Mannini-Possanzini, il Tas riapre il processo

2
70

Accolta la richiesta dei giocatori, i cui legali hanno chiesto la sospensione cautelativa della squalifica.
Il Tas ha riaperto il processo nei confronti dei calciatori Daniele Mannini e Davide Possanzini. Lo hanno reso noto i legali dei due calciatori, confermando che il Tribunale arbitrale dello sport ha accolto la loro richiesta, tenuto conto anche della "non opposizione" espressa nei giorni scorsi dalla Wada, l’Agenzia internazionale antidoping. Il Tas, che ha sede in Svizzera, fisserà a breve la data per uan nuova udienza. Intanto, i legali dei due calciatori hanno chiesto la sospensione cautelativa della squalifica di un anno inflitta a Mannini e Possanzini. Daniele Mannini (ex Brescia, oggi al Napoli) e Davide Possanzini (in forza al Brescia) sono stati squalificati dal Tribunale amministrativo dello sport per essersi presentati in ritardo a un test antidoping dopo la partita della squadra lombarda con il Chievo, nel dicembre 2007. La Federcalcio aveva assolto i due giocatori, il Tribunale nazionale antidoping del Coni li aveva condannati a 15 giorni di squalifica: la Wada aveva però fatto ricorso.

Fonte: corrieredellosport.it
 

Condividi
Articolo precedenteIl Posillipo fa di nuovo sognare
Prossimo articoloManfredonia: “Russotto trequartista? E’ quello il suo ruolo”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here