Denis: “Segnerò ancora”

13
53

"Tranquilli, siamo vicini a ritornare quelli del girone d’andata. Segnerò ancora. Risaliremo la classifica"
Due giorni a casa prima di far ritorno a Castelvolturno per una full immersion sino all’incontro con il Genoa. Denis è stato tra quelli che maggiormente hanno sostenuto la scelta del lungo ritiro. Il bomber, che pure ama perdutamente la sua famiglia ed è felice quando può trascorrere le ore libere con i suoi cari (spesso, va a Pompei in quanto devoto della Madonna del Rosario e per far visita ad alcuni amici lì residenti), ha detto che questo sacrificio va fatto per il bene del Napoli. Cinque giorni di ritiro per parlare dei difetti da eliminare, per ritrovare una condizione migliore, per togliersi di dosso le ansie ed i timori manifestati. «Tranquilli, il Napoli risalirà la classifica», ha detto il bomber al "IL Mattino" che al primo anno di A ha realizzato sette reti. C’è chi discute le sue qualità, che lo ritiene grezzo, poco adatto al campionato italiano, talvolta addirittura poco agile nei movimenti. Chi lo conosce bene, e tra questi Marino che ha avuto tanta fiducia in lui da acquistarlo per sette milioni di euro, lo difende. Non solo ricordando che al primo anno in Italia anche Maradona e Platini ebbero problemi di ambientamento, ma anche osservando che per dare il meglio di sé un attaccante deve giocare con continuità. Denis in questo campionato conta 23 presenze in 24 incontri: 8 le partite giocate dall’inizio alla fine; 9 le sostituzioni avute; 6 quelle fatte, spesso negli ultimi venti minuti. In una di queste occasioni concessagli, a Bologna, il Tanque sublimò quella presenza con una rete di testa da tre punti. Sinora, ha realizzato sette gol con una tripletta alla Reggina. Lui, nel giorno della sua presentazione, promise di chiudere il campionato almeno in doppia cifra. È vicino alla meta anche se non va a segno dal 13 dicembre dello scorso anno: «Capita di non trovare la via del gol, ma mi sbloccherò». Intanto, ha fatto le prove contro Antonioli con due colpi di testa nella ripresa. Chissà che il gol non arrivi domenica contro Rubinho che a Marassi gli negò la gioia della tripletta con due interventi strepitosi.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Il Mattino

13 Commenti

  1. Forza Denis, sabato sei stato uno dei pochi che ha giocato con onore, anche se le cose non girano… il tuo impegno in campo viene apprezzato, perché prima di tutto ci metti la volontà aldilà della scarsa vena realizzativa che ultimamente ti sta accompagnando. Anche se onestamente non sei un fuoriclasse, stai cercando di rimetterti in carreggiata e con impegno sono certo che riuscirai a ripetere i gol fatti nel girone d’andata… forza Tanque e FORZA NAPOLI!!!

  2. Caro Denis sei un Bluff!!!
    in Italia attaccanti del tuo calibro ce ne sono a centinaia anche in serie B, e soprattutto made in Italy 7 miloni buttati …… altretutto se fossi stato un campione a Cesena non ti mollavano, il goal più bello realizzato … Milan Napoli 1-0 sei stato il mach winner!!!

  3. Forza Denis…sono sicuro che riuscirai,anche perche ti impegni molto in campo,il tuo attaccamento alla maglia si vede e viene apprezzato..Mi raccomando..vai tanque..

  4. IKARO
    Denis ha fatto 7 gol e una quantità mostruosa di assist. E’ l’unico giocatore del Napoli che c’è sempre, il gol col Bologna è tutto suo così come tanti altri (ad esempio quello di Lavezzi contro la Juve)

  5. ikaro denis e un grande attacante ma se nn gioca cn continuita e il pubblico lo fischia, al suo primo anno di serie a…e normale ke e difficile lo sarebbe per chiunque e un grande attacante e lo fara vedere intanto 7 goal tutti su azione e tanti assist a partire dagli ultimi due goal del napoli ..vs palermo e bologna tutti e due suoi assist e ce ne sono ancora nn vgl elencarli…..forza taNQUE….DIVENTARAI UN IDOLO DELLa torcida

  6. Tanque, aspettiamo tutti i tuoi gol!!!… Anche se fino ad ora potevi far qualcosa in più, ti apprezziamo per l’impegno e speriamo tutti che ti sblocchi al più presto!!!… Il Napoli ha bisogno dei tuoi gol!!!!

  7. ognuno dica la sua.
    per me denis è stato un grande acquisto perchè è un grandissimo attaccante.
    ricordiamoci che gli argentini in italia vanno valutati sempre al secondo anno
    perchè il loro campionato ha dei tempi diversi.
    denis ha finito la stagione in argentina ed è subito partito in ritiro con il napoli e come andare a lavoro alle 8:00 quando sei tornao da ballare alle 6:00.
    lo stesso vale per lavezzi:il vero lavezzi noi lo vedremmo l’anno prossimo.
    perchè anche lui questa estate era a pechino con l’argentina sono due anni che non stacca quindi vuol dire 3 anni che gioca sempre e non fa vacanze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here