Vox Populi, il disappunto per la decisione di non indossare la maglia azzurra

10
84

Da tempo Napolisoccer.NET, attraverso la rubrica Vox Populi, consente ai propri lettori di rendere pubbliche le loro perplessità, lamentele oppure i loro apprezzamenti relativamente a fatti e circostanze che riguardano il Napoli e tutto quello che attorno ad esso ruota. Questa volta diamo voce ad un lettore che attraverso la sua e-mail inviata alla redazione, desidera esprime il suo disappunto in merito ai recenti avvenimenti. Il contenuto della letterà potrà sicuramente essere argomento di discussione per tutti gli altri lettori.

Vorrei venisse pubblicata questa mia mail per avere la possibilità di trasmettere alla S.S.calcio Napoli, attraveso NapoliSoccer.NET , tutto il mio disappunto sulla decisione della Società di non far indossare la casacca azzurra ai calciatori, su suggerimento dei tifosi,o pseudo tali, fino a quando quest’ultimi non lo meriteranno sul campo.
A questo punto suggerisco a De Laurentiis di cedere il timone del comando ad un gruppetto di sciagurati che stanno danneggiando seriamente l’immagine che la S.S.Calcio Napoli ha faticosamente messo in piedi dopo l’inevitabile fallimento. Suggerisco sommessamente al presidentissimo di isolare questi sparuti gruppetti , prenderne le distanze e risalire sul ponte di comando e proseguire il viaggio intrapreso in Tribunale il giorno in cui ha rilevato i resti del calcio Napoli, raggiungendo i risultati lusinghieri sinora ottenuti. Bene, riprenda lui in mano la barca ormai fuori rotta, la riporti immediatamente sulla rotta giusta e poi inizi a lavorare per il potenziamento di questa ottima squadra in proiezione futura per completare la programmazione da lui annunciata.
Grazie per avermi dato questa opportunità, ma dovevo sfogare la mia rabbia difronte a tanta accondiscendenza della società di fronte alle contestazioni e alle imposizonidella tifoseria.
A ciascuno… il proprio ruolo!!!!!
Grazie!
(lettera firmata)



10 Commenti

  1. hai completamente ragione….ma come si spiega il cambiamento dal girone d’andata a oggi? grande de laurentis, ke ha portato il napoli in serie A e speriamo di raggiungere,nel tempo,obiettivi ormai da tempo lontani da napoli.ma ciò non spiega il perkè non si è intervenuti sul mercato e perkè non si è cambiato il modulo allargando la rosa….cmq forza napoli e buon lavoro presidente.

  2. Vorrei venisse pubblicata questa mia mail , grazie :E’ chiaro che il calcio Napoli vuole , assecondando gli ultra’, cercare di placare una piccola ma fastidiosa fascia del”tifo” organizzato dove si nascondono soggetti prepotenti che in questo momento aggraverebbero le condizioni psicomotorie dei calciatori. Giusto o non giusto io dico che bisognerebbe stare dentro per giudicarlo e noi partiamo sempre da una condizione di comodo standocene in poltrona oppure in tribuna-curva, in passato Baldini fu picchiato e alti giocatori minacciati con il solo risultato di mandarli in campo ancora piu’ deconcentrati di quello che erano, io non appartengo al calcio Napoli e non ne prendo le parti ma impariamo un po dagli Inglesi che con il loro fairplay e la loro civilta’ (per loro il calcio e’ comunque uno sport) mettono sempre in condizione i loro giocatori di dare l’anima in campo…premesso che cio’ e’ compito anche della societa’, che “oliando” bene i meccanismi vedi commento mio a Ciro Ferrara, puo’ fare degli attuali calciatori dimessi, dei pimpanti giovani (tipo Arsenal)…e qui’ avrei molto da dire a Ciro Venerato…….
    Sergio Nicolella

  3. Salve a tutti sono Vincenzo da lucca ,scusate la mia ignoranza ma cosa c’entra la maglia e solamente chi la indossa che la valorizza,se la indossassi io che ho 40 anni ,in serie A farei delle pessime figure ,e naturalmente non dipende ne dal colore ne dalla maglia ma bensì dai giocatori.Non usciamo dal seminato ,la squadra ha bisogno die tifosi, della dirigenza ,e soprattutto della stima e l’incitamento da parte nostra come tifosi.
    Spero che dando fiducia alla squadra al mister e tra parentesi alla dirigenza la situazione migliori .
    Ora la squadra ha bisogno dei propri tifosi più che mai ,non serve altro che stargli vicino più di prima .
    FORZA NAPOLI

