Ancelotti: “Il ritardo è una protesta che andava fatta”

0
73

”La squalifica mi sembra sproporzionata e ritardare l’inizio delle partite e’ un gesto di protesta che doveva essere fatto”: cosi’ il tecnico del Milan Carlo Ancelotti ha commentato i 15′ di ritardo decisi dall’Aic per protestare contro la squalifica inflitta dal Tas ai calciatori Mannini e Possanzini.
Fonte: Ansa



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here