Calcio: Serie B, crollo Grosseto, tris di squadre in testa

0
79

Nel 16° turno di Serie B cade rovinosamente (5-0) la capolista, che viene raggiunta dall’Empoli (3-2 al Piacenza) e dal Sassuolo (pari ad Ascoli). Bari k.o. in casa contro l’AlbinoLeffe, colpo del Brescia a Mantova. Successi anche per Rimini e Pisa, pareggi in Cittadella-Ancona e Modena-Livorno
L’esultanza di Sasa Bjelanovic dopo il 2-0 al Grosseto.

Dopo la 16ª giornata di B (in attesa del posticipo tra Triestina e Treviso), in testa ci sono tre squadre a 28 punti: Grosseto, Sassuolo ed Empoli. Caduta rovinosa per l’ex capolista solitaria, il Grosseto appunto, che viene travolto 5-0 dal Vicenza. Pari per gli emiliani ad Ascoli, vittoria sofferta per l’Empoli (3-2) con il Piacenza. Bel colpo dell’AlbinoLeffe a Bari, e successo del Brescia nel derby lombardo contro il Mantova. Dietro, successi per Rimini e Pisa, rispettivamente con Avellino e Frosinone. Infine, pareggi senza gol in Cittadella-Ancona e Modena-Livorno.
VICENZA-GROSSETO 5-0
Un disastro. Cinque gol sul groppone, di cui quattro in 21 minuti, il Grosseto non se li aspettava decisamente. Eppure la capolista va in tilt contro i veneti, trascinati da uno Sgrigna in versione "Prova a prendermi". Sulla sinistra il fantasista fa quello che vuole, innescando quasi tutte le reti del Vicenza. Il primo lo segna lui dopo una serie di rimpalli; il secondo è di Bjelanovic, su suo assist, mentre il terzo, di Raimondi, è diretta conseguenza di un’altra sua scorribanda. Emblematico il 4-0: ospiti in barca, e Acerbis sbaglia il rinvio di piede. La palla finisce a Bernardini ai 25 metri; destro senza pretese del regista vicentino e il portiere ospite si lascia sfuggire la sfera in rete. Un disastro, appunto, che termina a inizio ripresa con il secondo gol di Bjelanovic. Gregucci torna a sorridere dopo tre k.o. consecutivi, mentre i toscani si leccano le ferite. Pur rimanendo in testa.
EMPOLI-PIACENZA 3-2
Benvenuti al "Francesco Lodi Show". Il mancino dell’Empoli entra in tutte e tre le reti della sua squadra, ma quanta sofferenza contro gli emiliani. Che forse meritavano il pareggio. Aspas porta in vantaggio gli ospiti al culmine della prima mezz’ora dominata dai biancorossi, ma Lodi non ci sta. Punizione perfetta sulla testa di Corvia e 1-1. A inizio ripresa il fantasista si mette in proprio, sempre su punizione, e la piazza all’incrocio. Infine batte un corner provocando l’autorete di Rickler. Inutile il 2-3 di Bianchi, appena entrato. Pur sudando molto, l’Empoli aggancia la vetta. E venerdì sera c’è il Bari.
ASCOLI-SASSUOLO 1-1
Ma quale testacoda. Per la classifica lo era, ma sul campo, come spesso accade in questi casi, no. Gol di Di Donato con complicità evidente di Bressan per i padroni di casa, che sognano il colpo gobbo. Prima che l’arbitro Romeo veda una trattenuta, dubbia, di Cioffi ai danni di Rea. Dal dischetto Salvetti è infallibile. Un pareggino utile agli ospiti, in formazione rimaneggiata, ora di nuovo in testa con Grosseto ed Empoli.
AVELLINO-RIMINI 0-2
Equilibrio per un’ora, poi uno-due ospite e pratica archiviata. Ricchiuti, migliore in campo, trova Docente in profondità ed è vincente il suo destro sull’uscita di Gragnaniello. Un Gragnaniello, tuttavia, che si dimostra maldestro quando vuole uscire di piede fuori area per anticipare tutti; in pratica regala la palla a Ricchiuti e il capitano riminese non può esimersi dal superarlo in pallonetto. Fine della serie positiva (otto partite) per gli irpini, mentre i romagnoli adesso respirano in classifica.
PISA-FROSINONE 3-1
Contestazioni e ritiro punitivo sono serviti ai toscani, che si sbarazzano del Frosinone e tornano al successo dopo oltre un mese. Joelson apre le danze prima che Diogo Tavares pareggi in mischia. Nel recupero del primo tempo, la svolta; sassata di Degano dal limite e palla sotto la traversa. Greco chiude i conti nella ripresa. Vittoria e sorpasso in classifica proprio ai danni dei ciociari.
BARI-ALBINOLEFFE 1-2
Al gruppone delle capolista poteva iscriversi anche il Bari, in caso di vittoria sull’AlbinoLeffe. Invece capita che i bergamaschi tornino dal San Nicola con i tre punti. Merito di una prestazione ordinata dei ragazzi di Madonna, che colpiscono in apertura due volte: Gervasoni decolla sugli sviluppi di un corner e batte Gillet. Poi Ruopolo regala a Renzetti il sinistro del 2-0. Inutile la seconda gemma consecutiva di Caputo. Pugliesi al tappeto e raggiunti proprio dall’AlbinoLeffe al sesto posto.
MANTOVA-BRESCIA 0-2
Seconda sconfitta consecutiva per Costacurta e il suo Mantova. Brescia dominante nel derby grazie a un super Caracciolo. La prima avvisaglia arriva con la traversa colpita da Baronio su punizione. Pochi minuti dopo l’Airone comincia a volare: destro all’incrocio, subito seguito dalla zampata vincente su svarione Fissore-Handanovic. Gran colpo per gli uomini di Sonetti, che tornano di prepotenza in zona playoff, al quarto posto, subito dietro il trio di vetta.
MODENA-LIVORNO 0-0
Su un campo al limite della praticabilità, ecco il secondo pari senza reti della giornata. Occasione persa per i toscani contro gli ultimi della classe, che però si dimostrano tosti al punto giusto. Secondo 0-0 consecutivo in terra emiliana per il Livorno. E con questo fanno dieci pareggi in campionato: come i toscani, nessuno.
CITTADELLA-ANCONA 0-0
I padroni di casa giocano per la prima volta nella loro storia in B al Tombolato, ma non basta a sfondare la resistenza marchigiana. Un punto a testa che muove la classifica, ma forse meritavano di più i veneti. Traversa di Teoldi con una sberla da fuori, ma fa discutere una decisione di Marelli: prima concede un rigore al Cittadella per mani di Rincon, in seguito lo trasforma in una punizione dal limite.
 
Fonte: gazzetta.it

Condividi
Articolo precedenteCalcio: Serie B; tonfo del Grosseto,cade il Bari, colpacci esterni per Brescia e Rimini
Prossimo articoloCalcio: Real Madrid, altro tracollo, Barcellona show: è fuga
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here