Caso Lavezzi, il Real fa sul serio

10
18

E’ una telenovela dal finale imprevedibile: mentre il patron continua a “bacchettare” il Pocho e i suoi procuratori, le voci che arrivano dalla Spagna cominciano a preoccupare seriamente i tifosi azzurri, il Real Madrid vuole Lavezzi. Ma non è una novità. Domenica scorsa osservatori del pluridecorato club spagnolo erano difatti presenti al San Paolo per seguire l’attaccante argentino, e non soltanto lui: tra gli azzurri di Reja anche Fabiano Santacroce è uno dei possibili obiettivi del Real. A far rimbalzare la notizia a Napoli dell’ormai forte interessamento della società madridista per l’ex fuoriclasse del San Lorenzo, sono i giornali della capitale, in particolare AS, molto vicino ai dirigenti del club. Secondo indiscrezioni trapelate negli ambienti del Real, sarebbe già stata presentata una sontuosa offerta per il cartellino del Pocho, al momento considerato indispensabile per la prima linea delle Merengue, visto che quasi tutti gli attaccanti sono kappaò, a causa degli infortuni subiti. E il Pocho Lavezzi è al primo posto della lista stilata dai dirigenti del Real Madrid che avrebbero già discusso con i procuratori dell’argentino l’ingaggio da versare, tra i cinque e i sei milioni di euro. Forti della richiesta del club spagnolo, Rossetto e Mazzoni – i due manager di Lavezzi – si presenteranno tra oggi o domani, o anche venerdì, a Castelvolturno per discutere sull’adeguamento del contratto che lega il giocatore al Napoli. L’aumento richiesto è di circa due milioni di euro, da aggiungere ai soldi che attualmente percepisce Lavezzi – 1 milione 100mila euro – dopo l’allungamento dell’impegno con la società di De Laurentiis fino al 2013, sottoscritto la scorsa estate. Rossetto e Mazzoni parleranno con il digì Marino dell’aumento piuttosto sensibile e cercheranno di far pesare sul piatto della bilancia anche l’interessamento per il loro assistito da parte del Chelsea e del Manchester, altri due club pronti a svenarsi.  Il patron azzurro la pensa invece diversamente e lo ha detto e ripetuto, i contratti si rispettano e si ridiscutono a fine campionato, eventualmente: De Laurentiis è insomma categorico, l’impegno firmato da Lavezzi va osservato sino alla sua scadenza, altrimenti finisce male. Il patron ha tuttavia paventato anche un’eventuale vendita del Pocho, un paradosso per sottolineare la sua incedibilità: «Se un pazzo mi offre cento milioni, non potrei dire di no». Come si concluderà la telenovela? Si saprà attraverso le prossime puntate, dopo la mediazione di Marino.

Leggo

 

 

Condividi
Articolo precedenteNapoli-Lecce: da oggi in vendita i biglietti
Prossimo articoloRipresa allenamenti, Iezzo ancora dolorante
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

10 Commenti

  1. basta queste notizie ke disturbano solo l’ambiente fateli lavorare lavezzi resta al napoli ma i giornali vogliono vendere qui ki e sempre stata kome tira il vento e propio la stampa….ridicoli

  2. DA IMPRENDITORE, NON FARO MAI PARLARE AL CUORE, GLI AFFARI SONO AFFARI,SE QUALCUNO VUOLE AL PREZZO ONESTO, NON DIREI NO, PERCHE’ POI MI RITROVERI UNA PATATA BOLLENTE,E PERDEREI FILIPPO E O PANARO. PER ME DL, HA RAGIONE.

