Lacrime napulitane

26
108

Non è questione di schemi, ma di errori personali. Spiace dirlo, ma i due gol del Palermo non c’entrano nulla col modulo del Napoli. Nell’area piccola ci vuole capacità d’anticipo e questa l’hanno avuta gli avversari. Sulla fascia con ogni probabilità Santacroce avrebbe stoppato Miccoli, ma il difensore era in panchina. Hamsik e Bogliacino erano gli unici centrocampisti in grado di passare la palla, ma nel rush finale sono stati tirati fuori a vantaggio del rude Pazienza e di Pià che non giocava da una vita. Lavezzi ha giocato sottotono soltanto perché stavolta, col nuovo schema, agiva in spazi molto più stretti e avrebbe avuto bisogno di un piede “dialogante” e non di un tanke.

E’ il caso di discutere di modulo? Sì, soltanto se guardiamo all’incoerenza delle scelte e al fatto che Reja stavolta non ne ha imbroccata una sugli uomini da tenere in campo. E qui mi fermo, perché in questa settimana di passione gli schemi, i rombi e i nuovi arrivati la faranno da padrone.
Ricapitoliamo: dopo la cavalcata dell’andata, il Napoli si ritrova consunto nel fisico (com’è ovvio) e scontato nel gioco (perché carta conosciuta). Qualche variante tattica si rende necessaria. Ora siamo in cantiere, ma, per piacere, non dividiamoci tra ideologi degli schemi. Alla fine sono sempre le qualità dei giocatori che contano. Per me la squadra è forte, anche fortissima a centrocampo (nonostante tutti i difetti di gioventù), ma povera in attacco (manca una punta killer) e discutibile in difesa (un centrale di grande livello). Perché dico questo?
 
Perché non si può giocare bene e a mille tutte le partite del campionato. Ma, per essere grandi, occorre vincere, o almeno far risultato, anche quando si tira il fiato nel fisico e nella mente. E allora occorrono difensori che sappiano reggere l’urto di una partita storta e non si impappinino nell’area piccola e un attaccante che la sappia mettere dentro anche quando l’orchestra non è in grado di suonare una sinfonia.
Si dice che qualcuno abbia pianto negli spogliatoi. Momento nero, certo, ma questo dimostra che i ragazzi non ci stanno a perdere. Lacrime sì, ma “napulitane”. Quelli che chiedevano un modulo diverso ora si pentono e rimpiangono il 3-5-2. Lacrime sì, pure queste, ma di coccodrillo.
Antonio Mango

26 Commenti

  1. Purtroppo non c’è niente da aggiungere a quello che già si sapeva. Il Napoli ha costruito la sua classifica sulla vigoria atletica e sugli SPUNTI INDIVIDUALI dei pochi campioni autentici che ha nell’organico.
    Il gioco, cioè gli schemi, i fraseggi, le triangolazioni eseguite a memoria, tutto questo il Napoli di Reja non lo ha mai avuto.
    Ho sempre giocato sulla difensiva affidandosi alle ripartenze.
    Adesso, senza una condizione atletica accettabile e con i suoi uomini migliori non supportati a dovere, il Napoli è diventata una squadretta di metà classifica.

  2. Per me l’unico colpevole è solo Reja……
    I suoi sbagli ci stanno portando alla lotta per la salvezza…
    Per carità…non sono quello che ha esultato quando siamo andati forte, e condanno ora che andiamo male…ma cacchio non puoi insistere sempre con gli stessi….se vedi che Cannavaro sbaglia 5 partite di fila…abbi la capacità di farlo accomodare in panchina…c’è Rinaudo…non puoi far giocare Maggio da difensore aggiundo e tenere Santacroce in panchina….
    E poi la cosa che io ho sempre odiato di Reja e che è un difensivista della malora…..non trasmette positività e mentalità vincente alla squadra….chiunque gioca contro di noi ci massacra,,,io non ho mai visto il Napoli entrare in campo e massacrare un avversario….il modulo adottato ieri era per portare un pareggio a casa…ma noi dobbiamo masscrare l’avversario e portare i 3 punti a casa!!!!!!
    Ormai il tuo tempo e fatto Reja…ora ti tocca solo la pensione!!!!!

