Paolo Liguori (dir. TGCOM): “Responsabilità oggettiva va applicata sempre”

9
87

"Napoli-Roma sarà una gara difficile per entrambe"
Paolo Liguori,
direttore del TGCOM, ha rilasciato alcune dichiarazioni, a NapoliSoccer.NET, in merito alla diversa interpretazione della "responsabiltà oggettiva" da parte del giudice sportivo Tosel. "Sinceramente – commenta il dott. Liguori – sia per i fatti accaduti a Roma nella prima giornata di Campionato, sia per quelli accaduti ieri a Bergamo, l’applicazione della responsabilità oggettiva andava fatta. Se fin dall’inizio del Campionato si è deciso di tenere la mano pesante sulle squalifiche, non vedo perchè ora nel caso dell’Inter non si sia usato lo steso metodo".
Domenica Napoli-Roma che partita sarà?
"una partita difficile per tutte e due. Il Napoli ha il vantaggio di giocare in casa e di disputare la gara di Coppa Italia il 4 febbraio. La Roma invece andrà domani a San Siro e disputerà una gara alla morte per cercare di buttare fuori l’Inter".
Gennaro Gambardella – Esclusiva NapoliSoccer.NET  



9 Commenti

  1. Ormai noi napoletani, tifosi del Napoli ci siamo abituati a 20 pesi e 20 misure. Tutto ciò che viene fatto dai napolitani viene enfatizzato dai media e bastonato dal giudice sportivo e dal Ministro dell’Interno. Se succede con altri tifosi (Inter)… l’abbiamo visto!!!!

  2. ….. mi chiedo ma c’è qualche organo che ha la facoltà di giudicare chi giudica? questo signore è evidente sopra ogni ragionevole dubbio che c’è l’ha con Napoli e i Napoletani, ma lui non dovrebbe dare l’esempio di equità e di imparzialità ? mi chiedo ma nessuno in Italia ha ha voglia per una volta di mettersi una mano sulla coscienza….. l’applicazione della responsabilità oggettiva andava fatta. Se fin dall’inizio del Campionato si è deciso di tenere la mano pesante sulle squalifiche, (vedi Napoli appunto) non vedo perchè ora nel caso dell’Inter non si sia usato lo stesso metodo”. E’ giusto castigare i delinquenti, ma ancor più giusto castigarli senza tener conto di che squadra siano, tanto rimangono sempre tali…delinquenti. Peccato che in Italia vige la regola non scritta: “dimmi per che squadra tifi e ti dirò che fine farai”.

  3. Quando io dico che tosel e maroni sono due r*****i mi censurate , ma allora definiteli voi questi due elementi perche` io non riesco a trovare aggettivi qualificativi meno pesanti con i quali definirli. Capisco che i tifosi del´inter siano prevalentemente cittadini della civile lombardia ma bisogna non essere minimamente onesti ,come i su citati personaggi , per usare sfacciatamente due pesi e due misure con fatti piu` volte accaduti ad altre tifoserie, e piu´gravi dei fatti non accaduti a roma.

  4. concordo con amedeo , nn è possibile ke una società ke gestisce miliardi venga presa in giro da un personaggio così, le cose sono 2 o la società napoli sta nel calderone dei magna magna, oppure nn esiste la società..perkè nn è possibile

  5. Il problema è che la federazione o chi sta ai suoi vertici si è schierato nettamente contro il Napoli. Come più volte ha sottolineato lo stesso De Laurentiis circa l’intenzione di voler cambiare questo calcio malato e governato dai cosiddetti “vecchi”. Per questo motivo e altri a noi tifosi sconosciuti si assiste a questo schieramento nettamente opposto al Napoli e indirettamente contro noi tifosi.

  6. Ma vogliamo parlare di tutti i petardi che puntualmente si sentono esplodere ogni domenica negli stadi?Tra questi sicuramente all’olimpico di Roma ed al Meazza quando gioca l’Inter.
    Sono ridicoli!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here