Calcio: 1/A Divisione, Tribunale dichiara fallimento Pescara

0
23

– Il Tribunale civile di Pescara ha dichiarato ufficialmente il fallimento del Pescara, davanti a molti tifosi biancazzurri che anche ieri avevano partecipato all’udienza di comparizione per le quattro istanze di fallimento: un crac annunciato dopo 72 anni di storia, con cinque stagioni in serie A e 30 in serie B. E’ partito l’iter fallimentare con la nomina del giudice delegato Anna Fortieri e del curatore Saverio Mancinelli. Entro tre giorni il legale rappresentante della societa’ biancazzurra dovra’ depositare in Tribunale i bilanci e le scritture contabili e fiscali obbligatorie, oltre all’elenco dei creditori. E’ stata fissata per il prossimo 9 aprile l’adunanza per l’esame dello stato passivo davanti al giudice. Se si riuscira’ a chiudere l’iter fallimentare prima della fine dell’attuale torneo, il Pescara non perdera’ il titolo sportivo e la categoria di appartenenza (Prima divisione). Chi subentrera’ – dopo le tre gare d’asta – dovra’ accollarsi i debiti sportivi con la Lega Calcio che ammontano a circa quattro milioni di euro.

fonte:ansa

LEAVE A REPLY