Calcio: Vieri chiede 21 milioni di risarcimento a Telecom

0
18

Il giocatore dell’Atalanta, Cristian Vieri, ex attaccante dell’Inter, ha chiesto un risarcimento in sede civile di 12 milioni di euro a Telecom e 9 milioni e 250 mila euro all’Inter perché, sostiene il calciatore, l’avrebbero fatto controllare indebitamente, causandogli anche una forte depressione, L’inchiesta. Vieri, per questa richiesta, si fa forza soprattutto delle dichiarazioni dell’ex numero uno della security di Telecom, Giuliano Tavaroli, e dell’investigatore privato Emanuele Cipriani, entrambi coinvolti nell’inchiesta milanese sulle indagini illegali. In particolare, Bobo Vieri e il suo legale, Danilo Buongiorno, hanno allegato alla richiesta di risarcimento un verbale del 22 settembre 2006 di Tavaroli davanti al gip in cui l’ex responsabile della security Telecom spiega di essere stato contattato dalla «segreteria del dottor Tronchetti Provera» la quale gli avrebbe detto che «il dottor Moratti» aveva bisogno di una «consulenza».Un fascicolo che, secondo l’accusa, sarebbe stato formato da Emanuele Cipriani, titolare dell’agenzia investigativa Polis d’Istinto, su richiesta dell’Inter che voleva capire come mai il rendimento atletico del bomber fosse precipitato ai minimi.
Fonte: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO