Josè Alberti (esperto mercato): “Lavezzi con la maglia dell’Inter non sta bene. Ecco chi può sostituire il Pocho…”

7
18

Jose-Alberti

ESCLUSIVA – Josè Alberti, consulente ed esperto di calcio mercato, ha concesso un'intervista in esclusiva a NapoliSoccer.NET. L'osservatore di mercato argentino ha parlato del futuro di Lavezzi e degli altri giocatori azzurri, della prossima campagna acquisti del Napoli, non risparmiando qualche critica allo staff del club partenopeo.
 
Quale sarà il futuro di Ezequiel Lavezzi?
“Il Paris Saint Germain è l’unica società in grado di cacciare i 30 milioni e 800 mila euro che possono far sciogliere il sodalizio tra Lavezzi e il Napoli, inoltre il club di Parigi farà la Champions League, cosa che non può garantirgli il Napoli. Lo vogliono molte squadre in Europa, tra cui Inter e Anzhi, ho parlato con i proprietari della squadra russa e so per certo che sono disposti a pagare oltre 7,5 milioni di euro a stagione.

Andare nel paese dell’ex unione sovietica non è il massimo per Lavezzi, poiché lì sono arrivati 40 giocatori argentini e nessuno di questi ha reso come si aspettava. Non vedo possibile che Lavezzi vada all’Inter, dato che il presidente Moratti non vuole pagare cash, ma vuole dare Ranocchia, Pandev, Obi e tanti altri, mentre dalle dichiarazione di De Laurentiis è emerso che vorrebbe solo contanti. Se fossi il Napoli – ha detto Alberti a NapoliSoccer.net – cederei Lavezzi solo all’estero. Ho visto un fotomontaggio del Pocho con la maglia dell’Inter, non gli cade bene come quella del Napoli, con la maglia neroazzurra rassomiglia molto ad un giocatore da oratorio”.
 
Invece cosa pensa del difensore argentino Fideleff?
“Fideleff è un buonissimo giocatore ma non da Napoli! Poterebbe essere un buon giocatore nel Chievo, nel Catania e nel Lecce, in quelle squadre che gli danno una certa continuità di gioco. Non è un giocatore che può giocare in una squadra di punta, è uno come tanti altri, come Denis, un grande giocatore ma non da Napoli. Denis è uno che non può fare 30 gol, ma può arrivare in doppio cifra, in una squadra come l’Atalanta. Nel Napoli ogni partita è una guerra, gli attaccanti, sono sempre marcati da due avversari e da uno che ti mette il fiato dietro le orecchie. Ciò avviene sia se giochi contro il Lecce, sia se giochi contro Inter, Milan e Juve” .
 
Come cambia il mercato del Napoli senza la Champions?
“A gennaio di due anni fa se il Napoli avesse puntato su grandi giocatori avrebbe potuto vincere il campionato. Purtroppo nel mese di gennaio chi ha buoni giocatori non li vende e poi devono anche ambientarsi in quei sei mesi. Quest’anno il Napoli ha preso Vargas l’ha pagato 11 milioni e non ha reso come sperato”.
 
Vargas può sostituire Lavezzi?
“Il posto di Lavezzi non può essere preso da Vargas, serve un giocatore che faccia alzare l’intero stadio quando gioca. Il primo giocatore che mi viene in mente è Douglas Costa dello Shakthar, peccato costi sui 30 milioni di euro. In Argentina ci sono tanti giocatori che possono prendere il posto di Lavezzi, l’unico problema – ha spiegato Josè Alberti a NapoliSoccer.net – è che hanno bisogno di circa 5/6 mesi di ambientamento. L'abbiamo visto con Lamela, Pastore e Vasquez. Purtroppo il Napoli non può aspettarli, poiché il prossimo anno deve fare una grande squadra, migliorare il quinto posto di quest’anno. Se dovessi dire un giocatore argentino che farebbe al caso del Napoli, dire subito Gabriel Hauche, uno che ha le stesse caratteristiche del Pocho, solo che vede meglio la porta rispetto al lui, è un portentoso. Un altro è Matias Defederico, un giocatore alla Messi, non tenuto da nessuno in considerazione, ma che lo sto proponendo da due anni. Un altro è Pablo Mouche del Boca Juniors”.
 
Forse Defederico è troppo incostante per essere preso in considerazione dai vari club Europei?
“Defederico giocava nell’Huracan con Pastore ed era molto più forte del Flaco. Purtroppo si è perso dopo il prestito al Corinthias, quando un argentino va a giocare in Brasile non è mai un bella esperienza. Nelle prime dieci partite è stato un genio, il miglior straniero che si sia mai visto in Brasile, poi non so perché ma è stato boicottato dagli stessi brasiliani. E’ ritornato all’Independiente, una squadra che ha avuto grossi problemi per colpa di un allenatore che pensava più a fare catenaccio, che altro. E’ forse quello che più si avvicina a Messi, quando prende la palla si inventa di tutto e sono quei giocatori incompresi da qualsiasi allenatore, non capisco perché viene fatto giocare a sinistra o sulla riga, lui è il classico numero 10, alla Zola, alla Lavezzi, deve essere libero di creare, non deve assolutamente marcare l’uomo, non può fare muro sul giocatore avversario, non sa marcare, non sa temporeggiare ma palla al piede fa ciò che vuole. Purtroppo molti allenatori non lo vogliono un giocatore come lui”.
 
