3-3 a Montesilvano, Napoli C5 testa di serie in Final Eight di C. Italia

0
67

DAF CHEMI SERVICE MONTESILVANO – NAPOLI 3-3 (p.t. 2-2)
 

DAF CHEMI SERVICE MONTESILVANO: Dell’Oso, Mazzocchetti, Forte, Garcias, Ghiotti, Caputo, Burato, Falasca, Patias, Foglia, Ottoni, Junior. All. Colini.
NAPOLI: Gazolli, Rodrigo, Curcio, Galinanes, Luiz, Fantecele, Lanconi, Rogerio, Borruto, Dimas, Pereira. All. Lopez.
MARCATORI: 5′ Foglia (M), 11′ Rogerio (N), 14′ Patias (M), 16′ Rodrigo (N) del p.t.; 15" Borruto (N), 15′ Patias (M) del s.t..
AMMONITI: Foglia, Rodrigo, Pereira
ESPULSI: Dimas
TIRI LIBERI: 0/0 e 0/0
ARBITRI: Anzuini (RM1) e Jacobone (RM1)

Quarto posto in classifica solitario, testa di serie nella Final Eight di coppa Italia per un Napoli calcio a 5 che ancora una volta dimostra di avere qualità ed intelligenza tattica in una trasferta proibitiva come quella di Montesilvano. Nessun alibi preventivo, ma quando si gioca contro una pretendente allo scudetto con una squadra priva di molti titolari, lo spauracchio di una sconfitta era nell’aria. Ed invece, pur dovendo rinunciare ad Alcaraz, Bertoni e Zanetti, senza Rescia, Chianelli e il neo arrivato Grello, la squadra mostra il volto della leader. Quel team, cioè, capace di non disunirsi nei momenti di difficoltà per sorprendere anche i più scettici. E così, con questo brillante pareggio, il ciclo terribile del girone d’andata si chiude decisamente in positivo contro le tre maggiori candidate alla vittoria finale, affrontate tutte in trasferta. Due i pareggi con Luparense e Montesilvano, e il fantastico successo di Arzignano per un bilancio al giro di boa decisamente positivo. La gara è vivace e ovviamente cercano di farla gli uomini di Colini, con il solito Foglia che riesce a sbloccare il match, complice anche una sfortunata deviazione che spiazza l’incolpevole Gazolli. Il Napoli non ci sta, riesce a tenere bene il campo e la spinta offensiva degli abruzzesi di bussando alla porta di Dell’Oso. Non può nulla l’ex portiere della Napoli Vesevo quando Rogerio, ritornato decisamente ai suoi livelli standard di rendimento, lo infila con un tiro preciso da pochi passi. L’ex pivot dell’Interviù Fadesa ha digerito le nozioni tattiche di Lopez dopo un avvio di stagione poco brillante in cui sembrava quasi estraniato dal gioco. Adesso detta il passaggio, è al posto giusto, si libera spesso per la conclusione e ha l’assist pronto per i compagni di squadra.  Il Montesilvano non subisce il colpo e reagisce. L’iniziativa è di Patias che brucia Luiz e sorprende Gazolli per il gol del nuovo vantaggio. La qualità del Napoli, in questo momento, ha anche un altro volto: quello degli Under 21. Nel gruppo di Lopez sono tutt’altro che comparse. Assoluti protagonisti come nel campionato di competenza e nella coppa Italia, grazie al lavoro di una società che ha indubbiamente saputo scegliere giovani talenti dalle grandi prospettive. A Montesilvano ce ne sono 6 in campo. E’ di Iribarne, uno dei tanti gioielli del club partenopeo, la rete che vale il 2 a 2. Ma il gol del sorpasso ad inizio ripresa non poteva essere che di Borruto, abile a sfruttare una clamorosa incertezza di Foglia. Il Napoli ha la partita in pugno e potrebbe chiuderla. Non ci riesce per la bravura del portiere avversario, ma i locali devono ringraziare l’arbitro che decide di mandare sotto la doccia senza motivo Dimas. Una superiorità numerica che Patias sfrutta nel giro di pochi secondi con la rete del pareggio. Le due squadre, a questo punto, si accontentano senza accelerare nei minuti finali. E’ un Napoli da applausi, un Napoli che con questa mentalità può andare molto lontano.
Sito ufficiale Napoli C5



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here