Le 7 Note Azzurrissime

0
28

DO ppio Simplicio. Il Napoli è capace di imprese che vanno al di là dell’immaginario collettivo. Sono ancora bloccato sul mio divano. Un sabato allucinante, dal cambio incomprensibile di Cavani al goal del brasiliano Simplicio, comprensivo di baci ed abbracci in tribuna. Sono trascorse 48 ore dai fattacci di Roma ed ancora non ci si riprende, gli azzurri hanno sprecato un’ occasione colossale per allungare sulle altre pretendenti al terzo posto, ma una follia del Mister ed una difesa inguardabile ci riportano a 55 punti in classifica dopo aver sfiorato il sogno 57 e terzo posto, quasi sicuro, a 3 giornate dalla fine. Il Napoli ora è costretto a fare nove e chiudere a 64 punti, 7 punti in meno dell’anno scorso. Il calendario sembra favorevole, ma questo Napoli è capace di qualsiasi cosa, ci si augura che i 4 punti persi con Catania e Roma, cito solo questi due avvenimenti, per evitare un coccolone se si ripensa a tutte le occasioni sprecate, possano non influire sulla strada degli azzurri, verso il terzo posto. SCIAGURATI .

RE Edinson Gesu’ Cavani. Il fenomeno uruguaiano continua a deliziare il pubblico napoletano e quello italiano con i suoi 101 goal e con le sue 22 apparizioni in campionato, termina la stagione battagliando lassù, ancora una volta, con Ibrahimovic e Di Natale. Sembra non reggersi in piedi, ma gioca su tutto il prato verde dell’Olimpico e dopo un’ora, parte in contropiede, ubriaca Kjaer e disegna una parabola magistrale che si ferma nell’angolo della porta difesa da Lobont. Dopo questo ennesimo capolavoro, le blasonate squadre europee sicuramente avran di nuovo strabuzzato gli occhi, chi l’avrebbe mai detto che Real Madrid, Chelsea, le big italiane, il Liverpool, le due di Manchester potessero sognare nella loro squadra l’attaccante del Napoli ? Tutto vero, e’ lui l’uomo dei sogni, lui il capriccio dei potenti del calcio. BLINDIAMOLO !

MI fa pena Frey, il gran portiere del Genoa che si trova ad essere il peggior estremo difensore del campionato grazie ad una società imbarazzante con a capo il re dei giocattoli Preziosi, il via vai di allenatori ed un pubblico ormai ai ferri corti con il club del grifone. Ebbene si, il buon Sebastiano ha incassato 66 goal in 35 partite, non si contano gli interventi prodigiosi del portiere francese, se no, la casella goal subiti rischiava di vedere tre cifre. Il Genoa rischia ufficialmente la B, deve ringraziare il Parma di Donadoni che ferma in casa il Lecce. Salentini e liguri sono distanti un solo punto. Il Lecce dovra affrontare Juve, Fiorentina e Chievo. Il Genoa, se la vedrà con: Cagliari, Udinese e Palermo. Chi se ne andrà in B con Novara e Cesena ? Preziosi rischia tanto e potrebbe esserci un clamoroso derby della lanterna in B l’anno prossimo. Ma più di tutto, quel povero Frey, arriverà a 70 pappine subite, per fine campionato ?

FA nno goal a grappoli (62), non ne subiscono (18), rischiano di vincere 11 partite consecutive. La Juventus di Antonio Conte non si ferma più, tiene il Milan sempre a 3 punti, ne mancano tre e bastano sei punti per vincere lo scudetto. Conte è sempre più vicino all’impresa dopo i fatti di calciopoli. Vucinic, Pirlo e Vidal hanno cambiato marcia nelle ultime partite, con Cesena e Novara, i bianconeri hanno ritrovato anche i goal di Borriello. Eh si, l’ex milanista dice la sua nel finale campionato e lancia definitivamente la signora bianconera verso il tricolore. Dovesse finire così, scudetto meritato alla squadra che libera da impegni europei ha corso di più e giocato meglio delle altre.

