napoli approccia timorosamente perché è questo il segnale che lancia Reja con la formazione iniziale posizionando sulla destra Montervino anziché Maggio con l’intento di affidare al più breve passo del capitano azzurro il contenimento della velocità di Giovinco, schierato su quel lato da Ranieri. Questo però ha indotto la squadra ad essere attendista, meno arrembante rispetto a quanto dimostrato poi nella ripresa, togliendo profondità alla manovra sulla corsia destra perchè un punto di riferimento importante come Maggio meglio avrebbe potuto sostenere l’attacco azzurro, spesso costretto con Lavezzi a rinculare fino a centrocampo per prender palla, vista l’endemica mancanza di idee e di un ragioniere. Anche sull’altra corsia viene scelto Vitale, con Datolo ancora tenuto in panchina, ma il giovane napoletano è stato ben controllato e, stretto dalla morsa Marchionni-Grygera, ha sofferto non poco anche in fase di contenimento, al 15° infatti viene preso in contropiede da un tocco di Del Piero che lancia in fuga Marchionni bravo a servire al centro Trezeguet che di prima con potenza batte a rete. Tra i pali Navarro fa il protagonista, bravissimo ad opporsi al francese in quest’occasione, poi successivamente vola a deviare in angolo una punizione di Del Piero ed infine al 27° tempestivo nell’uscita su Giovinco lanciato a rete. Il Napoli riesce ad imbastire la prima azione pericolosa alla mezz’ora quando Denis in area di tacco libera l’inserimento di Hamsik sul quale Buffon fa il Buffon, deviando in angolo il cucchiaio dello slovacco. Il Napoli è comunque vivo, i muscoli rispondono ed il pressing è un’arma efficace per svilire l’iniziativa bianconera che nelle gambe risente forse del mercoledì di coppa, ma quando tutto lasciava presagire un tranquillo avvio verso un sorso di thè caldo al 44° si materializza, invece, inaspettatamente il vantaggio dei padroni di casa con un tiro di Marchisio che sarebbe stato di innocua traiettoria se non avesse incontrato la deviazione decisiva della gamba dell’incolpevole Blasi.
La ripresa è tutta un’altra musica, Datolo rileva Montervino ed il Napoli che ormai non ha più niente da perdere cambia pelle, tirando fuori i denti e quell’ardore agonistico che i tifosi vorrebbero sempre vedere e gioca una ripresa che mette alle corde gli uomini di Ranieri ai quali concedono davvero pochissime occasioni di uscire dalla loro metà campo ed eccetto una distrazione di Cannavaro, che offre a Del Piero una buona occasione fortunatamente sfruttata male, gioca una gara di una intensità notevole. In realtà tutta la mole di lavoro creata è lasciata senza finalizzazione, Denis non è mai servito come gli si dovrebbe, i cross imprecisi e troppo morbidi finiscono matematicamente tra le grinfie del duo Chiellini Legrottaglie ed il tiro da fuori per i colori azzurri rimane ancora una chimera, tolto il tentativo al 7° di Hamsik, non ancora al meglio della sua condizione. Buona la prova di Datolo che regista non è, il ragazzo dimostra buona tecnica e carattere da vendere, ma per riequilibrare le sorti dell’incontro e per gratificare gli sforzi degli azzurri, apparsi quasi tutti in netta crescita, serve il gol che nel finale si strozza nel fischietto di Ayroldi, buona direzione di gara la sua, che vede la segnalazione di offside di Cannavaro chiamata dal suo collaboratore. Il gol, è questo ciò che è mancato nella ripresa e forse è mancato anche il miglior Lavezzi. Il pocho ha lottato, ha cercato sempre di inserirsi nel cuore della deficitaria manovra, sottraendosi sovente alla linea d’attacco, ma lo spunto non è quello dei tempi migliori, oggi è solo un giocatore normale. Comunque quello di stasera è stato un Napoli di gran cuore che sembra almeno aver trovato quella convinzione necessaria per lasciarsi alle spalle la parte della crisi più pericolosa, quella psicologica. Perché non è da tutti metter sotto la Signora tra le mura amiche e questo Napoli v’è riuscito anche se solo per un tempo. Ma tanto basta per cogliere almeno una nota positiva che accende un barlume di speranza per i prossimi impegni, a cominciare da domenica prossima contro una Lazio agguerrita che con la vittoria di oggi fa scivolare gli azzurri addirittura all’undicesimo posto.

