Cavani: “Se non mi mandano alle Olimpiadi faccio un casino”

9
16

”Se non mi mandano alle Olimpiadi, faccio un casino”. Edinson Cavani avverte il Napoli. L’attaccante uruguayano vuole a tutti i costi indossare la maglia della ‘Celeste’ ai Giochi di Londra 2012. Il bomber non accetterebbe un eventuale veto della societa’ partenopea. ”Non ho parlato del mio futuro. Ho parlato delle Olimpiadi e ho detto chiaramente che la mia priorita’ e’ far parte della Nazionale. Lottero’ per riuscirci, per far parte della selezione che andra’ a Londra. Sempre che il Maestro (il ct Oscar Tabarez) decida in questo senso”, dice Cavani alla trasmissione A Fondo. Le dichiarazioni dell’attaccante trovano ampio spazio sui quotidiani uruguayani. Se il Napoli dovesse opporsi al progetto olimpico del giocatore, la reazione sarebbe veemente? ”Prima vado in Italia e faccio un casino che non si e’ mai visto. Poi, vado lo stesso” alle Olimpiadi. Le parole di Cavani sono una piacevole sorpresa per Sebastian Bauza’, presidente della federcalcio uruguayana: ”Mi e’ venuta la pelle d’oca”.
Redazione Napolisoccer.net

9 Commenti

  1. Mah! A me sembra strano che uno come cavani abbia proferito testuali parole. Comunque la nazionale è una cosa molto importante e tutti devono dare il loro apporto se chiamati.L’importante è che i giocatori vengano salvaguardati da infortuni vari etc. con buona preparazione atletica e molta parsimonia nel loro utilizzo in campo. Vai Edi, la nazionale è importante e il Napoli di certo non ti vieterà di fare le olimpiadi! In bocca al lupo!

LASCIA UN COMMENTO