Poco Napoli a Palermo, settima sconfitta esterna consecutiva

12
68

Il Commento di Palermo – Napoli.
Sei sconfitte esterne consecutive, erano sei buone ragioni per il Napoli di invertire la rotta, a partire da stasera, proprio al Barbera, contro il Palermo, in un match presentato come spareggio per la Uefa con troppa enfasi, anche perchè ci sono da assegnare ancora 45 punti. Ma ai rosanero bastano 14 minuti a buon ritmo per far capire quale sarebbe stata la direzione della partita e già dopo due minuti si ritrovano in vantaggio con Migliaccio che anticipa il tentativo di rinvio di Aronica beffato sul tempo dal napoletano di Mugnano che trova di rimpallo palo e poi la rete. Gli azzurri accusano il colpo e di lì a poco arriva il raddoppio, Miccoli al 14° che si beve Cannavaro sull’out sinistro, ed invita al tap-in Simplicio, ancora in anticipo su Aronica, tra il primo palo e Navarro. E’ un de profundis che il Napoli prova a scrollarsi di dosso con una certa difficoltà e solo quando il Palermo decide di affidarsi alla rimessa sfruttando le ripartenze di Miccoli e Cavani, ma la manovra degli azzurri risulta lenta e prevedibile, laddove viene sfruttata la sola corsia destra sulla quale però Maggio non riesce ancora a muoversi con la disinvoltura che lo portò a guadagnarsi la fiducia di Lippi. C’è da segnalare, poi, anche l’orrendo impatto alla partita di Gargano che nella prima mezz’ora sbaglia tutto ciò che è lecito mettendo in continua pressione i suoi compagni di retroguardia. Reja non si raccapezza, l’opzione per il 4-3-3, modulo con diversi equilibri rispetto al suo proverbiale 3-5-2, gli preclude alcune soluzioni, potrebbe inserire Vitale, ma ormai la frittata è fatta e prova a scuotere i suoi in tutti i modi, trame degne di nota, però, neanche a parlarne. Inaspettatamente la partita si riapre al 42°, Denis fa un buon lavoro di pivot al limite dell’area e serve Hamsik che di prima, con un destro a giro, trova l’angolo più lontano alla sinistra di Amelia, proprio dove il portiere non può arrivare. Nono centro stagionale per lo slovacco. La ripresa ricomincia sulla falsa riga della prima parte di gara, col Palermo che lascia l’iniziativa agli ospiti, al 47° Denis cerca la penetrazione su suggerimento di Bogliacino ed il suo tiro in area è rimpallato da Bovo, dall’altra parte Miccoli con le sue ripartenze continua a fare il mattatore, guadagna il giallo di Contini prima e di Maggio poi, ma le sue punizioni non superano mai la barriera, il Napoli allora guadagna metri cerca l’attacco a pieno organico, sale la manovra di tutta la squadra Blasi dalla destra fa partire un invito al limite sul quale Lavezzi al 66° gira di prima intenzione verso Amelia, tiro secco di poco a lato. E’ l’unico pericolo della ripresa che passa dalle parti di Amelia perché poi è il Palermo a fallire una serie di match-points: al 73° con Cavani che viene lanciato a rete da un retropassaggio avventato di Blasi, fortuna che l’uruguaiano preferisce il tiro dal limite che s’alza sopra la traversa; all’81°, su angolo, con colpo di testa di Kjaer sul quale si allunga bene alla sua sinistra Navarro spedendo in angolo; infine allo scadere con Succi che viene “servito” da Blasi alla stessa maniera di Cavani, identica, fortunatamente, è anche la conclusione dell’attaccante rosanero. Il Napoli purtroppo paga oltremodo la precaria condizione fisica generale, la poca la lucidità negli avventurosi tentativi di manovra di Gargano e Blasi, entrambi poco reattivi, sono l’emblema delle condizioni in cui versa la squadra e se ci aggiungiamo la macchinosità di Denis, la scarsa incisività di Hamsik e l’evidente malessere di Lavezzi, l’unico fino a ieri capace a saltare l’uomo, allora si può facilmente intuire che per il Napoli son tempi veramente duri. Peccato che Reja decide di rinunciare al 3-5-2 relegando in panchina Vitale, forse quello che ha più birra in questo periodo e che sulla fascia mancina, stasera, avrebbe potuto dare un contributo più sostanzioso rispetto a quanto non abbia potuto fare Aronica o Bogliacino. Ma visti gli esiti del match forse non sarebbe bastato. Ora però, con 4 punti racimolati nelle ultime 6 partite, segnando il passo in coppa Italia e scivolati fuori dalla zona Uefa gli azzurri si ritrovano col morale sotto le scarpe, l’autostima alle caviglie e con la sindrome da prestazione. Contro il Bologna servirà un bagno di umiltà per ottenere un’inversione di tendenza e tre punti necessari come la brezza marina a ferragosto, sperando che Reja ed il suo preparatore sappiano confezionare un bel miracolo, prima che sia troppo tardi.
Antonello Greco – Redazione NapoliSoccer.NET
 
