Mazzoni (proc. Lavezzi): “El Pocho vuole il Napoli, anche guadagnando meno”

7
150

Alejandro Mazzoni uno dei procuratori di Ezequeil Lavezzi ha rilasciato questa breve dichiarazione ai microfoni di Radio Kiss Kiss: "Tra il Pocho e  il Napoli c’è un amore senza fine, indistruttibile, Lavezzi a Napoli si trova molto bene, sia lui che la sua famiglia si sono integrati bene in città e il calciatore ha un feeling perfetto con i tifosi che gli stanno dimostrando tutto il loro affetto. Il giocatore sta giocando alla grande, dando un grosso contributo  al Napoli, per questo chiediamo un adeguamento di contratto, sono sicuro che non ci saranno problemi a trovare l’accordo con il direttore Marino, visto che la volontà del calciatore è quella di restare nel Napoli".
Parlando poi del valore del cartellino del suo assistito il procuratore ha dichiarato: "Il valore di Ezequiel è sicuramente aumentato di almeno 4-5 volte rispetto a quanto lo abbia pagato la società, di certo la nostra richiesta non è stata nè 5 nè 6 milioni di euro, non abbiamo mai parlato di cifre con la società il calciatore preferisce restare a Napoli anche guadagnando di meno". Infine Mazzoni parlando dei diritti d’immagine ha aggiunto: "Noi rispetteremo i programmi della società, quindi non intralceremo la politica dell’immagine".

Redazione NapoliSoccer.NET



7 Commenti

  1. Per salvare il posto a qualcuno qualcun’altro dovra` essere ceduto. Ma non basta dare via Dalla Bona per aumentare l’ingaggio di Lavezzi da 1.1 a 2.5 milini o di Gargano da 0.5 a 1.5 milioni…… le politiche sono 2 cercare di farle insieme ci vogliono tanti tanti soldi in Italia soltanto l’Inter ci riesce e un po la Juventus.Prima politica e` di tenere bassi gli ingaggi (vedi Napoli o Arsenal) e soffiare i giovani talenti non ancora esposi con un prezzo di cartellino alto cosi da soffiarlo agli indecisi, vedi Hamsick Santacroce e Mannini che senz’altro non sono stati regalati se si pensa che Mannini e Costato quanto Maggio piu` di Lavezzi.La seconda e` quella del Milan che prende campioni che devono rendere subito arrivano a parametro Zero ma costano per anno quello che costa l’aquisto di uno dei nostri al Napoli.
    Il Napoli fino ad adesso non ha avuto problemi perche` non lottava per vincere
    era una neopromossa dalla C alla A ma se vuole continuare a ben figurare Vedi arsenal che gioca in Champions e vince in premier League bisogna avere la forza di far partire con un incasso quadruplo della cifra spesa quelli tipo Hamsick e alzare nei limiti l’ingaggio di chi rimane e aquistare giovani di valore. Se vuoi tenere tutti ad ingaggi alti offrire cifre enormi per sottrarre giovani e non giovani affermati, a suon di ingaggi sui 5-6 milioni e Prezzi di cartellino sopra i 20 milioni, be` Allora soltanto Man Unt Chelsea Real Madrid Barcellona e in Italia Inter possono farlo.

  2. x me l’unica soluzione che renderebbe il calcio + equo è di fissare i tetti degli stipendi. così un giocatore sa che + di questo nn puo’ guadagnare e verametne puo’ decidere lui di giocare o meno in una squadra.
    In questo modo ci sarebbe anche un ridimensionamento dei grandi club (cioè dei + ricchi). Lo ha proposto la Roma già da qualche anno…

  3. Io penso ke per quanto riguarda il Pocho…è da matti pensare ke sia legato al napoli solo da un fattore remunerativo,lavezzi ci sta dando tanto e noi altrettanto,Lavezzi è quell astro nascente ke kome per magia ha illuminato i nostri cuori….e lui lo sà….io sn uno di quelli innamorati del pocho,mio padre ha visto “Diego” “El Dio”….Io potrò raccontare di aver vsto el “Pocho” “L’angelo mandato da EL DIO”.
    Lavezzi è nostro e nessuno lo avra mai……POCHO TE AMO!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here