Vincere per continuare ad inseguire “l’obiettivo” Champions

3
20

Napoli-Catania, le probabili formazioni.
Digerito il panettone, gli azzurri si rituffano nel campionato con l’obiettivo di dimenticare la brutta sconfitta di Torino e rimettersi in corsa per quel traguardo, ormai, non tanto più segreto, della Champions League. Di fronte avranno un Catania non proprio irresistibile fuori casa, ma pur sempre una squadra di tutto rispetto che, sotto la guida di Walter Zenga, sta vivendo forse il più bel campionato di massima serie della sua storia. Edy Reja dovrà fare a meno di Fabiano Santacroce, squalificato, che sarà sostituito da Leandro Rinaudo, e con ogni probabilità anche di Daniele Mannini che è alle prese con una fastidiosa bronchite e nella migliore delle ipotesi si accomoderà in panchina, facendo posto a Vitale. Con ogni probabilità non ha molte speranze di andare in pachina neanche l’acciaccato Marcelo Zalayeta, tornato a correre solamente ieri . Per il resto la formazione è fatta, con Iezzo tra i pali, Contini sul centro sinistra, Rinaudo in mezzo, e Cannavaro dirottato sul centro destra vista l’ assenza di Santacroce. Sull’ out destro di centrocampo agirà Maggio, a sinistra, come detto ci sarà Vitale, mentre il terzetto di centrali sarà composto dal rientrante Hamsik, Blasi e Gargano. Come partner del Pocho Lavezzi, giocoforza, ci sarà il Tanque Denis.
Il Catania di Walter Zenga cercherà di dar filo da torcere alla compagine partenopea facendo leva sulle sue tanto decantate tattiche sui calci da fermo, cosa che ha costretto Reja ad adottare un allenamento specifico durante la settimana. Il tecnico etneo sta sorprendendo tutti anche per il suo turnover e per la sua filosofia di mettere tutti i componenti della rosa sullo stesso livello. Con ogni probabilità i siculi schiereranno un modulo molto simile a quello del Napoli, un 3-5-2 che vedrà dinnanzi a Bizzarri i tre centrali Silvestre, Terlizzi e Silvestri. Gli esterni di centrocampo saranno Izco e Tedesco, mentre i 3 centrali Baiocco, Carboni e Ledesma. In attacco insieme a Mascara ci sarà il giovane attaccante nipponico Morimoto, reduce da una doppietta nell’ultimo match di campionato contro la Roma.

NAPOLI (3-5-2): 1
Iezzo; 28 Cannavaro, 83 Rinaudo, 96 Contini; 11 Maggio, 8 Blasi, 23 Gargano, 17 Hamsik, 3 Vitale; 7 Lavezzi, 9 Denis.

PANCHINA: 22
Gianello, 6 Aronica, 77 Mannini, 18 Bogliacino, 4 Montervino, 5 Pazienza, 20 Russotto. All. Reja

CATANIA (3-5-2): 1 Bizzarri; 4 Silvestre, 23 Terlizzi, 21 Silvestri; 13 Izco, Baiocco, 5 Carboni, 8 Ledesma, 19 Tedesco; 15 Morimoto, 7 Mascara.

PANCHINA: 12
Kosicky, 2 Sardo, 3 Sabato, 10 Dica, 27 Biagianti, 25 Martinez, 9 Paolucci. All. Zenga

Stefano Perna – NapoliSoccer.NET

3 Commenti

  1. Il panettone il Catania l’ha digerito benissimo……….il Napoli chissà! Speriamo nell’incitamento dei tifosi napoletani affinchè diano ai giocatori in campo quella forza necessaria per far proprio la partita. Attenti a Marimoto che non ha assaggiato il panettone nè tanto meno le altre leccornie natalizie perchè è di diversa fede religiosa.

  2. IO NON CAPISCO PERCHE’ A VOLTE REJA NON INSERISCE IL GIOVANE RUSSOTTO CHE E’ TANTO BRAVO ED IO PENSO CHE COME ME LA PENSANO MOLTI TIFOSI. VISTO CHE MANCA MANNINI ANCHE SE NON E IL SUO PRECISO RUOLO PER ME LO PUO’ INSERIRE BENISSIMO AL POSTO DI VITALE. SPERO CHE RUSSOTTO NON SI PERDA PER LA STRADA PERCHE’ E’ UN GIOCATORE MOLTO VALIDO VISTO CHE REJA NON LO FA GIOCARE

LASCIA UN COMMENTO