  3. si concluderà che il napoli perderà lavezzi,hamsik, poi, maggio,poi gargano,poi santacroce. tutto questo x che i grandi giocatori hanno grandi contratti,e comunque vogliono poi giocare la champions. il napoli o decide di spender altri 50 milioni e comprare 2/3 giocatori forti,esperti e di rango,e cosi integrarli a questi e puntare a scudetto,champions ,o finisce che pian piano i giocatori citati faranno la stessa fine di AMAURI a palermo. che disse,qui sto bene,ma non si puo vincere nulla,quindi vado via.!!! i progetti come il napoli sono la cosa piu bella che ci sia,scelte accurate,serenità,ma gia la questione di diritti di immagine poco si accosta ai grandi giocatori che a volte percepiscono piu soldi da sponsor che da ingaggio. se ci mettiamo che noi andiamo sempre alla ricerca di sfide,di giocatori fortissimi ma sconosciuti, tutto questo fa si che prima o poi qualcosa si sgretola, impossibile che il palermo tenesse bloccato amauri,zaccardo,barzagli. impossibile che la sampdoria tenga cassano ancora un altro anno,impossibile che il napoli trattenga i suoi gioielli a lungo,salvo contratti onerosi,o salto di qualità. ripeto, se il napoli volesse trattenere gente simile, gli spara 2 milioni x altri 5 anni, e cosi chiude i discorsi, poi prende cannavaro nazionale,( che pur essendo d’ età avanzata da peso allo spessore e alla fama mediatica,prende un attaccante alla balotelli da affiancare a lavezzi,e un diego del verden brema da affiancare al duo hamsik gargano. solo cosi puo trattenere i suoi giocatori,puntando a cose importanti. lottando per scudetto,champions ..

  4. ma nn dite sciochezze RIDIKOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII VERGOGNA AVETE ROTTO..LASCIATE LAVORARE IL NAPOLI E LAVEZZI IN PACE..LAVEZZI L HA DETTO CON TUTTA SINCERITA VUOLE RESTARE A NAPOLI AL PIU LUNGI POSSIBILE..MA CHE VOLETE PENSATE A VOI..IL POCHO E NOSTRO E LUI ACCORDA PIENDAMENTE..CIAO CIAOOOOOOO–FORZA NAPOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII POCHO FOREVER….

  5. D’accordo con Alex e tra l’altro acquistando altri giocatori forti si crea un po’ di sana competività…
    Ma De Laurentiis dove vive sulla luna?Non facesse la morale… Ma ad esempio per fare il film di Natale non mi sembra si sia affidato ad attori sconosciuti. Gli attori li ha sicuramente strapagati… Questo principio lo dovrebbe estendere al Napoli

  6. lavezzi al napoli, lavezzi al real, lavezzi all’inter, lavezzi al chelsea………a me a ro va lavezzi non mi interessa, a me mi interessa dove va il napoli. finiamola con questa montatura mediatica fatta ad hoc dalla solita regia per destabilizzare il calcio a napoli, perchè hanno capito che fra pochi anni daremo fastidio ai soliti guappi calcistici del nord.

  7. Non credo che De Laurentis sia stupido nel lasciar andare un campione e per giunta un beniamino della tifoseria. L’ha detto chiaro e tondo che non è una questione di soldi. Lui ci tiene alla serietà e all’attaccamento alla maglia come lui ci ha tenuto in questi anni. Sarà cocciuto nell’intento di creare una “famiglia allargata”, di adattare il suo stile anche in questa società calcistica e all’ambiente ma è il Presidente del Napoli e dobbiamo dargli fiducia. Sono convinto che non solo accontenterà i giocatori con adeguamento del contratto ma che arriveranno altri giusti colpi di mercato.
    Dobbiamo avere fiducia in quest’uomo sennò è la fine…

  8. a colui che ha detto da imprenditore ragionerei cosi (rondine) dico,menomale che non sei te il presidente del napoli, giusto l’ accostamento al cinepanettone e agli attori della suderia delaurentis, cristian de sica tanto per intenderci,guadagna forse 4 volte quello che guadagna un lavezzi o un hamsik,certo che dobbiamo dire anche che il filmone di natale a delaurentis porta miliardi,il napoli se nn vince coppe,e scudetti, porta solo bilanci positivi e negativi. quindi, dico,lavezzi iniziasse a fare 15 goal a campionato, idem x gli altri,e babbo delaurentis a quel punto deciderà il da farsi,se ragionare da imprenditore,con il cuore o puntare a vincere . poi voglio dire, sto real ha rotto er c…. hamsik,poi lavezzi,ma x che non comprano altri? chi andrebbe in quella rosa di galattici si brucerebbe subito,.anche lavezzi farebbe la fine di cassano a madrid. dai non ci pensiamo,se il napoli quest anno fa il miracolo 4 posto,delaurentis blocca i suoi pupilli con ingaggi onerosi.

LASCIA UN COMMENTO