Calcio: Posticipo, il Palermo travolge il Milan

0
69

Ancora un passo falso in trasferta. Ma questa volta niente pareggi, il Milan perde nettamente contro un grande Palermo che si impone 3-1 nel posticipo della 14esima giornata di serie A. Miccoli, Cavani e Simplicio stendono il Diavolo che precipita a -6 dai cugini dell’Inter e che in trasferta non riesce a far valere tutto il suo potenziale. Certo se Ronaldinho non avesse sbagliato il rigore al 27′ del primo tempo (strepitoso Amelia), la partita sarebbe cambiata, ma il Palermo ha ampiamente meritato il successo. Tutto esaurito al Barbera e la gara e’ subito avvincente. Ispirato Miccoli che ingaggia un bel duello con Abbiati (al 1′ destro bloccato). Bravissimo il portiere del Milan al 18′ e al 21′ sui tentativi dell’attaccante rosanero, in grande serata. Palermo pericoloso anche con Carrozzieri (colpo di testa), Bresciano (tiro respinto da Ambrosini) e Cavani (sinistro debole da ottima posizione), ma e’ il Milan a sprecare l’occasione piu’ ghiotta. Dopo un grande intervento di Amelia, al 17′, su Pato, il portiere rosanero si supera al 27′ deviando in angolo il rigore calciato da Ronaldinho e che Rocchi aveva concesso per un fallo dello stesso Amelia su Pato, proprio sulla linea dell’area. Il "papero" al 29′ e’ costretto ad uscire, entra Inzaghi. Al 49′ traversa di Ronaldinho su punizione. Nessun cambio nella ripresa e non cambia neanche l’intensita’ della gara. Al 5′ il Palermo va in vantaggio: il destro di Miccoli dai 16 metri e’ forte e preciso, imprendibile per Abbiati. Ancelotti inserisce Emerson e Shevchenko per Flamini e Ambrosini, ma al 14′ arriva il 2-0: perfetto il lancio di Liverani, Cavani svetta su Maldini e batte Abbiati di testa. Il Milan accusa il colpo, ci prova Pirlo al 21′, bravo Amelia a respingere la sua punizione. Al 35′ cross di Balzaretti, inserimento di Simplicio: 3-0. Al 37′ Ronaldinho salta tutti, non Bovo che lo stende in area. Dal dischetto ancora Ronaldinho che questa volta batte Amelia e firma il 3-1. Nel finale il Milan pressa e crea tante occasioni, ma Amelia e’ scatenato e dice di no a Zambrotta, Emerson e Pirlo. Palermo in Paradiso, Diavolo al tappeto.

 

fonte:ansa



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here