Urbani: “Nessuna ipotesi sui tempi di recupero di Iezzo. Speriamo possa rientrare presto”

3
19

Il procuratore di Gennaro Iezzo, Luca Urbani , intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.NET: “Gennaro sta provando ad accelerare il suo recupero. Il suo problema è molto delicato soprattutto per la tipologia del ruolo che lui svolge. Gennaro aveva avuto questo tipo di problema già con la Lazio. Questo riacutizzarsi alla vigilia col Chievo lo ha portato poi a fermarsi in maniera perentoria. Ad inizio campionato sembrava che tre portieri fossero tanti e invece la società ha dovuto opportunamente comprare un altro portiere. Gennaro proverà ad accelerare compatibilmente con i rischi che comporta quel tipo di infortunio. E’ un infortunio talmente delicato che non possiamo fare alcuna ipotesi, come si può risolvere in poco tempo ci può volere anche tanto tempo. Speriamo che il suo rientro coincida con un Napoli che lotta per la zona Uefa. In materia di contratto non so rispondere perchè non ho avuto colloqui con la società, qualora loro volessero intavolare un discorso per il prolungamento del contratto noi ne saremmo ben lieti. Al momento Gennaro ha ancora un altro anno di contratto e non ci preoccupiamo. Non stiamo prendendo in considerazione l’ipotesi di un intervento perché pensiamo che le cure mediche a cui si sta sottoponendo possano risolvere il problema. Si parla della salute di una persona e spero che possa risolversi tutto per il meglio con le terapie che si stanno facendo adesso, scongiurando l’ipotesi di un intervento”.
Redazione NapoliSoccer.NET

3 Commenti

  1. cari miei… le patologie del disco intervertebrale non sono come una botta alla coscia o uno stiramento, che con un po di riposo se ne vanno e tutto torna al 100% come prima.. e nemmeno come una frattura, che dopo l’ingessatura sei apposto con l’osso che si e’ riformato…..
    il disco e’ carogna, una volta che protrude o addirittura ernia vuol dire che soffre e si e’ danneggiato IRREPARABILMENTE.
    terapie mediche e intervento sono mirate a limitare il dolore cercando di ridurre al minimo la compressione del disco sulle radici nervose (e’ questa la causa principale del dolore),
    ma non possono in alcun modo far “rigenerare” il disco che rimarra’ per sempre indebolito, assottigliato e quindi debole, con il rischio di nuove ricadute.

    sono cazzi..

  2. Appello al Patrono di Napoli : visto che porta il tuo nome,cerca di metterci una mano o meglio un disco per aiutarlo….Gennà sforzati di superare questo brutto momento sennò ti attendono i citofoni..con nostro grande dispiacere,AUGURI SINCERI DI BUONA GUARIGIONE.

LASCIA UN COMMENTO