E all’annuncio di Lavezzi piovono fischi

8
12

lavezzi_apr2012_0

Poteva avvenire ed e' avvenuto! All'annuncio delle formazioni al nome di Lavezzi sono piovuti anche dei fischi! Il Pocho non fa una piega e sorride! 

Dall'inviato al San Paolo Alberto Cuomo

8 Commenti

  1. il calcio è questo…. il POCHO comunque non merita i fischi…e non li meritava per ciò che ha dato in questi 5 anni…certo i fischi sono di rabbia e amore… ora concentriamoci per ROMA e non facciamo un autogoal fischiandolo nuovamente noi siamo tifosi del napoli……i giocatori vanno e vengono…la maglia NO…..forza NAPOLI

  2. Sono perfettamente d’accordo con MARADONA 10.
    LAVEZZI non merita i fischi sia pure per giustificata rabbia. Merita invece rispetto e gratitudine per ciò che ha fatto.
    Noi siamo legati alla MAGLIA.
    Mi aspetto un grande finale di COPPA:
    MAZZARRI saprà certamente caricare la Squadra rendendola MOTIVATISSIMA:
    Sarà un’impresa CICLOPICA. Ma il NAPOLI CI HA ABITUATO ALLE IMPRESE IMPOSSIBILI: FORZA NAPOLI

  3. Anche se Lavezzi è stato la bandiera del Napoli negli ultimi anni la sua cessione da un punto di vista razionale non deve essere considerato un dramma. Lavezzi innanzitutto non aveva più lo smalto dei primi anni, poi con tutti i soldi che si ricaveranno si potrà finalmente comprare un paio di centrocampisti e un difensore di grande livello e valorizzare Vargas.

  4. Ha detto che non si sente Napoletano. Ma che dichiarazione è? Ma chi se ne frega! Pensasse a quanto la società ed i Napoletani hanno sopportato i suoi capricci da ragazzino. Che cambi squadra non me ne frega niente ma, come uomo vale pocho…

  5. I giocatori vanno SOLO se non amano la maglia. Chi non ama il Napoli va fischiato se Napoli ha amato il giocatore. Tutta Napoli ha amato il Pocho…non troverà MAI un amore tale. Poi…i soldi sono soldi.

  6. Adesso puoi diventare davvero il Re di Napoli. Secondo solo a Maradona. Basta che dichiari al mondo….( resto a Napoli)!!!!
    Pensaci Pocho,pensaci! Da Pocho puoi diventare “Tantho” Immenso,perchè quei fischi non erano di odio ma l’espressione di un’ AMORE tradito

LASCIA UN COMMENTO