  3. Merlin75 ha detto tutto nessuno piange lacrime da coccodrillo per il cambio di modulo che e` stata solo una mascherata per non cambiare niente per far giocare sempre gli stessi e non dare spazio a Santacroce e Russotto. Se schieri 11 giocatori e metti una punta e una mezza punta e mi cambi gli schemi sempre hai una punta e una mezza punta dunque non hai cambiato niente. Cannavaro e` Bravo (a volte) come centrale come ultimo uomo ha anche un bel Lancio ma non ha giocare su una punta che ha il dribbling secco per questo il migliore e` Santacroce e poi Contini che quando capisce che non puo` allarga i gomiti. Il 3-5-2 Canna centrale Santa a destra quando si vede che la partita non inquadra non a 10 minuti dalla fine si toglie un mediano non Hamsick e si mette una punta per 3-4-3 SEMPLICE non pagliativi mascheranti moduli.

  4. Ritengo del tutto inutile discutere ancora dei giocatori che occorrono per rendere la squadra davvero compititiva. Il problema si porrà a fine campionato. Per il momento dobbiamo prendere atto della situazione esistente. Cioè una difesa lenta, un centrocampo improduttivo e che spesso va in confusione, un attacco prevedibile e senza più la rapidità manifestata nello scorso campionato. Lo schema di gioco, a mio parere, sembra che va meglio però si rendono necessari alcuni accorgimenti tecnici nel corso della gara secondo lo schieramento degli avversari. Ma soprattutto bisogna lavorare molto sui giocatori per farli uscire dal torpore mentale e fisico.

  5. volevo dire a merlin75 no per difendere reia ma se dice ke non ha mai vistoil napoli massacrare una squadra vuol dire ke il girone di andata non te lo sei visto. per me il problema del napoli è reia ma non solo per come fa giocare la squadra ma anche perchè dice ke ha una squadra competitiva quando poi non ha un alternativa valida a HAMSIK,LAVEZZI,GARGANO,e quindi quando questi come adesso non ce la fanno più lui ti deve mettere pazienza,pia,montervino (ke fan rir).quindi il napoli se vuole essere competitivo prendere alternative valide ai grandi campioni ke ha.

  6. finche ci sara’ uno come Reja questo sara’ il NAPOLI.La soluzione primaria e’ mandare via Reja adesso anche se attualmente e’ un rischio con il campionato in corso,questo doveva gia’ esser fatto quando il Napoli sali’ in serie “A”.

  7. nooooo non è vero, il problema è che l’allenatore non ha capito che sulla fascia sinistra eravamo inesistenti si attaccava solo da destra…..posso capire che inizialmente si voleva “sfondare” solo dal lato destro ma una volta andati due goal sotto e con aronica completamente in confusione si doveva provare ad inserire qualcuno che spingesse sulla sinistra (da subito)…. e poi i cambi fatti non serivivano a nulla sono stati fatti tanto per muovere le statistiche….ma tanto reja lo ha detto più di una volta (quando si vinceva) io metto solo gli uomini ma fanno tutto da soli…..forse è ora che il mister si renda conto che un minimo deve farlo pure lui…..ps secondo me sul due a zero ha pensato a non prenderne altre per questo non ha cambiato modulo o uomini….

  8. la soluzione in difesa è SANTACROCE, P. CANNAVARO, FABIO CANNAVARO ed un buon terzino sinistro

    ALLORA SI CHE SI RAGIONA

    FORZA FABIO TORN, STA CAS ASPETT A TE’

  9. Per cortesia, come si fa a dire che Maggio e’ un difensore?!! Perche’ far giocare i giocatori fuori ruolo…se Maggio fosse impiegato a spingere sulla fascia, Denis avrebbe piu’ palloni. Questi sono errori che un allenatore non dovrebbe fare, ha voluto dimostrare che questo “finto” modulo non funziona e che aveva ragione lui!!! Datolo sara’ impegato pure lui in difesa? E poi le sostituzioni: lasciamo perdere Pia’ che e’ un giocatore mediocre, lo stesso Boiacino non troverebbe posto in panchina neanche in una squadra di bassa classifica. Russotto e’ un campioncino e Reja lo sta bruciando. BASTA con questi scempi, Marino che sta in panchina, non se ne rende conto? Reja va esonerato.

