Fiorentina-Napoli: cifre e curiosità

0
26

Mercoledì sera, alle 20.30, si giocherà la 21ª giornata del campionato di serie A. Nel turno infrasettimanale il Napoli sarà ospite al Franchi di Firenze, andiamo quindi a commentare le statistiche relative alla gara Fiorentina-Napoli.
La partita è stata ripetuta 58 volte nella massima divisione con 34 (59%) vittorie viola, 11 (19%) degli azzurri e 13 (22%) pareggi. Sono 95 le reti messe a segno dai gigliati, 43 le partenopee. Su 8 rigori, 5 sono stati concessi ai padroni di casa e 3 agli ospiti.
La scorsa stagione la Fiorentina ha vinto di misura grazie alla rete di Christian Vieri al 62’. Ad onor di cronaca c’è da dire che al 68’ è stato annullato un gol al Pampa Sosa per un presunto fallo commesso su Dainelli. Prima di quest’incontro, le due compagini si erano incrociate nel campionato di B 2003/04. L’unico precedente in cadetteria si concluse con la vittoria dei gigliati per 2 a 1 (26′ Dionigi (N), 49′ Fontana, 87′ Delli Carri).

Fiorentina (4-1-3-2): Cejas, Maggio, Viali, Delli Carri, Savini, Piangerelli, Di Livio (15’st Fantini), Carrus, Fontana (37’st Camorani), Riaganò, Vryzas (28’st Graffiedi).
Panchina: Roccati, A. Lucarelli, T. Manfredini, Ariatti. All. Mondonico.

Napoli (4-4-2): Brivio, Del Grosso, Portanova, Carrera, Cvitanovic, Bernini (37’st Sesa), Perovic, Montesanto (32’st Olive), Vidigal (45’st Di Roberto), Zanini, Dionigi.
Panchina: Sorriso, Martinez, Marcolin, G. Esposito. All. Simoni.

Tornando ancora indietro si arriva al campionato di A 2000/01, quando il Napoli espugnò il Franchi per 2 a 1 (48’ Amoruso, 83’ N.Gomes (F), 94’ Edmundo). Era l’ultima giornata di campionato e la rete messa a segno da Edmundo fu inutile in quanto il Napoli retrocesse lo stesso.

Fiorentina (3-4-1-2): Toldo, Repka, Adani, Pierini (12′ st Lassissi), Bressan, Amaral, Amoroso (12′ st Taddei), Di Livio (40′ st Rossitto), Rui Costa, Chiesa, Nuno Gomes.
Panchina: Taglialatela, Vanoli, M.Rossi, Tarozzi. All. Mancini.

Napoli (1-2-5-2): Mancini, Quiroga (40′ st Moriero), Baldini, Bocchetti, Pineda (1′ st Jankulovski), Husain, Magoni, Pecchia, Baccin, Edmundo, Amoruso (38′ st Amauri).
Panchina: Mondini, E.Troise, Maisto, Sesa. All. Mondonico.

Se la vittoria napoletana manca dal 2001, l’ultimo risultato di parità è stato registrato nella stagione 1992/93. Quell’anno la partita si concluse 1 a 1 (25’ Fonseca (N), 86’ Batistuta). Dopo questo pareggio si sono avuti un 4-0 (17’ Sottil, 47’ Marcio Santos, 55’ Batistuta, 72’ Cois), 3-0 (36′ e 76′ Batistuta, 79′ Baiano), 3-0 (50’ aut. Colonnese , 54’ Oliveira, 90’ Robbiati), 4-0 (40’ e 67’ Batistuta, 80’ Robbiati, 86’ Edmundo) rispettivamente nelle stagioni 1994/95, 1995/96, 1996/97 e 1997/98. Nel 1997/98 ci fu la storica retrocessione dei napoletani che tornarono in A nel 2000/01 ed abbiamo già parlato delle sfide avvenute a partire dal 2000/01. Prima dell’ultimo pareggio, nella stagione 1991/92, la partità finì con record di reti (6) grazie al 4 a 2 (29′, 39’ e 77’ Borgonovo, 37′ Blanc (N), 50′ De Napoli (N), 58′ Dunga) in favore dei gigliati. Questa partita divide il record di reti segnate con altre due: il 5-1 del 1962/63 (9′ Canella, 33′ e 74’ Petris, 70′ Hamrin, 77′ Montefusco (N), 86′ Marchesi) ed il 5 a 1 (43′ Oriali, 45′, 63’ e 71’ Monelli, 79′ Palanca (N), 80′ Iachini) del 1983/84. Questi 5 a 1 ed i due 4 a 0 citati in precedenza, insieme al 4 a 0 (21′ rig. Cervato, 32′ Virgili, 42′ e 52’ Montuori) della stagione 1956/57, detengono il record di reti di scarto (4).

Confronti diretti tra gli allenatori: i due tecnici, Reja e Prandelli, fino alla scorsa stagione si sono sempre ’evitati’ perché allenavano in campionati differenti dato che, se Prandelli allenava in A, Reja era in B o C e se Reja era ad allenare una squadra in A, Prandelli era in B. Non si sono mai incontrati neanche in Coppa Italia. Il primo confronto tra i due risale a Fiorentina-Napoli del campionato passato e abbiamo già detto che finì 1 a 0 per i viola. Al ritorno vinse il Napoli 2 a 0 (23′ e 31′ Lavezzi) e questa stagione, alla 2ª giornata, 2 a 1 (40′ Mutu (F), 49′ Hamsik, 70′ Maggio) sempre per il Napoli. Quindi è in vantaggio Reja che, su 3 partite con Prandelli, ne ha vinte 2 e persa una.

Gli ex dell’incontro sono 4: il secondo portiere della Fiorentina, Marco Storari, arrivato quest’estate in prestito dal Milan, nella stagione 2002/03 in B, ha difeso la porta degli azzurri 4 volte prima di essere ceduto a gennaio al Messina in cambio di Emanuele Manitta; gli ex viola che militano nel Napoli sono Manuele Blasi, Christian Maggio, Michele Pazienza. Il primo ha giocato a Firenze nella stagione 2006/07 ed in 33 presenze ha siglato la sua unica rete tra i professionisti (la terza rete di Fiorentina-Reggina 3-0). Nell’estate 2007 è passato al Napoli. Maggio ha disputato un campionato di B (2003/04) ed uno e mezzo di A con la Fiorentina prima di passare in prestito al Treviso nel gennaio 2006 ed in estate alla Sampdoria. Con i gigliati ha collezionato 67 presenze e 3 reti. Infine Pazienza ha trascorso con i viola due stagioni e mezzo: dal 2005/06 a gennaio 2008 (passaggio al Napoli) ha giocato 58 presenze senza segnare.

Curiosità: Cesare Prandelli contro il Napoli ha giocato 8 volte ottenendo 3 vittorie, altrettante sconfitte e 2 pareggi. In particolare Prandelli è imbattuto nei 4 precedenti casalinghi, dove ha raccolto 3 successi ed 1 pareggio; Edy Reja ha un bilancio simile con la Fiorentina dato che, su 7 sfide, ha ottenuto 3 vittorie, 3 sconfitte ed un pareggio. Le 3 sconfitte le ha ottenute tutte nei 3 precedenti giocati al Franchi, quindi Reja non ha mai portato via nemmeno un punto da Firenze.

Queste le quote della partita:
BWIN: Fiorentina 1.80 – X 3,10 – Napoli 4,45;
UNIBET: Fiorentina 1,80 – X 3,20 – Napoli 4,50.

N.B. cliccando sui risultati scritti in grassetto è possibile vedere la sintesi della partita in questione.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO