Mazzarri: “Felice per la finale, preoccupato per la stanchezza”

3
18

mazzarri-EL--16-02-11

Il Napoli ha battuto il Siena per 2-0 nella gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia ed è in finale. Al termine della gara il tecnico degli azzurri Walter Mazzarri ha analizzato l’incontro. Queste le dichiarazioni dell’allenatore ai microfoni Rai raccolte da NapoliSoccer.NET: “Devo dire la verità ero un po’ preoccupato per la stanchezza. I giocatori non hanno più la forza di correre e di essere lucidi ma ce l’hanno messa tutta per portare a termine quest’altra impresa che abbiamo ottenuto.

La velocità è durata per 40 minuti, poi si è persa in tutti i settori, dall’attacco alla difesa, ed abbiamo sofferto. Se non stai bene fisicamente puoi soffrire contro tutti, anche se hai più qualità.
Noi siamo felici di fare questa finale, io l’avevo già fatta con la Sampdoria la finale all’Olimpico persa per un rigore sbagliato contro la Lazio. Un’altra cosa importante è che da oggi, al di la di come andrà la finale, il Napoli è sicuro che sarà anche il prossimo anno in Europa. Ora ce la giocheremo fino all’ultimo anche in campionato ma penso che sono stati tre anni importantissimi per la storia del Napoli.
Intanto domenica sarà terribile perché troviamo una squadra (il Catania, ndR) in grande forma che si sta allenando da una settimana e verrà a giocarsi la partita senza avere niente da perdere. Noi invece abbiamo visto come abbiamo finito la gara oggi, quindi sono preoccupato. Dobbiamo cercare di rimettere un po’ le cose a posto perché il Napoli quando è lucido può mettere in difficoltà qualsiasi squadra.
Questa sera siamo partiti con l’adrenalina e con la forza di volontà di questo gruppo eccezionale ma poi è subentrata la stanchezza. Le energie e la benzina andavano via via calando e quindi è stata una sofferenza. Mi ero anche bruciato il cambio per l’infortunio di Maggio. Noi dovevamo colpire nelle ripartenze ma abbiamo sbagliato con Lavezzi ed Hamsik due rigori in movimento. Purtroppo non abbiamo avuto la forza e la brillantezza per chiudere l’incontro.
Se fossimo andati avanti in Champions avremmo perso sicuramente qualche altro punto in campionato. Ora l’urgenza sarà di fare qualche miracolo col Catania che è la partita che mi preoccupa di più, poi quando torneremo ad allenarci per tutta la settimana ce la giocheremo con tutti. Purtroppo abbiamo perso anche Gargano per la finale di Coppa Italia visto che è stato ammonito.
Maggio? Non è l’unico insostituibile ma è sicuramente importante. Lui è uno dei migliori saltatori e vedete come soffriamo nei piazzati quando non c’è lui. Ha anche un volume fisico importane ed uno con le sue caratteristiche non ce l’ha nessuno in rosa”.
Redazione NapoliSoccer.NET

3 Commenti

  1. “Devo dire la verità ero un po’ preoccupato per la stanchezza.” Cosi’ ha pontificato mazzarri ! Un grande scrittore russo tanto tempo fa’ scrisse ” l’idiota” ma vedo che è ancora attuale!!! Pur avendo una rosa di 20/22 giocatori fa giocare sempre gli stessi fino a spomparli, fino all’esaurimento fisico e mentale in una forma di autolesionismo addirittura morbosa !!! E’ mai possibile che nessuno in societa’ si ponga il problema; si perche’ è un guaio grande quando in casa si ha un malato inguaribile nell’ottusita’ di perseguire una idiozia cosi’ palese e non dico altro x non offendere i veri malati !!!!!

  2. Parlava della stanchezza dei TIFOSI. Quelli si che si sono stancati. Non è possibile vedere Cavani difendere la propria area di rigore, la difesa a 3 la si può fare con 3 veri difensori, noi non ce li abbiamo neanche falsi. Britos, Fideleff, Fernandez non danno garanzie? E allora chi li ha voluti in squadra?
    Mi aspetto di vedere Campagnaro ed Aronica fino al 2018, anno in cui la Dirigenza capirà che sono compagni di merende di Mazzarri.
    Con questa “difesa” è già un miracolo quello che si è fatto finora…

LASCIA UN COMMENTO