Rinaudo: “Siamo in alto e a San Siro abbiamo dimostrato di meritarlo”

0
57

"Ci manca poco per fare il salto di qualità" Leandro Rinaudo positivo ed ottimista dopo il match di San Siro racconta le sue sensazioni a Radio Marte.

Più arrabbiati per quell’inizio a rilento o per la successiva ora di gioco di grande spessore?
"Sicuramente non si può essere mai soddisfatti quando si perde. Potevamo approcciare meglio la partita perché poi dopo abbiamo reagito e dimostrato che possiamo essere anche noi una grande squadra. Peccato ma ci servirà da esperienza per arricchire il nostro bagaglio. Sicuramente dovremo stare più attenti e gestire meglio le sfide di grande livello".

Ti è toccato fermare Ibrahimovic e ci sei riuscito…
"Sì ma a volte non basta fermare un solo giocatore. L’Inter è un complesso di tale forza che può permettersi di andare in gol con ogni giocatore e ieri l’ha dimostrato".

Una sconfitta che lascia intatti ambizioni ed il quarto posto in classifica…
"Siamo in alto e penso che ce lo meritiamo. In un’ora di gioco a San Siro abbiamo tenuto testa all’Inter e questo la dice lunga sulle nostre potenzialità. Attualmente siamo a ridosso delle big del campionato e forse per colmare il gap ci servirà solo un giusto processo di maturazione. Ma quello potrà avvenire solo col tempo. Adesso torniamo a lavorare sodo e caliamoci nella giusta mentalità perché avremo di fronte il Siena ed in Serie A non esistono possibilità di rilassarsi. Lo spirito che ci ha animato nell’ora giocata a San Siro dovrà essere sempre il modello da seguire".

Dove può arrivare questo Napoli?
"L’obiettivo è migliorare il piazzamento dello scorso anno. Vogliamo conquistare un posto in Uefa. Non sarà facile ma ci proveremo".

Resterà a lungo negli occhi di tutti la perla di Lavezzi…
"Pocho è un grande giocatore ed è talmente fenomenale che sorprende anche noi giorno per giorno. Presto diventerà così forte da poter essere considerato un campione assoluto di livello mondiale"

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: sscnapoli.it
 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here