De Laurentiis: La Coppa è un varco per l’Uefa

0
59

Offre sorrisi e toni assai sereni, Aurelio De Laurentiis. Il suo Napoli non sembra più quello di una volta, di sicuro in cuor suo non è soddisfatto, ma il presidente non mette nessuno sotto accusa per il bilancio nero di gennaio. Già ma perché il Napoli a gennaio va puntualmente in crisi? «Questa è una storia strana. Capita sempre. Ogni anno. Ma il perché non me lo so spiegare. Comunque, meglio a gennaio che un po’ più avanti. A marzo e aprile, infatti, bisognerà volare un’altra volta». Crisi passeggera, dunque, o c’è qualcosa di più preoccupante? «Macché. Sono sicuro che presto il Napoli ritroverà il passo veloce e i risultati dell’andata. Sono tranquillo e vorrei che lo fossero anche i napoletani». In verità in giro c’è un po’ di delusione. Colpa del sogno Champions che s’è allontanato. «Sogno, giusto. Ma non un sogno mio. Sono abituato a fare i conti con la realtà, per questo non ho mai pensato alla Champions League». Nemmeno per un momento? Nemmeno quando il Napoli volava altissimo in classifica? «Mai. Chi vola troppo alto con la fantasia poi rischia di cadere. Rischia di farsi molto male. Meglio, molto meglio non dimenticare che per il Napoli questo è soltanto il secondo campionato in serie A. Niente sogni Champions, dunque. Del resto l’ho sempre detto: il mio obiettivo, l’obiettivo della società è la qualificazione alla coppa Uefa». E qui anche la coppa Italia può essere d’aiuto. «È vero. Alla coppa ci teniamo molto anche per questo. Per l’Europa è la nostra alternativa al campionato. Per andare avanti, però, stasera bisognerà tirar fuori una gran partita. Impegni di lavoro non mi permetteranno di essere a Torino, ma dal Napoli mi aspetto un’altra notte magica». Sarebbe stato interessante vedere Datolo già in campo. «Diamo tempo al tempo. Intanto sono soddisfattissimo del nostro mercato di gennaio. Il monitoraggio costante che abbiamo anche dei campionati stranieri aveva indicato Datolo come uno dei calciatori sui quali puntare. La squalifica di Mannini ci ha solo fatto anticipare i tempi: così Datolo è arrivato adesso anziché a luglio». Un’anticipazione del prossimo mercato. Perché a luglio ci sarà dell’altro… «Certo. Arriveranno nuovi giocatori e altri invece se ne andranno. La rosa comunque va sfoltita».

Fonte: il mattino.it

Condividi
Articolo precedenteZamparini: “Liverani out per 15 giorni”
Prossimo articoloSantacroce e Pazienza amici più di prima
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here