GAME OVER – Iacobelli: “Sembra finito un pesce d’aprile che durava da troppo tempo”

3
59

gameover

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi sull'ultima partita del Napoli, curata da mister Agostino Iacobelli per NapoliSoccer.NET. 
Sembra finito un pesce d' aprile che durava da troppo tempo. Grazie a queste due ottime prestazioni il Napoli riesce a riagguantare i sogni Champions League. Come detto l' ultima volta vincere contro il Novara non era impresa impossibile (anche se i ragazzi di Tesser hanno dimostrato di essere un osso più che duro contro la Lazio), ma andare a vincere a Lecce, soprattutto in questo momento, non è da tutti. Il Napoli non solo ha vinto, ma ha dimostrato di esserci ancora. Soprattutto dal punto di vista fisico. Una squadra in palla, con Zuniga e Maggio a correre per quattro. Un plauso soprattutto al colombiano che è riuscito a demolire il connazionale Cuadardo, uno degli uomini più pericolosi di Cosmi.

Molto bene stavolta il pacchetto difensivo, sempre attento su Muriel e Di Michele. Peccato per l' infortunio a Campagnaro; bisognerà capire di che entità sarà lo stop dell' argentino. Dal punto di vista tecnico-tattico vorrei aggiungere che finalmente il Napoli sta dimostrando di poter giocare bene contro le squadre che sostanzialmente attendono l' avversario per poi colpirlo in contropiede, anche con l' assenza del Pocho Lavezzi.

Guardando le avversarie per il terzo posto ora come ora la situazione è molto più rosea di qualsiasi aspettativa. Non tanto per i meriti del Napoli, che comunque ha passato un aprile da incubo, quanto per i demeriti di Lazio e Udinese, unite da un destino suicida. Soprattutto i capitolini hanno cominciato a distribuire punti in maniera assurda perdendo a Parma, Catania, Novara e pareggiando in casa proprio contro il Lecce.

Intanto nella prossima giornata il calendario ci offre uno snodo fondamentale, due partite da cardiopalma: Udinese-Lazio e Roma-Napoli. Partite da tripla, chiunque può vincere. Quello che è sicuro è che a beneficiarne sarà l' Inter. I nerazzurri di Stramaccioni, vincendo con il Cesena, potrebbero seriamente accreditarsi per l' ultimo posto buono per la Champions, insperato dopo le fallimentari cure Gasperini-Ranieri.

Adesso però dobbiamo pensare solo a vincere. Non sarà facile, ovviamente, contro questa Roma, in crisi sì, ma comunque piena di grandi giocatori. I giallorossi vorranno certamente riscattare il ko interno con i viola, per giocarsi l' ultima possibilità champions. Chi avrà più fame porterà a casa la posta in palio. Dopo la sfida ai ragazzi di Luis Enrique, la strada dei partenopei sarà tutta in discesa, fino al ritorno all' Olimpico. Per vincere almeno un trofeo.
 
Agostino Iacobelli per NapoliSoccer.NET



3 Commenti

  1. Credo che domenica ci sia il dentro o fuori vincere a ROMA significa 3 posto.Poi tutti a vincere contro la juve.Ultima cosa quanti rimpianti contro il CHELSEA loro in finale champions e noi a leccarci le ferita

  2. Certo che il Napoli non ha avuto molta fortuna in Champions: ha beccato preciso le due finaliste… Comunque adesso penso che ce la giocheremo noi e l’ Inter visto il calendario e la forma fisica

  3. Per il Napoli giocare con un centrocampista in più in questo momento del campionato è stato molto vantaggioso, la difesa ha giocato con più serenità proprio pewrchè si sentiva più coperta. Adesso bisogna andare a Roma per bruciare lòe ultime residue speranze dei giallorossi. In questo momento l’avversario più temibile per gli azzuri è l’Inter ma non bisogna dimenticare che i nerazzurri devono affrontare ancora la Lazio e soprattutto devono giocare il derby. Noi invece, come faceva giustamente notare mister Iacobelli, abbiamo un calendario più facile……si più facile….almeno sulla carta!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here