VOX POPULI: La protesta di un tifoso

10
34

Pubblichiamo l’ennesima protesta di un tifoso, abbonato al Napoli settore Distinti, che ogni domenica deve sostenere la sua battaglia quotidiana per accedere ad un suo diritto, sperando che prima o poi qualcosa cambi.

 

Egr. Presidente,
Le scrivo per farla partecipe di quanto accade all’esterno e all’interno del nostro Stadio San Paolo, dove una domenica di sport e svago si trasforma in un’assurda fonte di stress e frustrazione per quanti decidono di recarsi a seguire gli amati colori azzurri.

Sono sicuro che un imprenditore e uomo d’azienda come Lei non possa essere a conoscenza della disorganizzazione di parte della Sua Società perché altrimenti le Sue attività non potrebbero essere così di successo se gestite con tanta noncuranza e poca attenzione agli utenti.

Le premetto che il sottoscritto è un abbonato al settore Distinti che, ad ogni turno casalingo, parte da Roma per venire a seguire il Napoli sobbarcandosi una viaggio in auto con tutti i costi relativi a carburante ed autostrada che ne conseguono.

Si sà: "dove c’è gusto non c’è perdenza" ma quanto accaduto ieri, in occasione della partita Napoli-Empoli, mi fà realmente chiedere se ne valga la pena e, Le assicuro, indipendentemente dall’esito sportivo dell’incontro.

L’annunciato pienone, figlio dei prezzi popolari, ci ha spinti ad arrivare allo Stadio alle ore 13.00 per poterci mettere diligentemente in fila ed evitare problemi all’ingresso. Purtroppo lo sforzo si è rilevato del tutto inutile e Le vado ad illustrare i motivi:

1) Complice l’inciviltà di gran parte del nostro popolo (è una tristissima constatazione, lo sò), la "fila" era in realtà un gran ventaglio che si incuneava verso il cancello 13 del Settore Distinti. Chi si metteva educatamente in coda veniva puntualmente sopravanzato dai soliti tantissimi furbi che si inserivano in prossimità del prefiltraggio e con la complicità noncurante dei presunti "steward" scavalcavano le barriere senza essere bloccati. La conseguenza è stata un’ora e mezza di coda interminabile schiacciati come in un carro bestiame.

2) La conferma che tale situazione è stata creata esclusivamente dalla tolleranza di tale incivile comportamento è stata anche la totale mancanza di controllo di tagliandi e documenti al prefiltraggio.

3) Il paradosso è avvenuto al tornello dove, accanto allo "steward", stazionanvano un branco di ragazzini sprovvisti di biglietto che venivano aiutati da chi dovrebbe controllare gli ingressi e garantire la sicurezza degli utenti ad infilarsi nel tornello con il "cretino" di turno provvisto di abbonamento o regolare tagliando. Nel momento in cui, esasperato per la fila e per l’intera situazione, ho veementemente protestato, lo "steward" ha delegato al sottoscritto la decisione se far entrare o meno lo "scugnizzo". Il mio "no" mi ha successivamente sottoposto alle minacce del teppista che ovviamente era dentro immediatamente dopo.

4) L’ingresso allo stadio è avvenuto quindi alle ore 14.55 ed essendo impossibile per un abbonato dei distinti avere diritto al proprio posto per il quale ha pagato in anticipo, ho dovuto seguire la partita praticamente in curva.

Mi chiedo e Le chiedo come sia possibile che tutto ciò accada.

Mi chiedo e Le chiedo perché un abbonato, che dimostra la propria fede sottoscrivendo un contratto con la Società, non abbia diritto ad una corsia preferenziale per gli ingressi.

Mi chiedo e Le chiedo perché "Steward" pagati dalla Società non solo non svolgano il proprio dovere, ma al contrario favoriscano comportamenti delinquenziali che danneggiano le persone per bene e la Società stessa.

Mi chiedo e Le chiedo perché, in deroga alla legge, nel settore Distinti vige l’anarchia più totale per l’assegnazione dei posti a sedere.

Mi chiedo e Le chiedo perché un tifoso civile, un bambino, una famiglia dovrebbero continuare a sottoscrivere abbonamenti o comprare biglietti per subire tutto ciò…

Distinti Saluti, F. P.
 

Condividi
Articolo precedenteCalcio: La 23° giornata vista in tv, per ridere un pò
Prossimo articoloCalcio: Roma-Real M., tifoso spagnolo accoltellato
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

10 Commenti

  1. Completamente d’accordo con l’amico tifoso di Roma; anch’io sono abbonato nei distinti ed anch’io subisco ciò tutte le domeniche. Ma caro amico di Roma questo è un problema di civiltà con il quale, chi vive a Napoli, si scontra ogni giorno.
    Problemi insormontabili che mai verranno sanati per una cultura, completamente sbagliata, di mancanza di senso civico e rispetto per il prossimo, il tutto miscelato con la tanto, da me odiata, convinzione che il napoletano è il più furbo d’italia e ti deve soggiogare.
    Purtroppo, è amaro ammetterlo, ma sotto il profilo civico e legale, intendo a 360°, veramente siamo la “fogna ” d’italia perchè irrecuperabili.
    Un abbraccio sincero

  2. Caro amico tifoso, strappa l’abbonamento…è una causa persa in partenza! L’inciviltà e l’ignoranza della maggior parte del popolo napoletano è a livelli ALTISSIMI. Si può cercare di far cambiare le cose all’interno dello stadio almeno, ma ci vorrebbero investimenti che non sembrano far parte del progetto “Napoli”!

  3. vi siete chiesti cosa accadrà in occasione delle partite con la roma e l’inter visto che i biglietti costano 25 euro in curva per non parlare di distinti e tribuna???????file intere di ragazzi senza biglietto….saranno anche scugnizzi come di te voi ma io non credo che la selezione naturale debba avvenire per via economica!!!una cosa è garantire l’ordine, un’altra è alzare i prezzi in momenti difficili solo per pensare alla cassa!!
    vado allo stadio da una vita (avevo 8 anni) e non ho il papà a posillipo nella BMW. andare allo stadio è un sacrificio: caro de laurentiis abbassa i prezzi e aumenta la sorveglianza.non pagare steward idioti. metti vigilanza privata con le palle.

  4. caro amico io sono uno di quelli che non fa la fila………………ma ti sei chiesto perche allo stadio sono aperti solo due varchi nei distinti quando ne sono disponibili 6???????? io avendo pagato in anticipo il costo dell’abbonanento avrei diritto all’ingresso riservato agli abbonati…………….ma c’e questo ingresso al san paolo……………..???????????’quindi caro presidente apri gli altri varchi…..compra altri tornelli………….e sopratutto compra un tabellone lumisono………………..aspettiamo la grazia di san gennaro per avere cio……………????????????

  5. sono anche io un abbonato ai distinti e tutte le domeniche faccio la fila, ma dovete credermi mi sono rotto le scatole sia x l’incivilta della gente ma anche x la mancata organizzazione della societa calcio Napoli.Non e incivilta e strafottenza pretendere da parte della societa che 20.000 e piu persone debbano entrare da tre varchi e 12 tornelli,senza un minimo di organizzazione come transenne o altro materiale x delimitare una fila.E POI E GIUSTO CHE NOI ABBONATI NON SIAMO PRIVILEGIATI NEANCHE AD AVERE UN VARCO DEDICATO CHE ESISTE IN TUTTI GLI ALTRI STADI.QUESTA situazione dei tornelli doveva essere una situazione di emergenza giusto x garantire l’affluenza temporanea allo stadio che poi doveva essere ampliata o estesa a tuttti i varchi, e in occasione di incontri con maggiore afflusso sarebbero stati utilizzati.invece o si gioca con la juve o con il canigatti gli ingressi son sempre quelli.UN APPELLO AL PRESIDENTE: HA FATTO TANTO X GARANTIRE I TORNELLI QUANDO NON C’ERANO FACCIA UNO SFORZO NE RADDOPPI IL NUMERO INIZI A DARE DELLA QUALITA A CHI PAGA E SOFFRE X VEDERE UNA PARTITA DI CALCIO E POI LEI SI E FATTO IL SALOTTINO ALLO STADIO CON MEGASCHERMO A NOI NEANCHE UN TABELLONE ELETTRONICO

  6. Purtroppo 9 napoletani su 10 se non vengono sonoramente “frustati” da chi deve far garantire il rispetto delle regole,non si mettono in quella testa bacata che bisogna rispettare il prossimo e quindi le leggi e le regole. E’ pur vero che i tornelli ed i varchi sono pochissimi.
    Caro presidente,ci raddoppi i varchi e per favore faccia organizzare meglio le file,soprattutto però,faccia fare il c… a chi non rispetta le regole se non vuole ritrovarsi con uno stadio riempito dai soliti imbecilli e con la gente perbene a casa!

  7. Scusate se riscrivo ma è solo per dire che queste e le altre lamentele di noi abbonati le ho mandate via email direttamente alla società all’indrizzo di posta elettronica:

    infocalcio@sscn.it

    scriviamo in tanti una protesta civile ed argomentata, devono per forza prendere delle soluzioni adeguate.
    Saluti a tutti

  8. RAGAZZI TUTTO CIO’ CHE DITE E’ SACROSANTO, PERO’ C’E’ DA DIRE UNA COSA CHE DE LAURENTIS PURE SE METTE ALTRI 10 TORNELLI E’ LA MENTALITA’ DEI NAPOLETANI CHE DEVE CAMBIARE, PERCHE’ PURTROPPO C’E’ SEMPRE QUELLO CHE NON FARA’ LA FILA LO STESSO CREDENDO DI ESSERE PIU’ FURBO DEGLI ALTRI, INVECE E’ SOLAMENTE PIU’ INCIVILE E’ MALEDUCATO!

  9. caro federico,
    il presidente parla di progetto internazionale, ma il problema (a mio parere irrisolvibile) è che siamo una città da 4′ mondo! L’inciviltà di noi napoletani è senza limiti, anche di chi si professa “persona per bene”……figuriamoci quella di chi vive nell’illegalità!

LASCIA UN COMMENTO