Cavani andrà via o resta?
“Su Cavani ci sono molte squadre inglesi che lo vogliono. Se dovessero arrivare con 40 milioni allora il presidente potrebbe farlo partire in caso contrario resterà! Il Chelsea e lo United hanno la possibilità economica di spendere questi soldi, per uno che ha fatto così tanti gol!”
 
Ci sono in sudamerica altri giocatori che farebbero al caso del Napoli?
“Ci sono tanti giocatori che fanno al caso del Napoli: Yacob e Fred, su tutti. Il primo gioca nel Racing, si svincola nel 2012, è stato proposto più e più volte al Napoli, mi hanno detto “lo prendiamo, lo prendiamo”, ma poi nessuno si è mai fatto avanti. Il secondo è stato trattato per due mesi ma non si sono mai fatti avanti, è un giocatore esperto e navigato, ha giocato nella Nazionale brasiliana, nel Lione ed ha vinto diversi titoli. I nomi ci sono ma nessuno viene a prenderli, il problema – ha spiegato Alberti a NapoliSoccer.net – è che il Napoli non ha gente di mercato che ha giocato a calcio. Tutti quelli che vanno ad osservare i giocatori non hanno mai giocato a calcio, per cui non sanno mai cosa prendono.
Il Napoli ha un bisogno urgente di arrivare nei primi tre posti, ma di sicuro non può arrivarci con giocatori del calibro di Santana, che è si un buon giocatore, ma non uno in grado di portare il Napoli nei primi tre posti. Il Napoli ha un’utenza che nessuno si aspetta, in Argentina, in Brasile e in Inghilterra tutti restano esterrefatti dopo le partite del Napoli, ma la squadra non da soddisfazione. Il Napoli è arrivato terzo l’anno scorso solo perché molte pretendenti hanno fallito miseramente il loro campionato; infatti quest’anno che tutte hanno retto il passo il Napoli è arrivato quinto. Abbiamo giocato partite che hanno lasciato molto a desiderare, ad esempio vincevamo contro la Roma, poi abbiamo pareggiato, onestamente sembrava una lotta per non arrivare terzo”.

 
Chi vincerà il clausura 2012?
“Il Boca è sempre favorito, c’è il Newell’s old Boys subito dopo, poi la squadra del mio rione l’All Boys, anche se non ha mai vinto niente, dato che ha militato nelle serie inferiori. Purtroppo non credo sia in grado di vincere questo campionato il mio All Boys”.
 
Vincenzo Capano – Redazione NapoliSoccer.net
 

7 Commenti

  1. questo e’ jose Alberti…e ci dovremmo fidare di lui?
    A una domanda sulla passata coppa america …..
    La delusione della competizione?
    “Tutti indicano l’Uruguay come squadra che può sfidare ad armi pari lo strapotere dei brasiliani. Per me invece sarà la delusione della prossima Coppa America, nonostante abbia un tridente di assoluto valore quale Suarez, Forlan, Cavani. L’attaccante del Napoli è troppo stanco fisicamente e mentalmente per riuscire a ripetersi dopo il campionato anche nella competizione sudamericana.

  2. Sergio.. Xkè evidentemente insigne non è ancora questo grande giocatore, oppure lo convocheranno l anno prossimo. Di certo è sicuro che stiamo perdendo il nucleo di gioco della squadra.. Lavezzi. Non ci credo ancora Che se ne và

  3. VARGAS e INSIGNE sono pronti per una grande squadra…il NAPOLI lo è ….quindi basta solo aver il coraggio di metterli dentro…..

    quando vendemmo quagliarella dissi che CAVANI valeva 4 volte il quaglietta….. mi prenderete per matto ma dico che sia VARGAS che INSIGNE saranno 2 prossimi campioni che ci faranno sognare…e dimenticare chi va via solo per più soldi di ingaggio.

    i giocatori vanno e vengono la maglia azzurra del NAPOLI resta.

    forza NAPOLI

  4. bravo maradona10 cosi’ si parla da tifosi e conoscitori del calcio.
    Purtroppo pero’ abbiamo un’allenatore che non e’ un coraggioso e spesso perde le partite proprio con distrazioni dei piu’ esperti…che meditasse.

  5. E comunque si smetta di dire che Lavezzi andrà al PSG. È ormai chiaro che lui abbandonerà Napoli per andare all Inter. Se ben ricordate delaurentis accenó qualcosa ad agosto scorso, preparando di giá i tifosi a una possibile partenza del Pocho. Poi le ultime dichiarazioni di bigon, fanno solo ben sperare ai tifosi interisti. Ora il punto è questo: chi è il genio tra Moratti e Delaurentis? Lo è forse Morratti che, con un pó di milioni di euro + contropartite, riesce a strappare alla città di Napoli il beniamino indiscusso e assolutamente intoccabile come il pocho? Oppure in realtà il genio è delaurentis, che guardando effentivamente le statistiche, riesce a vendere un giocatore che ha fatto si e no 25 goal in 5 anni , a 30 miolini di euro?

LASCIA UN COMMENTO