Antonello Greco – Redazione NapoliSoccer.NET

 



17 Commenti

  1. sono appena rientrato dallo stadio, ho tanta amarezza dentro perchè sta sera ho visto la squadra combattere con tutto quello che aveva, oggi Blasi è tornato quello di una volta e si è visto la differenza, peccato aver concesso il primo tempo ai gobbi,con più coraggio gli avremmo battutti, un ultimo pensiero lo rivolgo al signor Chiellini contro noi tifosi del Napoli a fine partita dimostra se c’era ancora da dimostrare quanto sia di una arroganza e di una ignoranza senza fine…. e questo sarebbe un giocatore da Nazionale? Si deve Vergognare lui e tutti quei gobbi che ci hanno insultato dall’inizio alla fine… ma tanto il Giudice Tosel non prenderà provvedimenti…. che schifo. C’era un rigore su Denis che a parti invertite sarebbe stato dato…. Vergogna. Forza Napoli contro Tutto e Tutti.

  2. Napoli coraggioso?? Abbiamo giocato contro una squadra a pezzi.. eppure non abbiamo fatto neanche un tiro in porta.. Lavezzi era a centrocampo.. Denis inesistente e falloso.. Russotto è stato tenuto 7 minuti a bordo campo prima di entrare 7 minuti ripeto! Cannavaro dovrebbe far coppia con Scarlato a Frosinone.. non viene schierato Maggio e Vitale su 10 cose ne fa due buone.. NON CI INTERESSA CHE METTETE IL CUORE DOPO CHE STIAMO PERDENDO!!! BASTA!!! CI AVETE TOLTO IL NOSTRO SOGNO!! CI AVETE ILLUSO!! NON Ê GIUSTO!! REJA BASTA!! MARINO BASTA!!

  3. Bella gara del Napoli. Resta il fatto che i nostri attaccanti non segnano. E allora un Blasi trasformato tira fuori dal cilindro il gol dell’ex.

  4. A mio giudizio il Napoli ha bisogno come del pane di un attaccante da affiancare a Hamsik (unici 2 tiri in porta sono suoi).
    Denis non è all’altezza, (mediocre tecnicamente, spesso sbaglia dei movimenti basilari e poi tutta sta’ forza fisica non l’ho vista)
    Lavezzi è un trequartista (con i suoi movimenti apre gli spazi per gli inserimenti di Hamsik e compagni ma fa pochi gol),
    Russotto è ancora acerbo,
    Pià è buono per fare il brodo
    e Zalayeta…..chi l’ha visto????
    Giudizi sulla partita di ieri:
    bene: Santacroce, Blasi, Navarro
    male: Montervino, Vitale, Denis
    Datolo è bravo tecnicamente ma spero che la sua lentezza sia dovuta dalla non perfetta forma fisica altrimenti siamo messi male.

  5. Vi avevo pronosticato una vittoria del napoli sulla juve. Bene, sul piano del gioco abbiamo vinto. la juve, la solita juve, “MAZZISTA E COPERTONICA” ovverosia, fortunata e protetta. è deprimente vedere la vergognosa parzialità arbitrale. chi ha visto la partita può capirmi. non dico altro.
    “addà passà ‘a nuttata”…..

  6. L’UNICA COSA CHE MI TIRA SU DI MORALE è CHE LA SQUADRA SEMBRA IN RIPRESA………….
    RIGORE , ESPULSIONE DI UN GOBBO X UN CALCIO IN FACCIA ETC…….

    COSE ORMAI “SOLITE”

    FORZA NAPOLI

  7. L’UNICA COSA CHE ROVINA IL CALCIO è IL ONDO ARBITRALE!!!!! VERGOGNA COLLINA!!!!! GRAN BEL NAPOLI,IN CRESCITA,E GRANDE PROVA DI CONTINI E DATOLO!!

  8. Anche io ero allo stadio e ho visto una partita da zero a zero.. peccato perchè se osavamo di più si poteva addirittura vincere.. Ci manca davvero una punta che sappia far movimento lì davanti.. Denis è troppo troppo lento. Buona secondo me la prova di Datolo, che la prossima partita deve giocare dall’inizio, perchè è tra i pochi che ha i piedi buoni… Grande Blasi, peccato per la deviazione.. Quanto a Chiellini, ho sempre sostenuto che è un infame e delinquente.. Si dovrebbe vergognare per quello che ha fatto (manata in faccia) ed anche per il gesto da bambino verso i tifosi azzurri a fine partita.. ma la cosa che mi ha fatto ancora più incazzare è l’arroganza degli squallidi tifosi juventini che ce l’avevano con i nostri giocatori per il finale di partita.. E poi dicono lo stile-juve… Ma vergognatevi, siete davvero ridicoli e non vincerete nulla neanche quest’anno…
    Dai Napoli, cerca di essere più concreto, più cinico e ti riprenderai!!!… Siamo tutti con te e non ti lasceremo mai…. Forza ragazzi!!!

  9. la Rubentus ha vinto solamente perche` gli hanno assegnato un gol
    non valido….e se elenchiamo tutti gli errori che addiamo subito..avemmo avuto una classifica degna di noi stessi!!
    Forza Napoli..il Cammino e` Lungo!!..

