Calaiò: “Tra Palermo e Napoli per ragioni di cuore spero in un pari”

0
22

"Tra Palermo e Napoli spero in un pareggio. Sono Palermitano ma il cuore è anche Napoletano. Se tornerò a Giugno a Napoli lo farò in punta di piedi. Il Napoli con la Juve non ha giocato male, una brutta delusione. Sarà una partita delicata domenica, il Palermo è in grande forma. Per uscire dalla crisi si deve gestire la situazione con calma."
L’ex arciere azzurro, palermitano doc commenta il match tra la sua ex squadra ed i rosanero: "Non vorrei fare un torto a nessuna delle due perché sono palermitano però ho Napoli nel cuore quindi per me un pareggio andrebbe benissimo così accontento tutte due".

Palermitano di nascita, napoletano d’adozione(la moglie Federica è napoletana) l’attaccante del Siena Emanuele Calaiò analizza la partita di domenica sera al Barbera di Palermo: "Sarà una partita delicata per la squadra partenopea considerando che avranno tutta l’intenzione di riscattarsi dalle ultime prestazioni e soprattutto per cercare di venire fuori da un momento poco favorevole. Non sarà facile fare i conti però con un Palermo in forma strepitosa che in termini di risultati sta ottenendo punti importanti".

Sfavorito ad ogni pronostico il Napoli anche per la delusione della eliminazione in coppa Italia contro la Juventus. “Una brutta delusione anche se a mio avviso il Napoli non ha giocato male ma credo che invece non ha saputo concretizzare sprecando così delle occasioni da gol e mi riferisco alle reti mancate di Bogliacino, Lavezzi e Zalayeta. Conosco l’ambiente e so che l’eliminazione dalla coppa Italia è davvero difficile da metabolizzare al momento sia per i calciatori che per i tifosi napoletani che amano incondizionatamente la loro squadra".

Come si potrebbe venir fuori da questo momento senza subire troppe pressioni secondo te Emanuele?
"Non è facile non subire pressioni in una piazza calorosa come quella partenopea è chiaro che tutto viene ingigantito così come si vivono momenti di grande euforia per le vittorie allo stesso modo si cade nello sconforto più totale quando si perde. A mio avviso bisognerebbe gestire la situazione senza farsi prendere troppo ed avere la memoria corta quando accade una brutta sconfitta come quella contro la Juventus armarsi di fiducia e di determinazione ed andare per la propria strada prefissandosi partita dopo partita degli obbiettivi alla propria portata".

Per concludere il tuo pronostico personale su questa partita tra Palermo e Napoli?
“Non vorrei fare un torto a nessuna delle due perché sono palermitano però ho Napoli nel cuore quindi per me un pareggio andrebbe benissimo così accontento tutte due”.
Redazione NapoliSoccer.NET – Il Mediano

LASCIA UN COMMENTO