SOL o Marylin Balotelli ci mancava. A Londra il gossip non ha limiti. Chloe Evans, biondissima 21enne, si è dichiarata ennesima fiamma di Mario Balotelli. Ma la Evans, assistente personale di Balotelli, è andata anche oltre. ‘Non dimenticherò mai il giorno in cui mi chiese di travestirlo da donna, eravamo annoiati e così l'ho trasformato in una Wag. Abbiamo trovato una parrucca bionda e utilizzato il mio trucco: è diventato Marilyn Balotelli’. La ragazza dice che si è trattato di una situazione molto divertente. Il rossetto era rosa pallido, il fard rosa. Mario era molto contento. Ha cominciato a specchiarsi e a un certo punto ha detto che era più carino di me. Chloe ha anche aggiunto che, tra le tante ossessioni di Marione, c'è anche la cura del corpo: ‘Mario odia i peli pubici e prima di andare a letto mi chiede sempre se mi sono rasata. Lo stesso fa lui. E poi ogni mattina si alza, fa la doccia e si cosparge di creme, è ossessionato dall'aspetto fisico’. Gossip del ‘Sun’ oppure verità ? E la Fico che fine farà ? Mario Monroe .

LA rissa sul finale di Udinese – Lazio è l’ennesima pagina vergognosa del nostro campionato di calcio. L’ingannevole triplice fischio finale arrivato dagli spalti ha scatenato il caos a bordo campo. La Lazio china il capo e Pereyra va in fuga e beffa Marchetti. La partita era già sull’ 1-0, a pochi secondi dalla fine. Era terminata, finita, direi sepolta. Ne segue una rissa con Tare che viene alle mani con un dirigente dell'Udinese negli spogliatoi. Dias si fa espellere, Scaloni si fa ammonire, Marchetti spinge Bergonzi che non prende provvedimenti nei suoi confronti. Ma perdere 1-0 o 2-0 cosa cambiava ? La lotta per un posto in Champions continua. Ma Lazio ed Udinese escono con le ossa rotte. I biancocelesti perdono per la quinta volta consecutiva in trasferta, per la settima volta di fila lontano dall'Olimpico. Resta solo la sfida di Bergamo da qui alla fine. Un solo altro passo falso potrebbe essere deleterio, la squadra di Reja non sembra pronta ad affrontare la competizione europea.

SI amo tutti quante lì, ma chi vuole davvero la Champions League ? 55 sulla ruota di Napoli, Milano, Udine e Roma. 270 minuti decisivi per decidere chi si giocherà il preliminare ad agosto per accedere ai tabelloni della massima competizione europea. Sulla carta, il Napoli ha il calendario più abbordabile, ma il Napoli di questi tempi, può regalare qualsiasi sorpresa, Bologna, forse, unica insidia. Ostico quello dell’Inter che a Parma può rischiare un mezzo passo falso, il derby sarà sempre pericoloso con la Lazio. Terribile. Reja affronterà Siena ed Atalanta prima dell’Inter, i troppi infortuni, potrebbero pesare. Di Natale e compagni invece giocheranno a Cesena ed a Catania, in casa il Genoa che lotta disperatamente per restare in A. Il Napoli ora non può più sbagliare, 9 punti per guardare tutte dall’alto e chiudere il campionato tra le prime tre, per il secondo anno consecutivo. APNEA .

Mercoledì 1 Maggio, dalle ore 17 alle 19, vi aspetto On Air, su Radio Crc (100,5 Mhz) per commentare il Napoli e le 7 Note! Diretta Telefonica 081.5711969, Sms 338.2222777. Dalle 17.30, Sorrisi e Palloni in Tv, fino alle ore 19, il programma sarà in diretta anche su TeleCapri Event, Ch. 271 del digitale terrestre. Viviamo insieme il post di Napol – Palermo, con: Giuseppe Libertino, Bruno Gaipa, Barbara Carere e Virginia Casillo.

Redazione NapoliSoccer.Net – fonte: Giuseppe Libertino Azzurrissimo.it

LASCIA UN COMMENTO