Migliaccio: “Sono stati più i meriti del Palermo che i demeriti del Napoli”

1
25

Il centrocampista del Palermo Giulio Migliaccio autore del gol con il quale i rosanero hanno sbloccato il risultato dopo soli due minuti, intervenuto in sala stampa, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.NET: "Sono molto contento del mio primo gol con la maglia del Palermo anche se il destino ha voluto che fosse proprio contro la squadra della mia città. Con Ballardini ho fatto un pò di fatica all’inizio perchè non giocavo tantissimo. Però il calcio è cambiato moltissimo e a volte possono essere più importanti venti minuti che novanta. L’importante è farsi trovare sempre pronti. Di fronte avevamo un grande Napoli. Quest’anno abbiamo un campionato molto equilibrato e ci sta che l’avversario ti metta sotto. Nel secondo tempo siamo comunque stati bravi anche a gestire la gara. Io direi che sono stati più i meriti del Palermo che del Napoli, anche perchè sbloccare subito la partita andando in vantaggio di due gol nei primi minuti non è una cosa facile. Il modulo del Napoli? In effetti ci aspettavamo un Napoli tatticamente diverso".
Redazione NapoliSoccer.NET
 

1 COMMENTO

  1. Più che merito del Palermo è stato demerito di Reja.. Bastava usare il modulo solito contro un Palermo più cadaverico di noi. Far girare la palla non significa autorevolezza in campo. I ragazzi non sapevano come muoversi specie in difesa, chiedendo lumi alla panchina. Un modulo improvvisato con giocatori come Maggio demotivati.Gli unici che si dannano l’anima in attacco sono Lavezzi ed Hamsik in leggera crescita.. Che fa? Solo al ’78 inserisce qualche rinforzo. E’ stato cambiato modulo per Datolo? Che sia Datolo a servire la squadra nel ruolo richiesto. Mi sembra che la partita la si è voluta perdere. Migliaccio deve ringraziare Reja per come ha distribuito i ragazzi in campo. Sarà il freddo o chissà cosa ma l’allenatore sta diventando una barzelletta.

LASCIA UN COMMENTO