Iezzo: “A Palermo voglio giocare”

2
32

Il Napoli proverà a recuperarlo. Allenamenti con il contagoccie ma "A Palermo voglio esserci".
Terapie e ancora terapie. Una monotonia. Snervante, il percorso di Gennaro Iezzo, portiere tanto bravo quanto sfortunato in questo periodo. Guai su guai dall’11 gennaio: Napoli-Catania 1-0 e poi arrivederci a tutti. E allora, via a tentare l’impresa: lo staff medico proverà a recuperarlo per Palermo. Domenica è vicina. La missione è disperata.
A dire il vero, sono poche le possibilità di vederlo in campo domenica, ma la situazione sarà monitorata giorno per giorno. Gennaro sta vivendo tra il centro di riabilitazione di Cerreto Sannita, diretto dal medico azzurro Alfonso De Nicola, e quello sportivo di Castelvolturno, dove è seguito dal fisioterapista Giovanni D’Avino e dal preparatore Nico Facciolo: lavoro in campo col contagocce; massaggi e terapie a iosa. La maledizione dei portieri, insomma, incombe impietosa sul cielo napoletano: Gianello è fuori uso per almeno un mese, Navarro è reduce da un problema muscolare, e dunque non al meglio, infatti ieri ha ancora accusato lo stesso problema che lo ha tenuto fermo un bel po. A tirare i rinvii a fine gara si sono alternati Contini e Cannavro perchè Nicolas davvero non ce la faceva. Cautela Iezzo, dicevamo. Ieri sospeso tra Cerreto, i controlli e la partita con la Juve. Vissuta dal divano. Il portiere, però, è sereno. Consapevole che la vita di uno sportivo è questa: stringe i denti, spera di rientrare al più presto. Un pensiero espresso anche lunedì al Piccolo Cottolengo Don Orione di Ercolano, in occasione di un evento benefico. Con lui c’era anche Quagliarella. "Mi auguro di tornare con il Palermo, ma valuteremo con cautela". Una dichiarazione secca, stringata ma molto chiara: rischiare non è salutare. Palermo è vicina. Forse troppo.
Fonte: Gazzetta dello Sport
 

2 Commenti

  1. Perche’ si fissano a curare Iezzo con Mézières, Tecar e col cortisone pensando che é la schiena il suo unico problema e non guardano oltre e vanno a testare il sistema linfatico, in particolare l,inguine??????????

  2. Perche’ si fissano a curare Iezzo con Mézières, Tecar e col cortisone pensando che é la schiena il suo unico problema e non guardano oltre e vanno a testare il sistema linfatico, in particolare l’inguine??????????

LASCIA UN COMMENTO