Arrestato un tifoso della curva A per lancio di razzo

7
86

La Polizia ha allontanato un gruppo di tifosi del Napoli all’arrivo di quelli dell’Udinese e poi viene fatta oggetto di un razzo: arrestato un tifoso napoletano della Curva ‘A’. E’ quanto si apprende da una nota della Questura di Napoli al termine dell’incontro al San Paolo Napoli-Udinese.
"All’arrivo della tifoseria della Squadra di calcio dell’Udinese, un gruppo di tifosi napoletani ha tentato di entrare in contatto con loro, il tempestivo intervento degli agenti del Commissariato di Polizia ‘San Paolo’ e del ‘Reparto Mobile’ ha evitato il peggio. A cio’, un tifoso napoletano, ha lanciato contro i poliziotti un razzo che ha colpito un agente del Reparto Mobile di Napoli. L’episodio, verificatosi nel Piazzale antistante la Mostra d’Oltremare, e’ costato caro a Mario D’Alpino, 23enne, che e’ stato seguito dall’occhio attento dalle telecamere sino al suo ingresso ai tornelli della Curva A, dove e’ stato bloccato dagli agenti". Il ragazzo che "registra a suo carico precedenti di Polizia e nello specifico e’ stato gia’ destinatario di DASPO", e’ stato arrestato.
Fonte: AGI



7 Commenti

  1. QUESTA IMMONDIZIA COME DITE VOI ERA AL SEGUITO DELLA SQUADRA ANCHE IN SERIE C ANDANDO OLTRE OGNI OSTACOLO MENTRE VOI ERAVATE SUL DIVANO AL CALDO……..PENSATE PRIMA DI PARLARE….
    ONORE A GLI ULTRAS E RISPETTO PER CHI LA DOMENICA FIRMA AL DISTRETTO

  2. Ben detto Magro. Il Napoli è l’unica squadra in Italia che gioca in trasferta senza i propri tifosi.
    Ciò ci ha fatto perdere sicuramente qualche punto!!!
    Che gran regalo che ci hanno fatto gli ultras!!!

  3. Certi soggetti rappresentano la vergogna di Napoli e dei napoletani. Non sono tifosi, perchè di calcio e sportività non capiscono niente. Solo dei frustrati che aspettano la partita di calcio per mettere in mostra tutta la loro stupidità! Forza Napoli e onore ai veri tifosi!

  4. Quelli non si possono chiamare Ultras, quelli sono delinquenti, reietti della società… noi li schifiamo proprio e se li avessimo tra le mani ad uno ad uno finirebbero carne per pitbull!!! Sono solo buffoni… chiudeteli in GALERA!!!

  5. Capisco Alessio x qnt riguarda il ftt ke in serie c era molto di meno la gente ke andava allo stadio, e che solo adesso quando il Napoli è tornato in A tutti sono diventati tifosi del Napoli.Però qst nn giustifica ill comportamento di qualke “animale”….Purtroppo cm ha detto l’amico Osco il Napoli a causa di qst animali e l’ unica squadra ke gioca senza tifosi in trasferta…..è qst è una vergogna!Perciò….ALLONTANIAMOLI !!!!!!!!!!Forza Napoli.

  6. Un giorno caro Alessio potresti ritrovarti tu su un caldo divano a una certa età….mentre magari tuo figlio in trasferta solo per il gusto di mostrare la mentalità ultras fatta di gratuiti scontri fisici tra voi e co la polizia,non commetta qualche grave sciocchezza(e può capitare a tutti gli Ultras) ma tu penserai le stesse cose che hai dichiarato adesso? e se quel razzo faceva un’altra vittima avresti detto la stessa cosa? la morte di tanti Ultras e poliziotti non ci ha insegnato nulla?capisco tutto,l’essere ultras,quello che ciò comporta in termini di disagi fisici per le trasferte e disagi emotivi dall’essere trattati in un certo modo dalla stampa,dai benpensanti e dalla polizia con il suo potere esercitato e non ultimo il sistema politico che muove dietro tutto il teatrino,ma non capisco la violenza,gli scontri tra ragazzi giovani con gli stessi interessi,le stesse famiglie gli stessi problemi e le stesse sofferenze quando succedono delle tragedie che possono portare anche a delle vittime di opposte fazioni.Allora,caro Alessio,è troppo facile piangere l’amico,portargli la sciarpa sulla sua tomba e gridare slogan in suo favore quando ormai non c’è più,e tu avresti potuto fare qualcosa per salvarlo,o nò? nota bene che sono un padre con il figlio ultras e quindi parte in causa.Comunque ti abbraccio e spero senza volerti insegnare nulla ed esse troppo palloso,che queste righe possano aiutarti a riflettere su quanto ho scritto con tutto il rispetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here