Napoli, è l’ora del riscatto!

5
43

Napoli-Roma, le probabili formazioni.

Dopo l’amara sconfitta di Verona, il Napoli è chiamato a riscattarsi contro la Roma di Spalletti, in un match dal grande fascino "romantico" e pieno d’ insidie. Per poter ancora lottare per un posto nell’ Europa che conta, bisogna ritornare a vincere e fare ancora una volta affidamento sul fortino del San Paolo per strappare l’ennesima vittoria tra le mura amiche. Edy Reja avrà molti rebus da risolvere soprattutto per quel che riguarda il ruolo di portiere e per chi dovrà sostituire Hamsik . Tra i pali regna ancora la totale incertezza, Navarro accusa ancora problemi al quadricipide, mentre Iezzo tenterà l’impossibile per poter scendere in campo. Si è parlato anche di un possibile ricorso a delle infiltrazioni, ma sarà una scelta da prendere solamente se ne varrà la pena. In alternativa, è pronto Gianello. Anche a centrocampo le scelte non saranno facili. Reja spera di riuscire a recuperare Bogliacino per poter dare un certo brio in fase offensiva, ma in caso di esito negativo, è pronto Pazienza a dar man forte sia in fase difensiva che in quella di costruzione. Per il resto la formazione è fatta, nel terzetto difensivo, oltre ai soliti Cannavaro e Contini, riprenderà il suo posto Santacroce che ha completamente smaltito i fastidi al tendine d’achille. Sulla fascia destra agirà Maggio, mentre a sinistra ritorna Daniele Mannini. A completare il reparto di centrocampo, insieme al probabile Bogliacino, ci saranno Gargano e Blasi. In attacco Zalayeta ha vinto il ballottaggio con Denis e sarà lui il partner d’attacco del Pocho Lavezzi. In casa Roma non è che le cose vadano meglio. Gli strascichi dell’ eliminazione in Coppa Italia e le molte assenze non hanno fatto dormire sogni tranquilli alla troupe giallorossa. Oltre allo squalificato Cicinho, non ci saranno Tonetto, Okaka e Montella, mentre destano non poche preoccupazioni le condizioni di Brighi, Perrotta, Panucci, Vucinic e Cassetti, ma ci sono buone probabilità che almeno tre riusciranno a giocare dal primo minuto di gioco. Tra i pali tornerà Doni, mentre in attacco ci sarà il recuperato Francesco Totti. A completare l’ undici titolare, oltre al già citato Doni tra i pali, agiranno sulla linea difensiva Cassetti, Mexes, Juan e Riise. A centrocampo Taddei, Brighi e De Rossi, mentre Perrotta sarà da sostegno al duo d’attacco Baptista e Totti.

 

NAPOLI (3-5-2): 22 Gianello; 13 Santacroce, 28 Cannavaro, 96 Contini; 11 Maggio, 8 Blasi, 23 Gargano, 18 Bogliacino, 77 Mannini; 7 Lavezzi, 25 Zalayeta.

PANCHINA: 44 Sepe, 6 Aronica, 83 Rinaudo, 5 Pazienza, 4 Montervino, 9 Denis, 20 Russotto. All. Reja

 

ROMA (4-3-2-1): 32 Doni; 77 Cassetti, 5 Mexes, 4 Juan, 17 Riise; 11 Taddei, 16 De Rossi, 33 Brighi, 20 Perrotta, 19 Baptista; 10 Totti.

PANCHINA: 25 Artur, 15 Loria, 2 Panucci, 8 Aquilani, 7 Pizzarro, 24 Menez, 9 Vucinic. All. Spalletti

 

 

Stefano Perna – Redazione NapoliSoccer.NET

5 Commenti

  1. Beh se giocasse Boglia a centrocampo avremmo quella qualità che manca… per quanto riguarda Zalayeta, io lo considero una seconda punta… ma alla fine va a finire che è meglio così, tanto i cross non arrivano lo stesso. Sperò che Reja non sia scontato come al solito mettendo dall’inizio Pazienza. Anche perché la presenza di Boglia in campo é utile a tenere Gargano lontano dalle palle piazzate.
    FORZA NAPOLI!!!

  2. Bogliacino al posto di Gargano e Russotto al posto di Hamsik. Gargano, per quanto tempo ancora deve sbagliare tutti quei passaggi e non essere mai sostituito ? Perlomeno Bogliacino ha i piedi buoni. E poi come pensare di non far giocare Russotto, dobbiamo pensare a difenderci pure in casa?
    FORZA NAPOLI SEMPRE !!!!

  3. per il mister reja fai a modo:le palle devono arrivare tra i piedi in avanti, non coi cross.
    Perchè abbiamo il pocho che e il più forte.
    lo slovacco deve fare la seconda punta con il pocho in aria solo denis/zalayeta e montervino in tribuna……… forza napoli sempre

  4. Spero che l’arbitro Morganti punisca con severità i falli di Mexes e company su Lavezzi.
    Un consiglio a Santacroce:Non devi per forza anticipare il tuo avversario,anche perchè rischi sempre di farti ammonire e poi espellere;
    Aspettalo e costringilo a cambiare gioco.
    Zalayeta non rientrare troppo a centrocampo; La Roma ha i difensori dai piedi buoni e sono molto pericolosi,tu rimanendo avanzato costringi uno di loro a starti vicino;lo stesso vale anche per Lavezzi:Devi fare la punta!!!!!!
    Questa potrebbe essere la ricetta per battere la Roma…….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here