Napoli: l’ultima idea si chiama Forlin

1
21

Secondo il Corriere dello Sport il dg Marino ha seguito il difensore del Boca Jrs (20 anni) ma non ha fretta: potrebbe prenderlo anche a giugno. Di seguito Napolisoccer.NET, per i propri lettori, propone parte dell’articolo presente oggi sul quotidiano sportivo.

Più che una finestra sul calcio argentino, il direttore generale del Napo­li, Pierpaolo Marino tiene aperto un vero e proprio osservatorio. Non c’è stata par­tita in cui si esibiva un elemento di un certo interesse che non sia passata al vaglio del brac­cio destro di De Laurentiis. E con la conclusione del Torneo Apertura, appena vinto dal Boca Juniors per differenza reti nello spa­reggio a tre, il monitorag­gio è terminato. Proprio al­la squadra cara a Marado­na, appartiene un altro dei giovani sui cui ha puntato l’attenzione il Napoli. Si tratta di Juan Daniel Forlin, classe ‘ 88, di­fensore di piede destro ma capace di di­stricarsi anche a sinistra. Può essere im­piegato da esterno in una difesa a quattro ma anche al posto di uno dei due centra­li in una linea a tre. Inoltre possiede un paio di qualità che lo distinguono dagli altri: l’elevazione e l’anticipo. Forlin, già nazionale Under 20, viene considerato tra i più forti difensori at­tualmente in circolazione in Argentina.

LA PROMESSA – Su di lui intenderebbe puntare anche Maradona dal momento che l’ha manda­to a visionare, nonché convocato per uno stage a cui il calciatore non potrà partecipare. Forlin al momento è convalescente e sta trascorrendo questi giorni di riposo nella sua abitazione di Reconquista, provincia di Santa Fè, la stessa da cui proviene Eze­quiel Lavezzi. Nello spareggio dell’Apertura, quello con il San Lorenzo, l’ex squadra del Pocho, Forlin si è scontrato con Nestor Andres Silvera riportando un trauma cranico e una lussazione alla spalla destra. Nonostante ciò ha voluto essere presente alla partita- spareggio con il Tigre che ha assegnato il ventri­treesimo titolo agli xeneizes. «Mi sento campione anche io», ha dichiarato il promettente difensore al termine della ga­ra, rinunciando però ai festeggiamenti su consiglio dei medici. Alto un metro e ottanta centimetri per settantatre chili, Forlin era stato preleva­to nel 2007 dal Real Madrid e parcheg­giato nella «Cantera» (la formazione gio­vanile) ma dopo sei mesi dovette rientrare al Boca per questioni di passapor­to. Ha poi debuttato in pri­ma squadra lo scorso apri­le contro il Newell’s.

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: corrieredellosport.it

 

SHARE
Previous articleEren Derdiyok, un attaccante per il Napoli
Next articleMarino: “Ecco come deve cambiare il calcio italiano”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY