Reja: “La squadra è in crescita, sono moderatamente soddisfatto”

17
39

Il tecnico del Napoli Edy Reja ha analizzato la sesta sconfitta consecutiva esterna, e il momento "No" del suo Napoli. Ecco quanto evidenziato da NapoliSoccer.NET: "Fuori casa mi sembra sia la sesta sconfitta di fila e non è certamente facile commentare una situazione del genere, pero la squadra è viva ha giocato ha lottato su ogni pallone. Per quanto riguarda l’arbitro non mi sento di dire nulla, i falli a metà erano sicuramente della Fiorentina ma questo l’ho detto in settimana ai miei ragazzi, ho detto anche di non cercare di reagire". Sul discusso intervento in area di Gamberini il tecnico spiega: "Maggio mi ha detto che sul colpo di testa, Gamberini l’ha presa con la mano. Ora non so se c’era o meno o se potesse essere determinante ai fini del risultato. Mi aspettavo egual giudizio e forse non è stato così. Ce ne andiamo da Firenze senza nessun punto ma la squadra ha lottato ed ha fatto una discreta prestazione secondo me."
Oggi Bogliacino ha giocato trequartista. E’ un primo passo verso una metamorfosi tattica? "No, l’ho schierato in quella posizione perchè li c’era Melo che era il regista della Fiorentina e non volevamo lasciargli libertà. Noi la partita l’abbiamo impostata bene secondo me, abbiamo messo in difficoltà la Fiorentina sopratutto a trovare gli spazi. Siamo mancati soprattutto sulle ripartenze che sono una nostra caratteristica, lì probabilmente non abbiamo il passo e la freschezza per poterlo fare però secondo me il Napoli è in crescita… vedendo la partita di oggi è sicuramente in crescita. Circa le voci di mercato che vedono Datolo prossimo al passaggio in azzurro il tecnico ha aggiunto: "Oggi Vitale ha fatto benissimo, ha lavorato bene sulla fascia laterale. Io guardo solo ed esclusivamente coloro che erano in campo oggi e sono moderatamente soddisfatto. Speriamo di far risultato con l’Udinese, ne abbiamo bisogno"
Redazione NapoliSoccer.NET

17 Commenti

  1. Ma soddisfatto di cosa?
    E’ questa la mentalità che il Napoli NON deve avere. Una squadra vincente non può avere un allenatore che si dice soddisfatto dopo una partita persa, contro una Fiorentina non di certo eccezionale stasera, facendo 0 tiri in porta pericolosi (neanche il gol lo era).
    Reja o non si rende conto di quello che succede durante le partite, oppure è ottuso, stupidamente cocciuto.
    La formazione (sempre la stessa ovviamente) era sbagliata: non abbiamo fatto una e dico una sola azione decente..e lui cosa fa? Toglie Pazienza (e fin qui ci sto) e ne mette uno uguale (anzi ancora più scarso) allo stesso posto!
    Ma perchè non giocarsela?! Mettere Russotto o Mannini? Togliere il lentissimo Zalayeta che non ha fatto altro che inutili tacchetti regalando innumerevoli palloni agli avversari.
    E poi questa storia che mancano gli uomini a centrocampo..Dalla Bona è un ottimo giocatore e purtroppo il Napoli avrà modo di constatarlo dopo averlo fatto andar via.
    Ma è mai possibile preferirgli Montervino e Pazienza?
    Utilizzandolo, anche solo saltuariamente, i centrocampisti tutti avrebbero avuto più respiro, più possibilità di riposare, e non sarebbero arrivati completamente fusi già a questo punto.
    Mah..speriamo almeno che l’ottavo nano sia un buon acquisto!

