Marino: “E’ solo un periodo che ci gira male”

7
47

Il direttore generale del Napoli Pierpaolo Marino, ha provato ad analizzare la sconfitta degli azzurri a Firenze in base agli interventi dei portieri: “Abbiamo avuto il portiere zoppo in porta per mezzora perché Reja voleva a tutti i costi lasciarlo lì, e si vedeva che era un portiere anchilosato. Nonostante questo la Fiorentina non ha fatto un tiro in porta. Poi Sepe non ha dovuto fare grossi interventi, mentre dall’altra parte Frey ha dovuto fare i miracoli. Questo è un periodo sfortunato, l’importante ora è non farsi prendere dalla frenesia.
Credo di essere stato molto serio nel non raccontare favole alla gente parlando della Champions. Questo momentaccio passerà e noi dobbiamo soltanto essere bravi a mantenere la compattezza come gruppo e società.
Parlando dei propri uomini il direttore ha commentato: “E’ un centrocampo di faticatori con il solito Lavezzi e con il solito Zalayeta. E’ solo un periodo che ci gira male e speriamo che passi presto questa sfortuna. Se Datolo dovesse venire è un giocatore che sulla sinistra può ricoprire tutti i ruoli. Vitale è un ragazzo che sta crescendo bene anche se Reja l’ha tenuto in panchina per due mesi. Non ci dimentichiamo poi che tra domani e dopodomani sapremo il futuro di Mannini. Noi dobbiamo pensare oggi ed anche al futuro.
Magari anche se non ci servirà subito, Datolo potrà avere il tempo di ambientarsi e tornarci utile in futuro”. Sull’arbitraggio di Rizzoli e sul fallo di mano dei fiorentini in area di rigore il direttore dichiara: “Voi vi immaginate un rigore in questa partita? L’arbitro Rizzoli era solo preoccupato di fare l’equilibrista fischiando alla Fiorentina tutto quello che, nei limiti, si poteva fischiare. Io non ci avrei mai pensato. Non mi lamento mai, noi dobbiamo andare avanti con i nostri valori e non dobbiamo credere che le lamentele siano alla base dei successi delle squadre, altrimenti dobbiamo chiudere baracche e burattini.
Quello di stasera era un Napoli squadra del cuore, della passione, non un Napoli lucido, ma quando questo periodo sarà passato ed avremo la possibilità di disporre di tutta la rosa, a cominciare dai portieri, sicuramente il confronto con la Fiorentina sarà più gradevole”.
Redazione NapoliSoccer.NET
 

7 Commenti

  1. Caro Marino…. Che i portieri del Napoli non hanno dovuto fare grosse parate, siamo d’accordo…. Ma che Frey ha dovuto fare i miracoli mi pare un po’ esagerato…. L’unico miracolo di Frey è stato far entrare quella palla di Vitale…

  2. Non capisco come fanno a parlare di uefa ci rendiamo conto dove siamo adesso in classifica non capisco perchèabbiamo gicato male un pasienza che non serve una sostituzione con montervino ma visto che perdavamo non era meglio giocare a tre punte prima e non sempre a dieci minuti dalla fine caro Reja ma a che gioco vuoi giocare ora arriva l’udinese speriamo di vincere perche altrimenti la vedo molto dura la uefa ma anche se ci andiamo conla mentalita tua mi sa che finiremo presto cerca di svegliare la squadra e di essere più decisivo nelle sostituzioni basta con le sconfitte….un tifoso arrabiato

  3. non cambiamo mai anzicchè scendere in campo e aggredire una fiorentina rimaneggiata (ok lo eravamo anche noi)lasciamo il pallino in mano agli avversari.
    prendiamo esempio dal genoa

  4. questo napoli fa paura!! se si continua a (non) giocare così si finisce quart’ultimi… é una squadra troppo timorosa, senza gioco e senza idee. Vedere il povero Zalayeta fare il mediano é una cosa veramente assurda. All’inizio pensavo fossero i giocatori a nn essere all’altezza ma dopo aver visto x l’ennesima volta un giocatore come maggio correre a vuoto vuol dire ke forse il problema é piuttosto tecnico… caro reja é l’ora di cambiare modulo o é meglio ke te stai à cas!!!

  5. “I sogni non si proibiscono…” Lo sappiamo tutti che la Società non ha mai dichiarato di lottare per la Champions,lo hanno però fatto i calciatori e i tifosi.. Perchè,dunque,frenare gli impulsi e proibire i sogni,invece di fare in modo che si possano realizzare?
    Al San Paolo con la Roma era cattivo tempo,il Napoli perdeva 2-0 e la gente incitava i ragazzi. Poi è arrivato il terzo gol su pasticcio di Santacroce. Alla fine (solo da parte di un gruppuscolo) la contestazione alla Società, ma la maggior parte dei 60 mila è tornata a casa amareggiata ed in silenzio.
    Perchè dunque la Società debba assolutamente dire : “Questo è il legno e con questo dobbiamo lavorare,non ci sarà il aggiuntivo!” E’ qui che non siamo d’accordo,caro Pierpaolo. I sogni non si proibiscono e la tua frase di qualche settimana fa : “La Champions è una bestemmia!” è la peggiore che tu abbia mai pronunciato nella tua vita di dirigente! Verso sera, da uno squarcio nel nebuloso grigiore del cielo, è apparso un pò di azzurro che ha placato gli animi agitati di moltissimi tifosi,ma quello era un dono di Dio,non ci voleva il portafogli …
    Certo è un momento no,ma quando tornerà il sereno,non chiedere al Signore di mandare le nubi (per non bestemmiare…) ma goditelo anche tu con semplicità di cuore,se davvero (come dici) sei legato appassionatamente al Napoli!….Vincenzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here