  4. Una società forte, deve difendersi dai ” pseudotifosi” che stanno cercando di riprendersi il Nostro Napoli per rovinarlo di nuovo……
    L’ azzurro và sempre indossato, nel bene e nel male….perchè questo è il colore da difendere…
    Sempre e solo FORZA NAPOLI….!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Caro Sergio 50,sei completamente fuori pista affermando che la Società vuole assecondare gli ultrà per placare la loro ira.Ma riesce lei ad immaginare tra due tre domeniche se il rendimento della squadra sarà ancora deludente, cosa arriveranno magari a chiedere gli ultras forti del fatto che la società calcio Napoli ha delegato già domenica scorsa i propri tifosi a decidere se mandare la squadra in ritiro, mercoledì di non far indossare la maglia azzurra perchè non meritevoli di tali colori…….lunedì prossimo assisteremo a Castelvolturno ad un allenamento a porte aperte diretto da un capo ultras,avendo lo stesso licenziato Reja e quindi autoproclamato allenatore del Napoli.La settimana successiva invece vedremo delegittimato De Laurentiis e una cordata di imbecilli prendere in mano la società.
    No mio caro Sergio 50,è arrivata l’ora che la società calcio Napoli faccia sentire alla squadra e alla tifoseria intera la propria presenza, allontanando così ogni possibile azione di disturbo di questa frangia di tifosi che per ben quattro anni hanno atteso questo momento, così da distruggere il sogno dei tanti meritevol tifosi che hanno seguito la squadra da quella famosa domenica con il Lanciano.Chiedo quindi al Presidente al Direttore generale e all’allenatore di prendere le distanze da questi quattr sconsiderati fare quadrato e ripartire più forti di prima.
    FORZA AZZURRI!!!!! FORZA NAPOLI!!!!!
    PINO

  6. caro PINO non so come tu possa scrivere che sono fuori pista, sei del calcio Napoli? Se il tuo e’ un parere allora si scrive…non sono daccordo con te per questi motivi….e scrivi quali, scrivere sei completamente fuori pista e’ azzardato e presuntuoso premettendo che anche io non sono daccordo sull’assecondare gli ultra’ i quali, in passato, anche recente, hanno fatto il bello e cattivo tempo a napoli….specie con Ferlaino.

  7. comunque ,purtroppo, devo dire che gli accordi tra societa’ e ultra’ delle curve ci sono sempre stati e ci sono ancora se no come si spiega che mentre tutto lo stadio fischiava un pietoso napoli una parte delle 2 curve ha incitato fino alla fine la squadra? E come si spiega che l’anno scorso abbiamo avuto multe per svariate centinaia di migliaia di euro causa spari di petardi (lanciati a comando) e poi magicamente scomparsi dallo stadio di napoli da mesi……su dai non siamo nel mondo delle favole qui… e non succede solo a Napoli.

  8. Concordo con il disappunto del lettore e credo che ci si incammini su un sentiero che porta all’autodistruzione.
    Quei pochi buoni che ci sono a fine campionato vorranno sicuramente andar via visto lo squallore comportamentale assunto (al di là delle colpe soggettive di ciascuno di loro).
    L’immagine solare e ridente di questa società, di impronta “patriarcale”, conquistata in questi anni andrà a finire nel cesso e rimarrà, di questi momenti, impresso nella memoria e nei bla-bla-bla dei salotti sportivi e talkshow vari una ennesima versione di “sceneggiata napoletana”.
    Che ci si sforzi a riaffermare quella dignità e serietà che dovrebbe distinguerci in questi momenti, percorrendo strade, anche di contestazione ma che portino a soluzioni e non al nulla.
    Scusate ma questo è il mio pensiero….

  9. Caro Sergio50,proprio perchè sono del Calcio Napoli mi permetto di scrivere che sei fuori pista,e poi io non accetto affatto che un qualsiasi Sergio mi suggerisca il modo in cui scrivere, perchè se vuole posso dargli lezioni a domicilio,gli suggeisco al massimo di indicare come scrivere al suo nipotino che si accinge adesso a scrivere i suoi primi pensierini.Per cui rifletta il nostro lettore, in passato gli ultras erano stati abituati male ottenendo favori e favoritismi dalla società , così quando De laurentiis ha dato un giro di vite, rifiutando qualsiasi ricatto, sono iniziati lo scorso anno i lanci di petardi che hanno portato anche alla squalifica del san Paolo.Bene ha fatto allora la società a non piegarsi e andare avanti senza curarsi di questi delinquenti.Adesso gli stessi son tornati alla carica approfittando del calo fisico della squadra per riprendere le intrferenze nelle decisioni societarie.A questo punto l’errore più grosso della società sarebbe assecondare in tutto e per tutto questi ricattatori; saggio sarebbe invece ignorare e isolare i delinquenti facinorosi , proseguendo impertubata per la sua strada senza cadere nella trappola dei ricatti , proprio in questo momento delicato della squadra e con il campionato che entra nella parte più interessante e delicata e, qualsiasi atto vandalico, comprometterebbe seriamente il gia delicato cammino della nostra squadra in campionato.Quindi gentile Sergio la invito a riflettere seriamente su quanto da lei dichiarato.

  10. le mie riflessioni sul tifo da oggi in poi le faro’ in redazione ,se me ne darai occasione, se no aiutero’ il sito a riempire le pagine con subutili commenti.
    sergio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here