Ora non dipende più da noi. E meno male…

5
27

Di certo non possiamo dire che il 6 maggio 2012 è una data felice per i nostri colori. Eh già. Bologna si colora d’azzurro con 10.000 tifosi del Napoli pronti a cavalcare il destino. Tutti uniti per centrare la prima di un binomio di vittorie che possono riportarci al terzo posto
E invece arriva un verdetto di quelli che ti fanno ingoiare il boccone più amaro dell’anno. Bologna diventa un po’ come Londra. Napoli ad un passo dall’impresa, tutti convinti che l’impresa sia possibile e….invece il Napoli stecca. Un po’ la sfortuna, protagonista del primo tempo, un po’ l’incapacità di crederci veramente fino in fondo che caratterizza il secondo tempo e i play off di Champions League diventano di nuovo obiettivo che non dipende più dalle nostre forze. E meno male, verrebbe da aggiungere.

Nulla è perduto twitta Mascara . E in effetti la matematica non condanna ancora gli azzurri. Negli ultimi 90 minuti si dovrebbe verificare questa combinazione di risultati: sconfitta Udinese, pareggio o sconfitta Lazio, vittoria Napoli. Ora le pressioni sono sulle altre. Ma anche le maggiori probabilità di accesso ai preliminari di Champions. Montella e Stramaccioni devono regalare al Napoli l’impresa. E il Napoli deve battere il Siena. E sì, perché la sua parte non deve dimenticare di farla.
Indipendentemente da questo gioco di combinazioni di risultati, da cui dipendiamo, e che devono farci riflettere sugli sprechi di stagione, una buona notizia arriva dal 6 maggio: il Napoli conquista, anche stavolta senza suoi diretti meriti, la finale di Supercoppa italiana. Questo accade perché la Juve, finalista insieme ai partenopei della Coppa Italia, centra lo scudetto e lascia spazio al Napoli per un altro grande possibile traguardo.
Insomma, nonostante la grande delusione per aver sprecato la grande possibilità del terzo posto, che adesso diventa difficile, ma non impossibile, chiuderanno l’attuale stagione due finali dal sapore antico: Napoli Juve a Roma, Napoli Juve a Pechino. Potenzialmente potremmo portare a casa più di quanto pensassimo a inizio anno. Anche se tutto è da giocare. E soprattutto nulla dovrà essere dimenticato. Perché gli errori di quest’anno, devono diventare risorsa preziosa per arricchire il futuro azzurro. Con più trofei, e speriamo più maturità.

Bruno Gaipa

5 COMMENTS

  1. aronica, cannavaro, grazie di tutto, ma insieme a gargano ed ai vergognosi acquisti di quest’anno è ora che ve andiate tutti… siete questi, e dunque troppo scarsi x la passione e la competenza di noi impagabili tifosi!!! mo basta!! vi fischiano le orecchie bigon e de laurentis???? il minuscolo è da loro tutti meritato..

  2. Comunque il napoli e la banda mazzarri (capeggiata da lucarelli..) ha ancora un grosso obiettivo da raggiungere: A GIUGNO SI MIETA IL GRANO NEI CAMPI, E’ BENE PREPARARSI PER LA RACCOLTA.
    Forza Ragazzi.

  3. Ormai con questa squadra me sto sul ntussecann…il DeLa deve capire che per avere giocatori di un certo livello (vedi vicenda Criscito) deve rinunciare -almeno in parte – ai diritti d’immagine. Alla fine i giocatori li paga (quando li acquista) un valore talmente alto e sproporzionato che non so se gli convenga. Meglio rinunciare ai diritti d’immagine oppure tenersi i diritti d’immagine su stampa e rinunciare a quelli d’immagine in tv o trovare altri metodi. Solo nel 2007 sono stati scoperti i vari Gargano, Lavezzi etc etc, dopo solo “ciofeche” per cui…la rubentus tanto schifosa in questi anni ha vinto il tricolore acquistando Vidal (ricordate?), Vucinic (ricordate?), Borriello (ricordate?), ecc ecc ecc il Napoli Donaldel, Santana, Lucarelli, Vargas, Britos, Dzemaili (almeno questo lo salvo) e…addio “il crescendo” della squadra…il resto è storia, sperando che Domenica il nostro dipendere dalle altre avrà risvolti positivi. Avanti Napoli, avanti Catania, Avanti Inter.

  4. si critica la difesa è vero due errori e due goal…..
    però nel primo tempo , tra l’altro da grandissima squadra ci siamo letteralmente mangiati 6 goal…..quindi qualche volta guardiamo anche questo.

    se il primo tempo mettavamo la metà delle occasioni la partita finiva già nel primo tempo.
    purtroppo nel calcio chi sbagli paga…. ma si vince e si perde in 11……

    il rammarico grande è quello che il napoli gioca meglio di tante squadre ma spreca e concede con facilità.

    la difesa va si rinforzata ma con innesti giusti …il resto centrocampo e attacco non penso che altri siano migliori di noi.
    forza NAPOLI

  5. La verità come al solito sta nel mezzo. Vero, la difesa non è il massimo (ma con questa abbiamo conquisatto la Champions, l’abbiamo giocata bene, siamo in finale di coppa italia e ad una giornata dal termine eravamo di nuovo in Champions). Lo stesso discoso vale per il centrocampo. In attacco tutto formidabile poi però a Bologna sbagliano i gol per vincere la partita che devi vincere. Il Napoli attuale è al limite di ciò che può fare. Ora si deve decidere cosa fare ovvero se fare il salto in più o accontentarsi. Ricordo comunque (pensiero personale) che 9 giocatori di questa squadra sono acquisti di Marino il quale avrà anche sbagliato in alcune operazioni di mercato ma il ritorno economico degli altri li copra ampiamente. I vari Fideleff, Santana, Britos, Donadel, e ci inserirei anche Inler(???)….Mah!!!

LEAVE A REPLY