Manfredonia: “Russotto trequartista? E’ quello il suo ruolo”

6
22

Il procuratore di Andrea Russotto, Lionello Manfredonia, in un’intervista rilasciata in esclusiva a Napoli Press, ha assicurato: “Sento Andrea periodicamente e posso affermare che lui sta bene anche fisicamente, in questa stagione non ha giocato molto ma si è sempre impegnato al massimo in allenamento per trovare poi spazio la domenica. Ora non so se giocherà o meno , ma lui sicuramente è a disposizione del mister qualora dovesse partire da titolare, sarà comunque concentrato anche se dovesse essere chiamato in causa a partita in corso”.
Lo spirito di abnegazione non sembra mancare al ragazzo, un fattore fondamentale in questo periodo di crisi del Napoli, che però a quanto riferisce Manfredonia non è diviso in clan: “Da quello che mi dice Russotto all’interno dello spogliatoio c’è sicuramente tanta amarezza per via di questo filotto di partite in cui si stanno facendo pochi punti e poco gioco, ma di spaccature non ne ho mai sentite”.
Altro tema importante è quello del ritiro prolungato che ai giocatori sicuramente non farà molto piacere, ma può comunque servire in questo periodo storico della squadra azzurra: “A quanto ne so – afferma Manfredonia – i ragazzi vogliono fare di tutto per ritornare alla vittoria, Andrea lo ho sentito tranquillo, molto applicato ma allo stesso tempo non abbattuto”.
Insomma tutto lascia presagire che il morale non è proprio a terra e che Russotto è pronto a giocare come trequartista alle spalle di Lavezzi: “Quello è il suo ruolo – conclude il procuratore – dietro le punte si trova bene, le sue caratteristiche sono quelle di giocare nel mezzo, quindi se Reja decidesse di schierarlo potrebbe fornire una buona prestazione”.
Redaziona NapoliSoccer.NET – Fonte: NapoliPress.it

6 Commenti

  1. penso che reja sia arrivato alla frutta spero che finalmente si stia sperimentando un altro tipo di gioco ma perche farlo nei momenti brutti,bisognava farlo prima ciao e forza ragazzi

  2. Credo che al momento non ci possa essere sfida tra russotto e giovinco in quanto lo yuventino ha molte + presenze alle spalle avendo un allenatore ed una societa’ che ha da anni improntato le basi del calcio giovanile e crede nei giovani del vivaio, vedi marchisio, chiellini etc etc. noi abbiamo una societa’ neonata e che a mio parere sta facendo degli errori fondamentali…quali? Be il primo e’ stato arrivare in serie A con un troppo nutrito gruppo di giovani (non cresciuti nel napoli ovviamente)..forti tecnicamente ma deboli caratterialmente e poco pronti a subire i fischi del S.Paolo oppure le trasferte senza napoletani. Vicino a loro ci volevano almeno 4 ottimi giocatori esperti che li coprivano dagli eventi esterni….sono troppo fragili i nostri campioncini ed hanno dei procuratori che gli hanno montato la testa quando erano su in classifica facendogli credere che potevano giocare in grossi squadroni e guadanare quello che volevano (cosi’ ci guadagnavano anche loro) ecco allora che tutti, o quasi, si sono riversati nell’ufficio di de laurentis chiedendo la luna e provocando le ire del presidente il quale non ha saputo mediare e li ha mandati a quel paese provocando uno stato depressivo che unito alle cose su citate ha creato l’attuale crisi del Napoli…fateci caso sta crisi e’ iniziata da quando i procuratori hanno parlato con de laurentis…..
    signori il mondo gira attorno ai soldi lo vogliamo capire o no?
    La Roma ha avuto lo stesso problema e con ben altri giocatori…
    Le medicine sono due piu’ soldi e qualche giocatore serio ed esperto…

  3. SERGIO SONO DACCORDO CON TE TRANNE KE SULLA JUVE XKè NN è UNA SOCIETà KE VALORIZZA I GIOVANI GIOVINCO VIENE USATO COL CONTAGOCCE MARKISIO POKO + DI GIOVINCO KIELLINI è GIOVANE MA NO GIOVANISSIMO TIENE 25 ANNI LA JUVE è UNA DELLE SQUADRE + VEKKIE DEL CAMPIONATO E I GIOVANI VENGONO USATI POKO MA SONO DACCORDO CON TE SULLE COSE KE HAI SCRITTO SUL NAPOLI SE I GIOCATORI DEL NAPOLI VENISSERO AFFIANCATI IN CAMPO DA 3-4 GIOCATORI FORTI E DI ESPERIENZA A QUEST’ORA NN PARLEREMO DI CRISI……SPERO KE L’ANNO PROSSIMO LA SOCIETà METTA MANO AL PORTAFOJI E COMPRI QUEI 4-5 GIOCATORI INGRADO DI FARCI FARE IL SALTO DI QUALITà RIKORDANDO A MARINO KE NN SIAMO L’UDINESE E KE MERITIAMO DI PIù

  4. be caro senza parole, vero che la juve fa giocare i suoi giovani con il contagocce quello che volevo dire e che il napoli il contagocce non c’e’ la proprio….. a parte vitale che gia’ da due anni e’ nella rosa, noi non abbiamo nessuno del vivaio, che giustifico perche’ e’ appena nato dopo il fallimento ma….se non c’era tutta questa voglia di investire su giocatori maturi quest’ anno allora mi chiedo come mai abbiamo lasciato andare Palomba a fare esperienza in serie C …Io non so se lo conoscete palomba me e’ un giovane che gioca con la sicurezza di un veterano e a centrocampo sa smistare palloni stando sempre con la testa alta senza perdere mai la testa…una sicurezza insomma che il napoli poteva tenere vista la mancanza di un regista in prima squadra…..BA………

LASCIA UN COMMENTO