  10. A CHE SERVE IL CUORE QUANDO POI CI SONO EPISODI CHE FANNO RIFLETTERE E PENSI CHE E’ TUTTO DECISO..TUTTO E’ STATO COSTRUITO VEDI LA PARTITA DI IERI..INTER ROMA E POI DICONO CHE GLI ARBITRI NON SONO IN MALAFEDE….COME SI FA A FISCHIRE UN RIGORE DEL GENERE BISOGNEREBBE PRENDERE BALOTTELLI E SQUALIFICARLO PER UN PAIO DI MESI..MA VA BENE COSI’ PERCHE NON BISOGNA DARE UNA MANO ALL’INTER POVERINI DEVONO VINCERE LO SCUDETTO PER FORZA ALTRIMENTI LA CUPOLA SI ARRABBIA SE QUEL *********** DEL GUARDALINEE NON AVESSE FISCHIATO QUEL FUORIGIOCO INESISTENTE PERCHE’ PER CAPIRE CHE E’ FUORIGIOCO BISOGNEREBBE PRENDERE IL MICROSCOPIO IN JUVE NAPOLI NON AVREMMO RUBATO NIENTE MA VA BENE COSI’ NOI SIAMO DEI DISPERATI CERTO CI VOGLIONO IN SERIE B..E CARI TIFOSI CI STANNO RIUSCENDO…MA VA BENE COSI TUTTO TACE ILPRESIDENTE PENSA A INCASSARE SOLDI CON I FILM E LASCIA LA SQUADRA NELLA ***** MA VA ENE COSI’…..SUBIAMO E BASTA

  11. Ragazzi siamo sul lato sinistro della classifica… ma cosa dobbiamo ancora aspettare prima che le cose cambino?? Reja deve andare via e subito… prima in settimana ci illude mettendo russoto con lavezzi e datolo sulla sx, poi arriva la domenica e come al solito si piscia sotto e pensa a non prenderle.. ma glielo hanno spiegato che la migliore difesa è l’attacco?? bastava mettere
    maggio, Datolo e Russotto e si aprivano praterie in contropiede.
    Ma no noi “non dobbiamo vincere”… Via Reja che dice sempre che siamo in ripresa, altrimenti domenica ci superano anche Udinese, Catania e Samp.

  12. CARI TIFOSI AUGURIAMOCI CHE QUESTO CAMPIONATO FINISCA AL PIU PRESTO E CHE IL PROSSIMO ANNO CI SIA UNA BUONA RIFORMA ARBITRALE MAGARI CON LA MOVIOLA IN CAMPO PERCHE’ SONO STUFO DI VEDERE QUESTE INGIUSTIZIE QUESTE AVVERSITA’ I PROSSIMI ERRORI ARBITRALI CHE CI SARANNO SENZ’ALTRO SAREBBE ORA CHE LA SOCIETA’ LI EVIDENZIASSE E CHE SI FACESSE SENTIRE IO DA TIFOSO SONO STANCO DI SUBIRE PREGO DIO CHE NON SCATTI LA MOLLA CHE QUALCHE TFOSO PERDE IL CONTROLLO SAPPIAMO TUTTI POI DOPO COSA SUCCEDE..CHIUDIAMO BARACCA E CE NE ANDIAMO A CASA PERCHE’ QUELLO CHE STA SUCCEDENDO IN QUESTO CAMPIONATO SARA’ DIFFICILE DA DIMENTICARE….QUELLO CHE E’ SUCCESSO IERI E EVIDENTE CHE DIETRO CE QUALCOSA..I FAVORITISMI CHE STA AVENDO L’INTER PREOCCUPA TANTISSIMO A TUTTI I CLUB CI VERREBBE DA DIRE CHE E’ UN COMPLOTTO…MA NON L’HO POSSIAMO DIRE ALLORA DICIAMO PURE CHE QUESTI ARBITRI SONO SCARSI ALTRIMENTI POSSIAMO PENSARE A QUALCHE COMPLOTTO E PERHE’ NO LA MALAFEDE DEL DIRETTORE DI GARA UNA COSA E CERTA E QUESTO E EVIDENTE A MILANO NON SI POTRA’ MAI VINCERE PERCHE…??????????? A NOI TIFOSI IL PENSIERO

  13. ragazzi, io ho visto 1 napoli ke c ha messo l anima….se datolo si sveglia si ke andiamo in uefa…. tanto la lazio nn paxa contro la juve e nnk la samp xciò bastera arrivare 7 e i gioki sn fatti…
    nn disperiamo… ho visto 1 napoli stellare avremo dovuto vincere o almeno pareggiare ora hamsik e motivato blasi e diventato la roccia e lavezzi il procuratore ha detto ke rimarrà a napoli… e andiamo ke il proximo anno andiamo in champions!!!!!!!!!!!!!! ki e cn me scriva un mex…. o commento…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here