De Laurentiis: “Contro il Genoa fuori l’orgoglio”

3
27

«Siete forti e l’avete già dimostrato. Se siete rimasti nelle prime posizioni della classifica per tutto il girone di andata, se avete vinto anche contro alcune grandi del campionato, lo dovete solo a voi, al vostro spirito di squadra. Ecco, io credo che dobbiate ritrovarlo per voi stessi e per il Napoli. Contro il Genoa dimostrate di essere nuovamente la squadra che tutti abbiamo ammirato per tanto tempo. Andate in campo senza paura, con tanto orgoglio». Aurelio De Laurentiis ha parlato per circa un quarto d’ora con la squadra. L’ha fatto dalle 17.15 alle 17.30 dopo essere giunto nel ritiro ad allenamento appena concluso. Tutto programmato. Il presidente, che nei giorni precedenti si era tenuto informato su quanto avveniva soprattutto tramite i contatti con Marino e Reja, ha spronato tutti, ha sollecitato l’orgoglio degli azzurri. Vuole vedere una squadra e non undici calciatori in campo: «Fatelo innanzitutto per voi stessi, poi per la gente di Napoli che merita di vedervi giocare come avete fatto tante altre volte». De Laurentiis, poi, si è intrattenuto con Marino prima e poi con il dg e con Reja. Hanno discusso di calcio, ma anche di cinema, dei successi che il produttore sta ottenendo a ripetizione con i suoi ultimi film. Il presidente si è informato con Reja sull’andamento della preparazione, ma con stile ha evitato di mettere in difficoltà il tecnico chiedendogli anticipazioni sulla formazione. Tra l’altro, Reja, non avendo ancora deciso, non avrebbe potuto far altro che rinviare il discorso ad oggi dopo la rifinitura. Solo allora si saprà se toccherà a Datolo andare in campo al fianco di Hamsik oppure a Vitale. Sembra essere questo l’unico dubbio dell’allenatore per una partita di vitale importanza per il futuro di tutti. Nessuno ne parla ufficialmente, ma in caso di risultato negativo gli azzurri andrebbero incontro ad altri sette giorni di ritiro prima di Juve-Napoli. Tre le opzioni: restare a Castelvolturno oppure prepararsi al big-match alla Borghesiana, a Roma, o in una cittadina tra Brescia e il Garda. Ieri, Reja ha fatto svolgere una seduta non impegnativa ai suoi calciatori come è capitato spesso in occasione degli allenamenti del venerdì. Calcio-tennis e torello, in più il tecnico si è intrattenuto a parlare con alcuni dei suoi ragazzi dando indicazioni sulla partita. Intanto, è in costante aumento il numero dei biglietti venduti (14.000) per la partita con il Genoa che sarà diretta da Orsato di Schio, un arbitro che non porta bene al Napoli. Con lui tre pareggi e una sconfitta tra B e A. Migliori i precedenti quando il Napoli era in C1: quattro vittorie, tre pareggi e nessuna sconfitta. Molti sono i tifosi che credono nel successo degli azzurri che riscuotono fiducia nelle previsioni di bookmaker e scommettitori. Secondo i dati forniti da Eurobet, infatti, il Napoli è favorito, come riferisce Agipronews, alla quota alta di 2,10. Ampio il credito concesso agli azzurri dagli scommettitori: il 78% ha puntato sul segno 1. Quota 3 per il pareggio, scelto nel 15% dei casi, mentre la vittoria del Genoa, bancata a 3,65 è stata indicata nel 7% delle scommesse.

 

Redazione NapoliSoccer.NET – (fonte: il mattino)

3 Commenti

  1. Tanto a parlare non costa niente vero De Laurentis? Quando non c’è da spendere soldi sei sempre in prime linea. Vergogna ti sei dimostrato il solito presidentucolo affarista!!!!! O metti i soldi oppure vattene ad Holliwod e restaci x sempre

LASCIA UN COMMENTO