Sul forum di NapoliSoccer.NET:

Palermo-Napoli

Palermo-Napoli [LE PAGELLE]

Reja via a Giugno, chi al suo posto?



12 Commenti

  1. vergognia solo vergognia ora basta siamo diventati i zimbelli della serie a tutti in ritiro a pane e aqcua .via reya dentro mancini cosi costruiamo la squadra per l anno prossimo meglio oggi che domani.e domenica con il bolognia nesun tifoso dovrebbe entrare nel sampaolotutti a contestare fuori dallo stadio .la maglia si onora anche fuori casa .delaurentis mandali a zappare

  2. Abbiamo perso meritatamente.ma reja lo sa che esistono le fasce?per 90 minuti abbiamo cercato di inserirci per vie centrali ma non è stato possibile,anche i matti capirebbero che se si vuole fare qualcosa bisogna andare sulle fasce.Ma che lo dico a fare in quattro anni avrò visto si e no 2 cross dal fondo!!!reja impara dal palermo
    ps:pià invece di russotto?Booooo
    pps:e anche il palermo ci ha superati enoi scendiamo sempre piu

  3. non capisco perche marino sia cosi cocciuto nel ammettere che reja e una schiappa di allenatore avete fatto il patto della monnezza avete fatto semplicemente pena distinti saluti

  4. da palermo abbiamo avuto molte certezze, Aronica tifa Palermo,Cannavaro non e’ da Napoli , Reja anziche’ trasmettere sicurezze e’ pieno d incertezze,
    i mali di questa squadra sono l approcio alle partite e la mancanza di pedine fondamentali ,avete sentito l allenatore Gianpaolo ? a chi si sente titolare inammovibile lui lo manda in tribuna e la squadra recepisce il messaggio e singolarmente tutti danno di piu’ …

  5. Forza ragazzi.. ci puo stare.. questa crisi servirà a godere ulteriolmente quando torneremo GIGANTI.. perche la nostra e’ una squadra di giganti… Forza Napoli..

  6. Calma ragazzi,calma.Il nostro disappunto è enorme.Abbiamo perso un’altra partita che onestamente visto il Palermo di ieri si poteva anche vincere.
    Anche gli allenatori commettono degli errori.Quello che io chiedo a Reia perchè non ha provato almeno per 10 minuti a giocare con Lavezzi alle spalle di Dennis e Zalayeta? Visto che ormai il Palermo era chiuso in area a difendere il risultato? Poi magari dopo l’eventuale pareggio poteva eseguire la seconda sostituzione.Caro Reia anche io faccio il tuo stesso mestiere anche se a livello dilettantistico e di errori ne facciamo tanti;Però ti dico rischia di più fuori casa non cercare ossessivamente di snaturare il ruolo di ogni giocatore(vedi Dennis,lo stesso Lavezzi,per non parlare di Aronica).Ai tifosi veri dico che questo è il momento di dimostrare il nostro cuore azzurro,a prescindere da questo o quel giocatore o questo o quel allenatore.