  2. Raffaele parole sante che non fanno una grinza quello che dici tu l’abbiamo detto in migliaia e continueremo a ripeterlo finche non se ne va.Ho il sospetto che marino si tenga caro Reja per 2 motivi principali il primo costa poco, il secondo e` che Reja decide la formazione ma non decide niente a livello di mercato e un allenatore serio metterebbe Marinouna fila di nomi non solo di ruoli.Riguardo a dalla Bona poi e` un totale mistero si puo` solo imagginare un motivo ma non si sa perche` non giochiv isto che senza farlo giocare va giu` il valore di cartellino e non lo si lasci andare via.Forse aspettano la fine d’anno se Reja va via chiederanno al nuovo allenatore cosa ne vuol fare…ma e` un mistero.ah! datolo non e` un gigante ma neanche un nano e` 176 cm.

  3. E’ vero la partita è stata ben preparata. Tuttavia. a parte gli errori commessi dai singoli giocatori, vi sono, secono il mio modesto parere, errori imputabili direttamente all’allenatore:
    1) Perchè non si è provveduto subito a sostituire Gianello aggravando di minuto in minuto il serio infortunio capitato al medesimo?
    2) Zalayeta ha disputato un ottimo primo tempo, ma già nei primi minuti del secondo tempo è apparso senza visione di gioco, stanco e confusionario, perchè non si è provveduto da subito a sostituilo con Denis?
    Questi interrogativi non avranno mai risposta.

  4. Reja dice che il Napoli è in crescita,io invece ho visto il Napoli molto simile a quel Bologna che gioco’ al San Paolo il girone di andata;Cioè una squadra completamente senza idee,dove nessuno sa cosa fare e quindi solo lanci lunghi o rinvii alla viva il parroco.Sicuramente mancavano uomini importanti ma ancora una volta si evidenzia la panchina corta non tanto per la difesa ma certamente a centrocampo.Ultima cosa è che chiedo a Marino un giocatore dai piedi buoni che sappia dettare i tempi e i ritmi alla squadra.

  5. Reja si dice soddisfatto di quanto fatto dal Napoli, ma forse vuole dire che bisogna ridere per non piangere, visto il non gioco della squadra, la totale assenza di giometrie, di idee il solito rebus quando gioca Zalajeta, si rimpiange Dennis. e quando giocq Dennis si rimpiange l`altro, sono le cause di questa crisi della quale il tecnico non e`immune da colpe. Ma ormai sono 5 anni che non si vede un gioco decente e soltanto i risultati conseguiti hanno mascherato la incapacita` di Reja a dare alla squadra un gioco che appassionasse la gente indipendentemente dal risultato. Mi auguro che questo sia l`ultimo anno del mister alla guida del Napoli, con la speranza che la sua esperienza, e la sua onesta`possano essere ancora usufruite dalla societa in altri settori., e che la conduzione tecnica della squadra venga affidata ad un allenatore che sappia dare a noi tifosi i risultati e la goduria di un gioco che si possa definire tale.

  6. Sono d’accordissimo con raffele, è stata ua prestazione al quanto mediocre per non dire insufficiente.Purtroppo questi sono i cambi che abbiamo quando non ce Hamsik, gargano, mannni, maggio iloro sostituti sono Pazienza, Bogliacino (che se giocasse di più avrebbe piu continuità) Montervino mamma mia;De Laurentis ha anche afferto di non voler compreare nessuno in quanto aveva una rosa di 21-22giocatori, ma una squadra che lotta anche per la uefa va bene,non può tenere una panchina i quali giocatori non trovano mai spazio è normale che quando poi vengono chiamati non sono al top in quanto non stimolati.Il Presidente deve capire che se vuole raggiungere ottimi risutati deve cacciare i soldi altrimenti questa è la fine che facciamo e non ce lo meritiamo vedi con la Roma 60.000 e non son pochi.
    Stiamo crollando causa inizio troppo presto.Nella speranza di risogere sempre ovunque e comunque FORZA NAPOLI.

