Posillipo – Florentia 10-7. Potrebbe essere “l’ultima” alla Scandone

0
87

POSILLIPO-FLORENTIA 10-7 (2-4; 3-1; 4-2; 1-1)

POSILLIPO: Negri, Janovic 2, Mattiello 2, Buonocore, Scotti Galletta, Fiorillo, Gambacorta 1, Gallo 1, Baraldi 1, Zlokovic 1, Saccoia 1, Varga 1, Antonino ne. Allenatore: Silipo.
FLORENTIA: Minetti, Radu 2, Di Fulvio, Pagani, Rauzino, Stritof 1, Georgescu 2, Cranco, Mattesini, Bruschini, Sottani 2, Gobbi 1, Bini. Allenatore: Popovic.
ARBITRI: Lo Dico (Capaci) – Monnis (Cagliari).
NOTE: usciti per tre falli Pagani e Georgescu. Superiorità numeriche: Posillipo 7/12, Florentia 4/5. Spettatori 200 circa. Nel quarto tempo Negri ha parato un rigore di Stritof.

Il Posillipo fatica e fa sua la partita nel terzo parziale: il ritorno al clima agonistico dopo le lunghe vacanze e le idee un pò annebbiate per gli allenamenti faticosi di questi giorni non consentono un inizio agevole e così per due tempi la Florentia culla il sogno della grande impresa.  Prima frazione posillipina inguardabile: squadra molle fisicamente e con un approccio troppo soft. Subisce tre reti a uomini pari, troppi da una Florentia che si limita all’ordinaria amministrazione senza forzare più di tanto. Doppietta di Sottani (0-2) all’inizio, alla quale fa seguito il pareggio realizzato grazie alle reti in superiorità di Zlokovic e Mattiello. Ma nell’ultimo minuto i toscani sfruttano altre amnesie difensive e infilano Negri con tiri dalla distanza: il 2-4 del parziale fa arrabbiare Silipo che chiede maggiore concentrazione. I rossoverdi portano in equilibrio il match con i centri di Varga e Janovic ma devono subire il nuovo sorpasso fiorentino con Georgescu (4-5): ci pensa Gallo con un tiro da fuori a chiudere la prima parte della sfida in parità (5-5), risultato inatteso alla vigilia giustificato però da una prestazione non proprio impeccabile.
Quello che inizia il terzo tempo è un altro Posillipo. Concreto nelle finalizzazioni, attento in difesa: in mezzo minuto Baraldi e Mattiello firmano il primo vantaggio napoletano (7-5) e Saccoia subito dopo allunga sul più tre. La partita sembra mettersi finalmente in discesa, invece la Florentia si riavvicina con le reti dell’ex Stritof e di Radu (8-7) prima di ritrovarsi ancora a meno due, grazie alla prodezza di Janovic in superiorità.  La svolta a inizio quarto round: gli ospiti falliscono prima una superiorità e poi un rigore con Stritof (parato) prima di subire il gol di Gambacorta (10-7) che mette fine al match. Il commento di coach Silipo: <Avevo previsto un inizio difficile perché in questa fase siamo pesanti per i troppi carichi di lavoro. Siamo venuti fuori alla distanza e ora ci prepariamo alla partita importantissima di Sori>. Quella con i toscani, allenati dall’ex centroboa rossoverde campione d’Europa Dusan Popovic, potrebbe essere una delle ultime partite ospitate dallo storico teatro acquatico di Fuorigrotta: come annunciato dal presidente di Mergellina, Bruno Caiazzo, il Posillipo potrebbe trasferirsi presto allo stadio del nuoto di Casoria per la stagione regolare. Prima del passo d’addio e archiviare la prima novità del nuovo anno, però, bisogna attendere l’ufficialità. Infine, a proposito di soddisfazioni, domenica scorsa, in occasione del galà degli sport acquatici a Civitavecchia, Carlo Silipo ha ricevuto il prestigioso Caimano d’Oro 2009 per la pallanuoto.

Redazione NapoliSoccer.NET – fonte: C.N. Posillipo

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here