Marino: “Oggi è venuto fuori il Napoli operaio”

3
89

"La mia Juventus è a Napoli"
Il direttore generale del Napoli, Pierpaolo Marino, intervenuto in sala stampa al termine di Livorno-Napoli ha dichiarato: “Dopo la giornata sciagurata con l’Empoli questa partita era molto difficile da affrontare perché potevamo scivolare in una zona di classifica che non appartiene al Napoli. Invece oggi è venuto fuori il Napoli operaio, il Napoli che ci ha portati in serie A dall’inferno della serie C. Sono felicissimo per Emanuele che abbiamo preservato da tentazioni di mercato. Lo abbiamo consigliato bene e la società ci ha sempre creduto. Abbiamo parlato molto in ritiro e devo ringraziare molto la vecchia guardia, Sosa, Calaiò e Montervino. Voglio ringraziare anche Sosa che si è reso molto pericoloso, la società è molto grata a questi giocatori. Emanuele ha potuto fare quei due stacchi imperiosi anche perché Sosa due avversari se li tiene sempre addosso. Lavezzi stamattina aveva ancora una temperatura di 38 gradi, è un forma virale molto accanita. Speriamo di poterlo recuperare se non con il Genoa con l’Inter. Vorrei ringraziare quei tre – quattrocento napoletani che nonostante il divieto sono venuti a sostenerci dimostrando grande civiltà. Nel momento difficile gli amici veri sono venuti ed ha fatto bene la squadra a regalare le maglie.
Blasi è uscito dal campo perché accusava un dolore agli adduttori, speriamo non sia niente di grave perché avremo anche due squalificati. Sottolineo ancora la vecchia guardia come Montervino e Dalla Bona, questi giocatori rispondono sempre alla chiamata del Napoli. Zalayeta avrei gradito che venisse nel ritiro ma non so niente degli accordi che hanno preso Reja ed il calciatore. Io ho portato Lavezzi in ritiro con la mia macchina ed avrei gradito che venisse anche lui. Per le multe abbiamo un regolamento interno che è automatico e Zalayeta lo sa dall’inizio della stagione quindi non credo che possa essersi risentito. Sosa e Calaiò appartengono alla serie A. La mia Juventus è a Napoli. Naturalmente a chi non farebbe piacere leggere di questi interessamenti che però non sono veritieri. Dimostro con i fatti che la mia maggior ambizione, dopo aver creato questo progetto con il presidente, sia quello di voler rimanere a Napoli, rispettando il contratto. Non esiste Juventus, la mia Juventus è a Napoli”.
Redazione NapoliSoccer.NET



3 Commenti

  1. zalayeta x me nn 6 un grande giocatore,l’hanno scorso in serie b nn ha fatto neanche la differenza…6 un giocatore che deve giocare gl’ultimi 20 min.(come sosa)quindi se fosse x me l’anno prossimo prenderei qualche soldino dalla juve….sempre se nn poi nn si va alle buste e la juve nn mette nulla….cmq multa salata siao come calciatore……che come uomo…..tu nn 6 napoletano! FORZA NAPOLI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here