  7. REJA.MA LO SAI CHE RINAUDO E ARONICA SONO DUE BIDONI !!
    REJA LO SAI CHE STAI SULLA LAMA DEL CORTELLO..E PRIMA O POI TI TAGLIERA` A META`!..REJA 4 ANNI CON IL NAPOLI SONO MOLTI PER UN ALLENATORE DA SERIE B COME TE!!
    PRIMA CHE SI FA DURA..LASCIA LA PANCHINA ..
    SE SEI IL PIU` VECCHIO DELLA SERIE A…RICORDATI CHE CON QUESTI MOCCIOSI .NON POTRAI AMBIRE A NIENTE..MA PUOI SOLO AVERE IL PIACERE DI PARTECIPARCI..AL PRESIDENTE……PRESIDE`..MA I TUOI FILM HANNO I PRIMI ATTORI? E A NAPOLI IL PRIMO ATTORE COME PUO` ESSERE REJA????????F O R Z A N A P O L I

  8. Carissimo Reia non ci sta granche da essere soddisfatti.
    Io non sono soddisfatto di non aver preso nemmeno un punto nelle ultime 4 partite.
    Io non sono soddisfatto di un allenatore che impiega 30 minuti per sostituire un portiere infortunato.
    Io non sono soddisfatto di una squadra che scende in campo sempre con lo stesso modulo anche quando mancano gli uomini necessari a sviluppare quel tipo di gioco.
    Io non sono soddisfatto quando vedo in panchina un talento puro come Russotto,le faccio notare,qualora non se ne fosse accorto che,in quei pochi minuti che l’ha schierato ha dimostrato di essere un vero fuoriclasse e di poter giocare insieme al Pocho senza particolari difficoltà.
    Mi scusi ma io non posso proprio essere soddisfatto.

  9. Quella che ho pubblicato sopra è una formazione spregiudicata ma che esalterebbe (secondo me) le nostre qualita.
    Il modulo è il 3-4-2-1

    Difesa a tre Santacroce Cannavaro Contini
    Gargano avanti la difesa
    Maggio e Datolo sulle fascie
    Hamsik in cabina di regia (secondo me è piu che capace sia a creare che a inserirsi)
    Russotto e Lavezzi dietro la punta con la loro velocità possono andare per vie centrali e possono allargare il gioco per Maggio e Datolo
    Denis unico finalizzatore. Puo sfruttare i cross dalle fasce e puo portare via l’uomo favorendo l’inserimento di Lavezzi Hamsik e Russotto.

  10. x Giovanni:
    nn credo che Denis sia capace di creare spazio – lui è solo un finalizzatore!Per quanto riguarda Datolo – c’è da vedere il suo ambientamento.Io vorrei capire cosa è successo a Santacroce – irriconoscibile.!!!,Forse si è montato la testa?Reja racconta balle – quando dice che la panchina è adatta alle esigenze.Ma avete visto Pazienza???Sta messo proprio male.

  11. Per Giovanni. Sono d’accordissimo sulla formazione tipo e sul modulo che hai indicato. Ma i rincalzi, che a mio modesto avviso, dovrebbero essere quasi all’altezza dei titolari, a parte quei pochi di sicuro affidamento, i rimaneti quattro o cinque dove sono? Atteso che la società, per il momento non intende acquistarli, per cui a seguito di infortuni, squalifiche ed altro la fomazione da te indicata si trovrebbe nuovamente in notevole disagio come è capitato ieri con la Fiorentina, malgrado la buona preparazione della partita operata dallo staff tecnico del Napoli.

  12. Maude,credo anche io che Santacroce si sia un pochino montato,ma secondo me tutti hanno perso quell’umilta che ci ha fatto fare la differenza.

    Limar70 hai ragione,sui rincalzi anche io ho i miei dubbi.

    E comunque guardate che differenza.
    Fino a che il napoli ha giocato senza dichiarare nessun obbiettivo,o meglio quando dichiarava di voler migliorare la posizione dell’anno passato ha fatto gioco e punti,appena abbiamo dichiarato gli obbiettivi è uscito il peggio.
    Secondo voi è una coincidenza?

  13. secondo me il mister reja sta facendo più ke bene cn questo napoli,una sola cosa ke dico a tutti…lasciamoli lavorare!perchè a volte è difficile sopportare le critiche di noi napoletani ke siamo tanto esigenti!!!inoltre per giunta abbiamo ancora tempo per toglierci grandi soddisfazioni..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here