  10. Ragazzi anche secondo me le colpe maggiori di questo momento no del napoli sono da attribbuire alle scelte sbagliate di reja far giocare la scuadra senza uno schema di gioco,mettere maggio terzino( un giocatore che l’ anno scorso non ricordo bene quanti gol a fatto)fare scelte tecniche assurde, neanche il più incompetente degli incompetenti farebbe queste scelte ,poi vedere santacroce è russotto in panchina fa tanto tanto male, comunque secondo il mio modesto parere se reja rimane ancora a napoli fino a fine campionato è perchè il prossimo allenatore del napoli è attualmente impegnato , se no non si spiega come mai non venga ancora mandato via.

  11. Reja va esonerato adesso perche` ci sta prendendo in giro anche se vincessimo non sarebbe grazie ai suoi schemi. Ci a voluto far credere di cambiare modulo ma sta solo facendo il possibile per non metter in campo i giovani perche` lui fondamentalmente e` un geloso pensionato. Non e` vero che non si puo` cambiare allenatore a campionato in corso tante tante volte ha fatto solo del bene.Speriamo che non sacrifichi Datolo in difesa.L’ha fatto con Mannini e c’e` riuscito ma in fase offensiva non lo si riconosceva piu`era chiaro che doveva giocare a destra e non a sinistra non gli ho mai visto fare un cross col sinistro……..

  12. E ORA DI DARE UNA SVOLTA COME MAI UN NUOVO AQUISTO NON VA
    UTILIZZATO? REJA DVE FAR GIOCARE UN PO TUTTI.

    COMUNQUE SEMPRE FORZA NAPOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  13. Bravo! hai detto tutto giusto! E’ da mo’ che vado dicendo che la difesa del Napoli e’ un wafer che gli avversari “sgranocchiano”a loro piacimento. A mio avviso la difesa andava si’ rinforzata, ma certamente non con Aronica e Rinaudo!Hai voglia di prendertela con Reja quando hai dei “ciucci” in difesa! E ora so’ c….!

  14. ….non saprei da dove iniziare, vedere Blasi giocare in questo modo, dopo averlo esaltato e ammirato l’anno passato, vedere Maggio giocare da terzino dopo che lui è uno tra i migliori esterni offensivi, vedere Gargano perdere la palla tra i piedi come un dilettante in 3 categoria, vedere gli stop di Denis che non controlla una palla neanchè se gli metti la colla sugli scarpini dopo che visto su You Tube sembrava fosse veramente un killer dell’area di rigore, vedere Pazienza che subentra ad uno come Hamsik, vedere Russotto in tribuna, mentre subentra Pià chè reduce da un infortunio, di certo non può risollevare una partita sciagurata….vedere tutto questo mi fa capire quanto non ci sia la volontà di prendere decisioni forti che in questo momento servirebbero a mettere tutti di fronte alle proprie responsabilita.
    Non voglio credere a quello che vedo spero ancora sia un brutto sogno per il bene del nostro grande Napoli.

  15. il problema e l allenatore visto come ha messo la squadra in campo mi vien da piangere tutti spompati e fuori ruolo ma come si fa a giocare in quella maniera? siamo stati fortunati nel mettere 34 punti in cascina quindi e difficile che il napoli sia risucchiato nella lotta salvezza ma per il prossimo anno ci servono giocatori e principalmente un tecnico capace far maturare questi giovanotti e dere un gioco a questo napoli che latita da piu di 4 anni forza napoli che c e la fai

  16. reja può anche sbagliare modulo e marcature ma in campo purtroppo ci vanno i giocatori e se per alcuni la stanchezza è una motivazione giusta ,per altri non c’è scusante che tenga,e mi riferisco per esempio a cannavaro che non è nemmeno il tacchetto della scarpa destra del fratello,un vero scempio,ci stà mettendo la vergogna in faccia,ma dove crede di giocare fuori al san paolo 7 e 7 ? cazzo ,è pagato per un giocatore di serie A ma chi è che lo protegge? invito tutta la tifoseria a cacciarlo fuori a suon di fischi(anche se napoletano)prima che faccia altri danni irreversibili perche questo giocatore è in coma calcistico.E dire che col palermo santacroce ,uno dei migliori in italia sull’anticipo era in panchina…ma che partita vedete Marino e Delaurentis,forse quella a scopa?per non parlare della gestione degli altri giocatori,una cosa vergognosa da parte di reja,quì altro che pianto negli spogliatoi di questi mercenari che magari dopo palermo sono andati anche in discoteca;gli unici a piangere veramente siamo noi tifosi avviliti e offesi da tanta pochezza sopratutto di cuore e di palle…..Provate a smentirci ma prima qualcuno sequestri cannavaro per favore…..se possibile insieme a pazienza…e date un paio di piedi nuovi a blasi e gargano che ne hanno bisogno tanto tanto…e speriamo che la prossima formazione la faccia …il prossimo allenatore nuovo e grazie tanto Eddy per quello che hai fatto.

