Missione italiana per Maradona ma il ct argentino non sarà al San Paolo

0
28

Seconda missione europea per il nuovo ct dell’Argentina Diego Maradona. Maradona andrà in Spagna, Portogallo, Italia e Inghilterra per visionare gli argentini che giocano nella Seleccion ed eventuali nuovi convocati, ma non sarà a Napoli per visionare Lavezzi e Denis. La Federcalcio argentina ha annunciato che l’ex campione della Seleccion e del Napoli, nominato commissario tecnico della nazionale il 28 ottobre al posto del dimissionario Alfio Basile, parte stasera per Madrid. In Spagna la prima tappa del viaggio europeo di Diego, che tornerà a Buenos Aires il 18 gennaio. Accompagnato dal vice Alejandro Mancuso, per ora unico collaboratore del ct dopo le durissime polemiche con il presidente federale Julio Grondona sull’allestimento dello staff tecnico, Maradona andrà in quattro Paesi: Spagna, Portogallo, Italia e Inghilterra. La Federcalcio argentina ha indicato quali club Diego seguirà da vicino: Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Porto, Inter e Manchester United. Maradona vedrà in azione gli argentini che giocano nella Seleccion e quelli che potrebbero entrare nel giro. In quella che sarà la prima tappa del suo viaggio Diego incontrerà l’allenatore del Barcellona, Josep Guardiola, per assicurarsi che il club catalano non porrà alcun veto per la convocazione di Messi in vista dell’amichevole che l’Argentina giocherà a Marsiglia l’11 febbraio con la Francia: il giovanissimo campione non aveva partecipato al debutto della nuova Seleccion a Glasgow in base a un preciso accordo tra la Federcalcio argentina e il Barça. Diego, che sarà domani al Camp Nou per assistere alla partita tra Barcellona e Maiorca, intende seguire da vicino altre squadre europee. Tra queste c’è l’Inter, che ha sei nazionali argentini, ma non il Napoli, la squadra in cui giocano Lavezzi e Denis, schierati dall’ex capitano azzurro nella partita con la Scozia. Un po’ a sorpresa la decisione di Maradona di non recarsi a Napoli, dove sarebbe stato accolto con grande calore dai due giocatori, dai tifosi e dai dirigenti del club di De Laurentiis. Lavezzi sarà comunque nel gruppo dei convocati per l’amichevole con la Francia. Minori chance per Denis, non sempre utilizzato da titolare. Intanto, presto le porte dell’Argentina potrebbero riaprirsi per Juan Sebastian Veron, 33 anni, ex centrocampista di quattro club italiani (Lazio, Samp, Inter e Parma), punto di forza dell’Estudiantes La Plata. Veron, che è stato eletto miglior giocatore del Sud America in questa stagione in un sondaggio del quotidiano uruguaiano «El Pais», è molto legato a Maradona.

Fonte: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO