Mazzarri: “Grazie pubblico, a Bologna mi aspetto un grande esodo”

1
73

mazzarri-conf-napoli-inter-02

L’allenatore del Napoli Walter Mazzarri, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni raccolte da NapoliSoccer.NET: "Ci tengo a ringraziare il pubblico perché avevo fatto un appello per queste tre partite finali e ci ha dato una grossa mano. A Bologna mi aspetto un esodo importante perché bisogna fare il massimo per queste ultime partite. Poi da quello che ho capito dipende molto anche da quello che farà la Lazio.
La Champions League l’abbiamo visto cos’è. E’ una grande competizione che fa crescere tutte le squadre ed una squadre come la nostra, che non aveva mai partecipato, l’anno prossimo sicuramente ne beneficerà.
L’allenatore fa le scelte tecniche. Lavezzi era stato infortunato si è allenato pochissimo, c’è un Pandev in grande forma e l’allenatore cerca di mandare in campo sempre la miglior formazione, quella che sulla carta da più garanzie. Mi sembra che Pandev sia stato tra i migliori in campo e Lavezzi quando è entrato ha dato molto di più di quello che ha dato a Roma e si vede che sta progredendo.
Con Lavezzi ci ho parlato anche ieri per mezzora e gli ho spiegato le cose, vi assicuro che abbiamo parlato di tutto e lui è parte integrante di questo progetto e fino al 21 maggio è concentrato soltanto sugli obiettivi del Napoli. Quello che accadrà dopo è un problema che non mi riguarda. I migliori giocano e tutti i miei giocatori devono capire che quando ci sono giocatori competitivi come Pandev bisogna accettare anche la panchina. Lui è mancato per infortunio, ora è rientrato, pochi allenamenti nelle gambe, ci sono i suoi compagni che per il momento stanno meglio di lui e la cosa più importante, come mi ha detto anche lui, è che la squadra vinca.
Uno come Galliani, che con una squadra forte come il Milan abituata a fare la Champions, aveva detto che a fine anno questa competizione ti porta via in campionato dai sette agli otto punti. Il Napoli fa la Champions per la prima volta, l’anno scorso ci è arrivato facendo un terzo posto che è stata un’impresa, si va avanti in Coppa Italia, viene da se che abbiamo perso qualche punto.
Hamsik? Noi facciamo tanti schemi, lui in fase passiva si lega al centrocampo mentre quando si entra in possesso di palla gioca tra le linee dove vogliamo che sia per esaltare le sue qualità. Sia lui che Pandev venivano a prendere la palla per mandarla sugli esterni e per mandarla a Cavani.
Sulle palle inattive la squadra ora sta meglio, bisogna stare bene sulle marcature con la giusta attenzione
”.
 
Redazione NapoliSoccer.NET



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here