  7. L’analisi del commento alla partita è abbastanza lucida, ma difetta in qualche affermazione… Sarà anche vero che mancano ancora tante partite e ci sono 45 punti in palio, ma una squadra che vorrebbe andare in Uefa non può perdere tutti gli scontri diretti.. Ultimamente abbiamo dilapidato punti contro tutte le dirette concorrenti e questo alla lunga peserà.. A parte le figuracce fatte, infatti, queste sconfitte peseranno in eventuali classifiche avluse, se mai succederà (anche se appare impossibile) che la squadra arriverà al rush finale alla pari delle altre pretendenti… Ma pensare all’Europa adesso è puro miraggio.. Si è smarrito tutto: lucidità, grinta, trame di gioco e umiltà…. Le colpe????… E meno male che si doveva migliorare il piazzamento dell’anno scorso… Di questo passo, si peggiora sempre più… Basta, non credo di avere ancora molta pazienza.. Bisogna capire che c’è troppa prevedibilità e serve più concentrazione, più fiducia, più grinta…. Prima che sia troppo tardi…

  8. Sapete cosa dà più fastidio… Che Reja invece di fare un “mea culpa” sta sempre ad evidenziare che la squadra ha giocato bene, che è tutta sfortuna, etc.
    Io ho visto un Napoli concentrato sul centrocampo che non riesce ad andare in zona di attacco (Lavezzi ha arretrato parecchio).
    E poi vorrei dire una cosa:
    DEVONO IMPARARE A FARE I CROSS. I CALCI D’ANGOLO CHE TEORICAMENTE DOVREBBERO ESSERE UN’OCCASIONE PER SEGNARE NON LI SAPPIAMO TIRARE (O SONO CORTI O SONO LUNGHI, UNA TRAGEDIA).E poi è possibile che li tiri solo Gargano?

    Infine, non voglio vedere più Montervino o Pazienza in campo e Zalayeta si allenasse meglio atleticamente facendo scatti tutta la settimana (è di una lentezza sconvolgente!!!!)

  9. cacciate reja,per favore a e poi questo cannavaro ma per favore.
    vivo a londra, ma il sangue amaro che sto bevendo per questo napoli,ragzzi reja e’uno dei nostri mali,bravo uomo ma come allenatore………….

  10. pagelle: NAVARRO 5.5 paga l insicurezza della difesa,CANNAVARO 4 l amoviola e più veloce di lui, MAGGIO ridicolo come sempre daltronte bello gioca alla play e mettiti in nazionale,ARONICA stava vedendo la partita su sky lui tifa palermo!!!!!!!!,CONTINI il solito ke si salva se cosi si può dire in difesa!!!!!,5!!!!! GARGANO 3 prestateci un paio di piedi buoni perfavore disastroso!!!!!! BLASI 4 lascia sta quelle cakette ke tiri in porta e i passaggi cn l esterno nn è per te nn hai mai fatto un gol, bogliacino 5.5 ecerca di farsi vedere!!!!,HAMSIK 5.5 nn è ancora tranquillo ma segna sempre lui!!!!!! DENIS il carroarmato a me sembra il carro di carnevale lento makkinoso senza senso!!!!!!! voleva andare in champions certo se aspettiamo i suoi gol stiamo in BBB LAVEZZI 5 corre cm al solito xò pure te segna c****ooo!!!!!! ZALAJETA 3 lui è proprio l amoviola in campo qualquno gli spiega ke quando scende in campo si gioca a calcio e nn a nascondino?REJA 0 iccommentabile mai una sostituzione poi nn si porta russotta per quella pippaaaaaaa umana di pià!!!!!!!!!! DELAURENTIS E MARINO la serie a ad alti livelli nn è per voi fatevi da parteeeeeeeeeeeee 2

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here