Zenga: “Napoli in crescita, occhio a Lavezzi”

0
21

Il cliente è il peggiore che poteva capitare ma lo stesso evoca ricordi piacevoli. La prima trasferta del Cataniainizia a  Napoli, la squadra contro la quale, lo scorso aprile, Walter Zenga debutto’ in A alla guida dei rossazzurri, festeggiando l’esordio con un rotondo 3-0. ”La formazione partenopea – spiega il tecnico milanese – mi ricordera’ sempre una giornata speciale, ma il legame con quell’incontro finisce li’. Non vedo altre analogie con la sfida di domani”. ”Il Napoli – aggiunge Zenga – è in crescita continua e di questo passo può ritornare quello di quando giocavo con l’Inter. Gli azzurri hanno uomini pericolosi come Lavezzi e Hamsik che possono risolvere la gara in ogni momento e  e sono micidiali nel dare ampiezza al gioco sfruttando al meglio le fasce con la velocità di Maggio e i movimenti dell’argentino. Entrambe le squadre nel girone d’andata hanno espresso un buon gioco, dovremo essere bravi ad attaccarli senza concedere spazi preziosi”. In casa il Napoli concede ben poco (sette vittorie e un pari in otto incontri disputati),mentre il Catania è a  caccia della svolta in trasferta, dove non vince dall’aprile del 2007. ”Se continuiamo ad avere lo stesso rendimento interno – dice Zenga – possiamo anche non badarci. Dovessimo riuscire ad ottenere altri 25 punti nei prossimi 21 incontri, nessuno potrebbe obiettare nulla. E’ vero che sinora lontano dal Massimino abbiamo raccolto solo tre pareggi, ma e’ altrettanto vero che con appena un successo in piu’ il nostro bottino esterno sarebbe stato oltre la media”. Nel gruppo dei 20 convocati c’è anche Stovini nonostante la squalifica, questo perchè i catanesi non faranno rientro a casa, , ma resteranno  in ritiro a Torre Annunziata in vista dell’impegno di mercoledi’ sera, a Torino, in Coppa Italia, contro la Juventus. In difesa, al posto del centrale toscano, spazio a Silvestri. Sulle fasce Sardo e Sabato si giocano due maglie con Izco e Tedesco. Un dubbio in avanti per il ruolo di partner di Mascara (Paolucci, Morimoto o Plasmati). Prima convocazione per il portiere Acerbis, ingaggiato in settimana dal Grosseto. Sono rimasti a Catania, invece, l’altro portiere Kosicky, vicino alla cessione in prestito al Ravenna, l’infortunato Llama e il centravanti Spinesi, a un passo dalla Salernitana. Non c’e’ neppure Alvarez, rimasto in Argentina dopo la sosta per accasarsi al Rosario Central. ”Non tutte le ciambelle riescono col buco”, commenta Zenga.

Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO