Reja, il Napoli e il libro della storia

6
10

Con la sconfitta di ieri al Renzo Barbera di Palermo (dove il Napoli non vince da ben 40 anni)  gli azzurri di Reja sono entranti nel libro della storia del Napoli, per un primato non certo esaltante. Sono sette le sconfitte in trasferta per gli azzurri, che stanno facendo peggio rispetto all’anno scorso. Eguagliato il record negativo del 1935 quando il Napoli era allenato da Karl Csapkay e si classificò ottavo su 16 squadre partecipanti.
S.T. – Redazione NapoliSoccer.NET

6 Commenti

  1. E’ palese la mancanza di gioco,di schemi offensivi.Uomini fuori ruolo: Maggio terzino destro,Blasi al posto di Maggio,Denis isolato senza un cross dal fondo,L’attacco è affidato a Lavezzi che deve fare tutto lui,inventare situazioni,addirittura deve partire palla al piede dalla 3/4 per fare qualcosa.Un bravo allenatore individuerebbe degli schemi per lanciarlo in velocitò,come Delio Rossi fa per Tommaso Rocchi ad esempio. MANIFESTA INFERIORITA’ TATTICA
    Grazie Reja per averci riportato in alto ma ora per il salto di qualità abbiamo bisogno di un allenatore piu’ preparato di te.

  2. Reja per me è finito ma è mai cosa che non fa mai sostituzioni azzeccate e soprattutto in tempi utili?
    Ma solo noi tifosi vediamo le difficoltà in tempi utili e ci danniamo sperando in una sostituzione. A me sembra che il nostro caro allenatore sia contento delle nonstre sconfitte. Dei meriti a Reja io li devo dare, quelli di bruciare i calciatori, vedi Russotto non lo fa mai giocare, oppure cambia i ruoli dei giocatori. Ora vi farò vedere come farà giocare Datalo. (in difesa).

LASCIA UN COMMENTO