Chievo-Napoli: cifre e curiosità

0
25

In occasione della 19ª giornata di serie A, il Napoli giocherà al Marcantonio Bentegodi di Verona contro il Chievo. Di seguito sono riportate le statistiche relative all’incontro Chievo-Napoli di domenica pomeriggio.
Sono solamente 2 i precedenti di questa partita:
Campionato di B 1998/99, 12ª giornata, Chievo-Napoli 0-2 (41’ Turrini, 94’ Scapolo). Di seguito le formazioni.

Chievo (4-4-2): Roma, Pivotto, D’Angelo, D’Anna, Lanna, Frezza (91’ Legrottaglie), Zanchetta, Lombardini (65’ Franceschini), Cerbone, Veronese (60’ Cossato), De Cesare.
All. Domenico Caso.
Napoli (4-3-3): Taglialatela, Daino, Baldini, Lopez, Mora, Facci, Altomare, Shalimov (46’ Scapolo), Esposito (53’ Turrini), Scarlato (81’ Paradiso), Bellucci.
All. Renzo Ulivieri.
Arbitro: Fausti di Milano.
Ammoniti: D’Angelo, Zanchetta, Lombardini.

Quella stagione il Chievo era al suo quinto campionato di B consecutivo, campionato mai disputato dalla società veronese prima della promozione dalla C1 del 1993/94 con in panchina Alberto Malesani. Dopo aver cambiato guida tecnica (a Caso subentrò il duo Miani/Balestro), a fine torneo riuscì ad occupare una dignitosa posizione, 11ª su 20 posti. Il Napoli era reduce dalla storica retrocessione in B (non retrocedeva da 33 anni) e si era affidato a Renzo Ulivieri per tentare subito la risalita. Non andò così visto che Ulivieri venne sostituito a tre giornate dal termine dall’allenatore della primavera, Vincenzo Montefusco, e i partenopei si classificarono al 9° posto, ben lontani dalle prime quattro posizioni, utili per la promozione.
Il campionato successivo si ebbe la seconda sfida:
Campionato 1999/00, 26ª giornata, Chievo-Napoli 1-2 (45’ Stellone (N), 77’ Lucenti (N), 90’ Franceschini).

Chievo (4-4-2): Gianello, Conteh, Moro (66′ Franchi), D’Anna (56′ Longo), Guerra (19′ st Fantini), Zironelli, Zanchetta, Franceschini, Doga, Aglietti, Marazzina.
All. Luciano Miani e Lorenzo Balestro.
Napoli (4-4-2): Coppola, Oddo, Lombardi, Lopez, Mora, Lucenti, Magoni, Matuzalem, Turrini (64’ Miceli), Stellone, Schwoch (86’ Scapolo).
All. Walter Novellino
Arbitro: Cassara’ di Palermo.
Ammoniti: Lombardi, Lopez, Magoni, Lucenti, Zanchetta, Marazzina.

Da notare la presenza nel Chievo di un futuro azzurro, Matteo Gianello, e di un ex, Alfredo Aglietti. Come si può leggere, la rete di Stellone arriva alla fine del primo tempo con Giorgio Lucenti e Massimo Oddo che costruiscono l’azione che permette a Stefan Schwoch di far velo per il compagno d’attacco, bravissimo a girare in rete la palla dell’ 1-0. Il raddoppio arriva grazie a Francelino Matuzalem che ruba palla a centrocampo, serve Lucenti che entra in area e batte Gianello con un bel rasoterra; Il Chievo non molla e al 90′ segna con Franceschini su punizione.
In quel campionato il Napoli torna in serie A grazie all’allenatore Walter Alfredo Novellino e a calciatori importanti come Schwoch, Stellone, Oddo, Matuzalem. Mentre il Napoli chiude al 2° posto, il Chievo si salva a stento con la 15ª posizione.
Da questa gara le due compagini non hanno più avuto modo di incontrarsi perché hanno disputato campionati differenti ed in Coppa Italia non si sono incrociate. La stagione successiva all’ultima sfida, il Napoli retrocesse nuovamente in B mentre il Chievo raggiunse la serie A, mai disputata, per rimanerci fino al campionato 2006/07. Nell’estate 2007 il Napoli è tornato in A ed il Chievo in B. Pertanto, in questo campionato si disputerà la terza partita tra Napoli e Chievo in quel di Verona.

Confronti diretti tra gli allenatori: sono 3 i precedenti tra Domenico Di Carlo e Edy Reja. Le prime 2 sfide si sono avute nella stagione 2006/07, quando le loro rispettive quadre, Mantova e Napoli, militavano in serie B. La gara di andata, Napoli-Mantova, si concluse 0 a 0 e venne giocata al Renato Curi di Perugia per la squalifica del San Paolo. Al ritorno, grazie ad un tiro deviato di Gaetano Caridi, il Napoli uscì sconfitto per 1 a 0 dallo stadio Danilo Martelli di Mantova. La scorsa stagione c’è stato il terzo confronto. Nel posticipo della 15ª giornata di serie A, il Napoli ha battuto il Parma di Di Carlo per 1 a 0 grazie ad un’azione magistrale conclusa da Marcelo Zalayeta. Al ritorno non c’era più Di Carlo sulla panchina gialloblu, bensì Héctor Raúl Cúper.

Gli ex dell’incontro sono 2: tra i veronesi non ci sono ex azzurri, questo se limitiamo l’analisi ai calciatori e ai due allenatori. Considerando anche i vice allenatori, vediamo che il secondo di Di Carlo è Roberto Murgita, ex attaccante azzurro. Ha giocato a Napoli nella stagione 1998/99, in B, dopo essere stato prelevato dal Piacenza dall’allora Direttore Generale Antonio Juliano. In 19 gare segnò solo una volta. Per quanto riguarda la sua nuova carriera, dopo aver allenato il Rapallo per 2 anni, in Promozione, è passato a fare il vice di Di Carlo a Mantova e Parma rispettivamente nel torneo di B 2006/07 e nello scorso torneo di A; nel Napoli c’è un grande ex, Matteo Gianello. Il portiere azzurro non solo è nato a Bovolone (VR) ma è anche cresciuto nel settore giovanile dei clivensi. Inizia quindi la sua carriera nel Chievo, in serie C1 nella stagione 1993/94, dove non gioca, ma i compagni ottengono la promozione, per poi essere ceduto l’anno successivo in prestito alla Sampdoria, in A. L’esordio in un campionato professionistico avviene nella stagione 1995/96, ancora al Chievo, in serie B. Il portiere si fa subito notare per bravura e sicurezza, giocando 4 partite e subendo soltanto un gol. L’anno successivo diventa infatti il primo portiere, giocando tutti gli incontri e subendo in media un gol a partita. Gli anni successivi segnano però la fine della sua esperienza con il Chievo visto che ottiene solo 14 presenze nel 1997/98, 9 nel 1998/99, 11 nel 1999/00, ed il rapporto partite giocate/gol subiti è costantemente al di sotto dell’unità, tanto che Gianello, dopo 6 stagioni effettive, lascia i veneti per il Siena.

Queste le quote della partita:
BWIN: Chievo 3.25 – X 3,00 – Napoli 2,20;
UNIBET: Chievo 2,90 – X 3,10 – Napoli 2,35.

N.B. cliccando sui risultati scritti in grassetto è possibile vedere la sintesi della partita in questione.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

LEAVE A REPLY