  17. Ma vi rendete conto le figure che stiamo facendo???
    Il caro Reja mette in campo sempre chi dice lui a discapito del’esigenza del momento, i cambi poi li fa solo per routine, ma facendoli dopo il 60 esimo è inutile… Visto e considerato che non giochiamo più sulle fasce, i cross non arrivano nemmeno dai calci d’angolo, quindi perchè in corso d’opera non togli Denis o Zalajeta e metti Russotto che è tecnico e veloce e magari nel fraseggio con Lavezzi riusciamo a sfondare centralmente???
    Secondo me se Reja non và via, perderemo grandi giocatori tipo Russotto che essendo in prestito si guarderà bene da restar a Napoli senza opportunità di giocare..

  18. Vorrei sapere quanti, tra questi che stanno criticando Reja lo facevano anche in passato.Secondo me la meta’ sono di quelli che dicevano frasi tipo:”Reja è bravo,guardate dove ci ha portato in tre anni”.
    Sono a dir poco incoerenti.Ci vuole poco a capire quanto sia bravo o scarso un allenatore.Personalmente è da tre anni che dico che quest’uomo non vale una cippa come allenatore e che non abbiamo MAI avuto un gioco decente. Le sue fissazioni hanno bruciato gia’ troppi calciatori ed ora rischiamo di perdere anche Santacroce e Russotto?Ma per favore Reja!!
    Inoltre, al gia’ scarso e testardo Reja dobbiamo mettere in conto che alcuni calciatori sono davvero mediocri. Il Palermo stara’ ancora ridendo per i 6 milioni che gli abbiamo dato per Rinaudo!Aronica sembra un bradipo e Cannavaro abbocca sempre a qualsiasi tipo di finta,anche le piu’ elementari.
    Ancora, e qui spero vivamente di sbagliarmi… MA CHI C… E’ STU DATOLO????
    Otto milioni di euro per uno che a detta di alcuni ha un dribbling formidabile, mentre dalle immagini di youtube lo vedo lento pure lui!!Secondo me sono altri soldi buttati al cesso.VIA REJA,MARINO SVEGLIAA!!!

  19. Sto cercando a fatica di smaltire la delusione… Però è più forte di me, perchè il Napoli è una malattia che non va più via… Avevo detto che avrei rinunciato a vedere la partita di sabato, ma ora mi son quasi convinto a vederla.. Chiaro però che devono esserci accorgimenti tattici, altrimenti spengo la tv immediatamente… Deve assolutamente giocare Santacroce dall’inizio, Maggio deve giocare da ala destra, Gargano solo a tamponare il gioco (considerato che a costruirlo non è in grado), Hamsik dietro le punte, Datolo sulla sinistra (e deve battere tutti i calci piazzati)… Mi restano delle perplessità sulla punta da affiancare al Pocho… dato che dobbiamo far fuoco con la legna che abbiamo, forse inserirei Zala e non Denis… E poi nel secondo tempo (ma non al 40′, molto ma molto prima) inserire Russotto….. Speriamo solo che stavolta Reja si svegli e forza ragazzi, bisogna rialzarsi e combattere!!!!…

  20. leggo critiche fin troppo ingenerose nei confronti dei giocatori,cannavaro non è uno scarpone,se lo si utilizza nel suo ruolo naturale,maggio è tra i migliori esterni offensivi,certo non è un terzino,qualsiasi giocatore anche il migliore,verrebbe esposto a figure di cacca se schierato in un ruolo a lui non congeniale,come ha giustamente detto reja la colpa è solo sua,ed era ora lo dicesse invece di prendersela con arbitri e malasorte,ma una bella responsabilità resta cmq della società,chi non si ricorda l’anno della B , quasi tutti gli acquisti fatti in estate furono sconfessati dal tecnico durante la àstagione,ci rompono le p….e con sta storia che 4 anni fà eravamo in C , ma con noi c’era pure il genoa,e non ho mai sentito dalle loro parti sto ritornello, ma dalle loro parti siede un vero tecnico quello che manca a noi, il napoli avrebbe potuto risparmiare milioni in ingaggi,una rosa di 23\24 giocatori non serve ne bastano 15 il resto serve solo a far numero!!

  21. Concordo appieno con Augusto ed Amedeo e devo dire che secondo me il vero problema di questa squadra risiede nella sua presidenza che di fatto non se ne frega niente del calcio e dei suoi tifosi! Pensa solo ai quattrini; ecco spiegate le ragioni per le quali vengono acquistati e mantenuti giocatori da serie b come Denis, Zalayeta, Gargano Pià & Co.
    Grande campagna acquisti quella dell’estate scorsa! Denis il killer dell’area di rigore!! Magari in Argentina dove sembra si giochi a subuteo ma non di certo in Italia.
    Denis ha la velocità ed il controllo di palla di mio figlio di 5 anni cazzo! e sarebbe dovuto essere lui la punta del Napoli? Oppure quella pippa di Zalayeta che gioca al ritmo della moviola di Carlo Sassi?
    E che dire del regista Gargano che indovina se va bene un passaggio in tutta la partita oppure Blasi che da vero mastino effettua ottimi assist alle punte avversarie?
    Poi ci sarebbe da parlare della difesa competitiva con innesti importanti come quello di Aronica proveniente da una squadra che lotta matematicamente ogni anno per non retrocedere! E questo sarebbe il rimpiazzo per Domizzi?
    Poi abbiamo come la ciliegina sulla torta il nostro beneamato perdente Reja che secondo me non ci capisce una mazza di calcio se si ostina a tenere in panchina gente come Russotto (l’alter ego di Aquafresca).
    Ora Datolo! un emerito sconosciuto che ha sempre e solo giocato nel campionato argentino! Comprate gente che ha esperienza in campionati seri non a fantacalcio! Ci vogliono campioni promettenti come Aguero come Salvio come Villa ! Ci vogliono soldi perchè altrimenti non si contruirà mai una squadra competitiva he davvero possa competere con le grandi nelle competizioni che contano.
    Il problema è che tanto qualuque cosa succede i cretini (cioè i tifosi) continuano ad affollare lo stadio invece che andare a Castelvolturno a spedire cipolle uova e pomodori in faccia a questi quattro cialtrni che guadagnano allegramente fottendosene di tutto.
    Disertate lo stadio e poi vedrete che quando la dirigenza si accorge che gli incassi calano si cala le brache e comincia a pensare che forse è finita l’era dela presa per culo!

  22. …mi rimane un pensiero da aggiungere a ciò che ho scritto ieri ed questo :” la squadra Napoli è stata fino ad ora al di là dei suoi demeriti è trattata dalle terne arbitrali come se fossimo con tutto rispetto peggio di una squadra che gioca in terza categoria, i tifosi del Napoli quindi anch’io siamo additati tutti come se fossimo la peggio feccia di periferia, quando vedo e sento che tutte le domeniche le altre tifoserie sono responsabilii di atti di violenza e nessuno prende provvedimenti, mi monta l’amarezza dentro,,,,, (vedi tifoso del Napoli di 50 anni ferito a Firenze,… nessun provvedimento, viceversa se c’è da giudicare i Napoletani si va sempre con la mano pesante,,, sia fuori dal campo che in campo difatti un esempio :….” Marek a Verona è stato espulso per aver detto cose ingiuriose all’arbitro…. dalle immagini non si capisce nulla, viceversa il Capitano Totti punta il dito con un arbitro (le immagini parlano chiaro) risultato nessun provvedimento…..” ora mi chiedo anzi ci chiediamo perchè la nostra Società, ovviamente con educazione e fermezza, non si difende e soprattutto perchè non difende l’onorabilità di molti tifosi del Napoli che tutte le domeniche vengono discriminati su tutti i campi di serie A ? Ci rendiamo conto che ci hanno vietato persino la trasferta di Genova dove sanno anche le pietre che con i Genoani vi è un gemellaggio che dura da anni. Tutto questo, ripeto al di là dei demeriti attuali dei ragazzi, ha contribuito sicuramente nelle cattive prestazioni, difatti tutto il Mondo sa che la nostra squadra senza il nostro supporto vale la metà ed ovviamente ….. ad altri va bene così. Queste non sono lacrime Napulitane….. è solamente la dura realtà espressa da un tifoso del Napoli che da 30 anni ama questi colori e tifa la squadra al di là di tutto e tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here