Spalletti: “Ritengo inopportune le dichiarazioni di Pierpaolo Marino”

4
23

Il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, intervenuto in conferenza stampa ha dichiarato: "Ritengo inopportune le dichiarazioni di Pierpaolo Marino", rispondendo così al direttore generale del Napoli che ieri, in seguito alle lamentele dei giallorossi per l’arbitraggio ricevuto in Coppa Italia, aveva commentato: "Sono meravigliato dalle lamentele della Roma, anche noi potremmo scrivere un dossier sugli arbitri. Spero che Morganti non sia condizionato".
Spalletti ha poi continuato: "Non so niente di quello che si dice su questo dossier. Per quanto mi riguarda non c’è niente di vero, quindi ritengo inopportune le dichiarazioni di Marino andando a valutare i nostri comportamenti, perchè noi non dobbiamo farlo con gli altri. Marino ha detto che si meravigliava della Roma che preparava dossier, ma noi non abbiamo preparato niente, quindi non vedo perchè ci debba addossare responsabilità che non abbiamo". 
Evidentemente il tecnico della Roma deve aver dimenticato in fretta le dichiarazioni rilasciate dal suo presidente, Rosella Sensi, al termine dell’incontro con i nerazzurri: "All’Inter non serve vincere così". Rosella Sensi esprime il rammarico della Roma con un frase che riassume il senso di frustrazione che si respira in casa giallorossa. Il riferimento è legato al gol di Ibrahimovic che ha fissato il punteggio sul 2-1, nato da un colpo di testa di Samuel, in fuorigioco (Gazzetta dello Sport).
Ma era stato lo stesso Spalletti a lamentarsi (ascolta l’audio), e pur attribuendo i meriti all’Inter per il gioco espresso, aveva sottolineato: "Abbiamo giocato una buona partita. Non voglio fare polemica, ma è difficile commentare una partita come quella di stasera, dove la sconfitta non dipende da noi. Dovreste vedere come rode ai giocatori perdere partite di questo livello, di grande qualità, quando sanno benissimo, e se ne sono accorti anche dal campo, che non è dipeso da loro". E da chi è dipeso? "La Roma non gioca più in coppa italia non per demerito suo (risatina ironica)" E di chi?
Tornando alla partita di domani, in un’intervista pubblicata dal Corriere dello Sport, si leggono le dichiarazioni del tecnico giallorosso: "Il campionato è lungo ma è chiaro che siamo ancora in una posizione di classifica molto difficile per raggiungere l’obiettivo che vogliamo. Sono partite delicate ma bisogna ricordare ai ragazzi quello che hanno fatto a Milano".
"Sappiamo quello che dobbiamo fare e dove dobbiamo arrivare. I ragazzi sanno quello che bisogna adoperare e ciò che bisogna tenere da parte, conoscono le insidie e l’autorità da esibire dentro contesti del genere. Perchè c’è da fare risultato ed evidenziare una grande personalità, questa fa la differenza. A Napoli, comunque, più che l’ambiente è la bontà della squadra, perchè Reja ha fatto un gran lavoro insieme alla società. Di fronte al loro pubblico sanno dare qualcosa in più, perchè danno molte scariche adrenaliniche alla squadra, ma non vedo come una squadra possa essere avvantaggiata sull’altra".
Al San Paolo dovrebbe fare il suo ritorno in campo il capitano Francesco Totti: "È a disposizione. A Napoli possono giocare tutti i convocati, qualcuno avrà bisogno di qualche altro allenamento per essere nelle condizioni ottimali, ma in previsione di queste tre partite in una settimana li ruoterò volentieri e giocheranno tutti".
Redazione NapoliSoccer.NET

4 Commenti

  1. SPALLETTI IO LA REPUTO UNA PERSONA SQUISITA E COMPETENTE ,,,,FORSE LEI PERSONALMENTE NON HA MOSSO LAMENTELE MA PURTROPPO CI HANNO PENSATO ALTRI DEL SUO CLUB……POI SIG. SPALLETTI LEI NON E’ UN PRINCIPIANTE E PERCIO’ SA BENISSIMO CHE LAMENTARSI PAGA ( VEDI JUVE INTER MILAN ETC.) PERTANTO LE DICHIARAZIONI DI MARINO NON SONO PER NIENTE INOPPORTUNE ANZI…….. LEI …. ALMENO LEI ….. LA PREGO… NON FACCIA FINTA CHE TUTTO QUESTO NON CORRISPONDE A VERITA’ PERCHE ALLORA MENTIREBBE SAPENDO DI MENTIRE……COMUNQUE TANTI AUGURI A LEI E ALLA ROMA MA…….SEMPRE FORZA NAPOLI !!!

  2. Caro Signor Spalletti,
    ciò che è inopportuno è che un allenatore entri in contrasto con la dirigenza di una altro club! In fondo fra qualche anno il De Laurentiis potrebbe essere il Suo datore di lavoro!

  3. I Romani che sono abituati a piagne,non rompessero i cosidetti, quando ci negano un goal valido, ed a loro ne convalidano uno in fuorigioco.Roma grande partita? non ho visto nulla di straordinario, ho visto il Napoli regalare goals.Ripeto e mi ripeto come ad inizio campionato:Reja deve andar via e subito.

LASCIA UN COMMENTO